Distanza di sicurezza da antenne ripetitori cellulari

Categoria: Campi elettromagnetici. Aperta il 21/07/2018 da alka 154. Messaggi postati: 2.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il login, altrimenti   Iscriviti adesso

AutoreMessaggio
Immagine di profilo di alka 154 (alka154)
alka 154 (alka154)
il dubbio è l'inizio della conoscenza

Voto medio utente:
n.d. 
Salve, anche se ormai per via delle nuove tecnologie etc siamo costantemente sottoposti all'influenza dei campi elettromagnetici praticamente 24 su 24.
Tuttavia mi chiedevo, dovendo scegliere il posizionamento di una casa per civile abitazione, quale potrebbe essere la distanza minima di sicurezza dalle antenne / ripetitori telefonici (quelle co i pannelli bianchi per capirci) che sono disseminate qua e là nelle nostre città? Averla sul tetto è preferibile?. Oppure se è vicina all'abitazione ad un raggio di 100m in linea d'aria, può provocare danni alla salute degli occupanti? Danni a lungo termine ovviamente, rischio tumori etc. Chiedo in particolare agli Ingegneri Elettronici se vi sono studi in merito, o fasce di rispetto per legge! grazie per l'attenzione!

Postato il 21/07/2018 alle 10:46

Immagine di profilo di Emanuele Rizzato (Quadrato)
Emanuele Rizzato (Quadrato)
So di non sapere Socrate

Voto medio utente:
3,9 
alcune indicazioni le puoi trovare nel piano regolatore pat o piano degli interventi del tuo comune.
lo stesso comune dovrebbe darti se lo richiedi un grafico contenente il cono di emissione dell'antenna in questione così che tu possa verificare se sei in zona pericolosa o meno; solitamente sotto l'antenna vi è un richio molto inferiore che a 100 metri di distanza o più.
Per quanto riguarda i campi elettromagnetici è difficile dare una valutazione senza aver fatto delle misure in campo. ma posso dirti alcuni cenni del tutto informali.
- il cellulare che usi ogni giorno sarà la tua maggior fonte di emissione di onde elettromagnetiche pericolose, di fatti andrebbe tenuto a 1,5 cm dal corpo come da libretto di uso e manutenzione. lo hai mai letto o scaricato dal web?
- esistono delle schermature da posizionare a parete o a pavimento come delle guaine studiate a posta per le onde elettromagnetiche che provengono dal sottosuolo, dal sole o da fonti umane come ad esempio la tua antenna, esistono i prodotti della geoprotex che partono dal cellulare fino a cerotti personali ecc...
- il wifi a casa è molto pericoloso dal punto di vista del danno biologico.
- le onde elettromagnetiche dei cellulari sono nella lista dei cancerogeni a livello 2 al pari della caffeina contenuta nel caffè.


in fine a mio avviso l'antenna potrebbe essere l'ultimo dei tuoi problemi.
buona giornata :D

Postato il 27/07/2018 alle 16:16


[<<-] [<-] [1] [->] [->>]

Torna all'elenco delle discussioni