Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 22/12/2015: Una boccata di ossigeno per gli istituti di vigilanza privata!

La pressione che il ministero dell’interno sta esercitando sugli istituti di vigilanza privata è forse insostenibile.

Il dipartimento della pubblica sicurezza del ministero dell’interno ha diffuso una nota, nella quale consente una deroga alla tempistica che era stata precedentemente determinata per l’ottenimento delle certificazioni dei propri servizi e delle sale operative.
Con nota del 13 ottobre 2015, infatti, quest’obbligo può essere ritenuto assolto anche mediante la dimostrazione di aver sottoscritto un contratto per l’ottenimento della certificazione, con uno degli organismi riconosciuti.
È quindi sufficiente che il titolare dell’Istituto abbia preso contatto con un ente certificato ed abbia formalizzato un contratto. I tempi entro i quali dovrà essere effettuata la visita di certificazione non vengono indicati in modo tassativo, ma non vi è dubbio che un poco di respiro è oggi disponibile.
Mi permetto di ricordare a tutti i lettori, coinvolti in questi problemi, che l’ottenimento di una certificazione, soprattutto per quanto riguarda le nuove sale operative conformi  alla serie normativa europea EN 50518, è ben lungi dall’essere facile, in quanto gli interventi correttivi su sale operative esistenti sono di notevole impegno.
Minore è l’impegno per gli istituti che hanno deciso di realizzare una nuova sala operativa, rendendola, fin dalla fase di progetto, conforme a questa serie normativa.
 
 
Adalberto Biasiotti
 
 

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

25/01/2016: Si parla di sicurezza sul lavoro in radio!

Il 21 gennaio una trasmissione di Rai Radio Uno ha affrontato il tema della tutela della salute e sicurezza sul lavoro.


25/01/2016: Le nuove icone della privacy

Le icone unificate del nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati


22/01/2016: Il Codice della Strada: aspetti sanzionatori e implicazioni operative per le imprese

Un utile riepilogo.


21/01/2016: Sicurezza in onda

Workshop il 27 gennaio a Milano


20/01/2016: Casalinghe in fuga dall’Inail

Scade l' 1 febbraio il rinnovo dell’assicurazione Inail contro gli infortuni domestici


20/01/2016: La salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro dopo il jobs act

Convegno gratuito a Catania il 27 gennaio


19/01/2016: Proroga di sei mesi per l’obbligo di defibrillatori nello sport

Pubblicato in GU il Decreto 11 gennaio 2016


19/01/2016: 14,5 milioni di euro per la formazione per la sicurezza

Domanda di finanziamento entro il prossimo 19 aprile


19/01/2016: Sicurezza nella scuola: verso una responsabilità chiara e sostenibile

Convegno gratuito il 25 gennaio.


18/01/2016: MUD 2016: il nuovo modello unico di dichiarazione ambientale

La presentazione del MUD entro il 30 aprile 2016 deve avvenire con modulistica ed istruzioni già utilizzate per le dichiarazioni presentate nel 2015.


[<<-] [<-] 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 [->] [->>]