Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

28/09/2016: Revisione delle forme contrattuali: impatto e ricadute sulla Sicurezza sul Lavoro

Workshop martedì 11 ottobre alle ore 9.00-18.00 alla Camera di Commercio di Modena

Workshop

“Revisione delle forme contrattuali: impatto e ricadute sulla Sicurezza sul Lavoro”

 

Martedì 11 ottobre 2016

ore 9.00‐18.00

Camera di Commercio di Modena

Sala Leonelli - Modena

 

Il workshop, organizzato nell’ambito delle attività 2016 del progetto “A Modena La sicurezza sul lavoro, in pratica”, lancerà l’attività di un nuovo gruppo di lavoro il cui obiettivo è il confronto dei modelli contrattuali utilizzati per le esternalizzazioni delle attività produttive e l’impegno per garantire sempre maggiori livelli di Salute e Sicurezza sul Lavoro: esperienze a confronto per l’ elaborazione e la diffusione di buone pratiche.

Con il nuovo gruppo si amplia ulteriormente la rete di rapporti e collaborazioni del progetto modenese caratterizzata dall’attività svolta secondo i principi delle comunità di pratica: condivisione delle competenze e delle esperienze ed efficace collaborazione tra pubblico e privato; approccio culturale e metodologico insignito dall’ISSA del certificato di merito "Good Practices Award for Europe 2016".

 

Il workshop focalizza l’attenzione sulle problematiche derivanti dal mutamento strutturale, sociale e normativo del mercato del lavoro:

  • la necessità delle aziende di adattare la propria struttura alle mutevoli esigenze del mercato, unitamente al bisogno di ridurre i costi fissi , spinge gli imprenditori alla ricerca di nuovi modelli di organizzazione del lavoro il cui approdo spesso si materializza nell’esternalizzazione di fette più o meno cospicue del ciclo produttivo (c.d. outsourcing);
  • alcuni studi a base empirica mostrano come siano significativamente maggiori i rischi che tutti i lavoratori flessibili, in forme diverse, incontrano rispetto ai lavoratori a tempo pieno ed indeterminato che svolgono le stesse mansioni, a causa della particolare natura del loro rapporto di lavoro.

Il workshop si articola in interventi che illustrano: la normativa, l’attività degli organi di vigilanza, alcune esperienze aziendali e il punto di vista delle parti sociali in merito alle ripercussioni che l’impiego di forme contrattuali atipiche ha sulla concreta tutela della salute e sicurezza sul lavoro.

Eufranio Massi (Direttore del blog dottrinalavoro.it) prende in rassegna le modifiche apportate dal Jobs Act alle principali tipologie contrattuali flessibili (es. somministrazione di lavoro, contratto a termine, lavoro accessorio, collaborazioni coordinate e continuative) ed alla disciplina dei licenziamenti individuali.

Vitantonio Lippolis (Funzionario ispettivo DTL di Modena) tratta la disciplina del contratto di appalto e le principali problematiche che lo caratterizzano, evidenziando le potenziali ripercussioni previste in caso di utilizzo non conforme di questo istituto sotto il profilo retributivo, contributivo e della sicurezza, puntualizzando altresì le conseguenze di carattere sanzionatorio previste in caso di appalti non genuini.

Stefania Battistelli (CRIS - Università di Modena e Reggio Emilia) nel suo intervento esamina le ricadute delle recenti modifiche legislative in tema di revisione delle tipologie contrattuali “flessibili” sulla gestione della sicurezza in azienda. In particolare, luci e ombra della disciplina sulla sicurezza e sulla salute del lavoro in materia di contratti di somministrazione, distacco, lavoro accessorio, lavoro a progetto e collaborazioni coordinate e continuative.

Enrica Pavarotti (Funzionario ispettivo DTL di Modena) illustra casi pratici tratti dall’esperienza dell’attività di vigilanza

Davide Ferrari (Direttore Dipartimento di Sanità Pubblica Azienda USL di Modena) relaziona in materia di tutela della Sicurezza e della Salute sul Lavoro nell’ambito degli appalti di facchinaggio e servizi.

Paolo Secchi (EURSAFE – European Interdisciplinary Applied Research Center for Safety) illustra il fenomeno della destrutturazione delle aziende e il conseguente ricorso al lavoro flessibile, evidenziando criticità e possibili rimedi.

Davide De Battisti (Dirigente Servizio Idrico Integrato AIMAG S.p.A.) espone un modello di gestione di gare e contratti di appalto in cui si cerca di fissare impegni per le parti contraenti, poco onerosi ma efficaci dal punto di vista della prevenzione, perché migliorativi degli standard di salute e sicurezza dei lavoratori.

Gli interventi di Cinzia Frascheri (Responsabile Nazionale Salute e Sicurezza sul Lavoro CISL) e Manuela Maria Brunati (Responsabile Nazionale Salute e Sicurezza sul lavoro CNA) completano la disamina delle problematiche trattate nel workshop.

Il workshop avvia dunque una condivisione di esperienze finalizzata alla costituzione di una nuova comunità di pratica sulle tematiche trattate. A tal scopo nelle settimane successive all’evento, attraverso il portale del progetto “A Modena La sicurezza sul lavoro, in pratica”, sarà possibile inoltrare richieste di collaborazioni per partecipare alle attività del progetto, condividere modelli già sperimentati o anche solo suggerimenti che possano contribuire ad elaborare buone pratiche da diffondere.

 

La brochure

 

 

 


24/10/2014: Ambiente Lavoro: il bilancio Uil sullo stress lavoro correlato

Nel corso della seconda giornata di Ambiente Lavoro è stata presentata l’indagine dell’Osservatorio Confederale della Uil da cui emerge come siano molti i lavoratori competenti in materia, nonostante la mancata formazione da parte delle aziende


23/10/2014: L’Inail ad Ambiente Lavoro per promuovere cultura della sicurezza e scambio scientifico


22/10/2014: Scuola: 4 milioni ai migliori progetti sulla sicurezza


21/10/2014: Ambiente Lavoro e SAIE insieme per la sicurezza degli operatori del settore edile

Nel focus Cantiere Sicuro dedicato alla sicurezza in cantiere molte le offerte di aggiornamento per gli operatori sui temi di maggior rilevanza per il comparto


20/10/2014: 30 milioni di euro per le PMI: le domande online dal 3 novembre


20/10/2014: Ingegneria della sicurezza, siglato un accordo-quadro triennale tra Inail e Cni

L’intesa, sottoscritta oggi nell’ambito della seconda Giornata nazionale che si è svolta presso la direzione generale dell’Istituto, prevede la promozione di una serie di iniziative, analisi e studi volti allo sviluppo della cultura della prevenzione per ridurre gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali


17/10/2014: Dal 20 al 24 ottobre 2014: Settimana Europea per la Sicurezza e la Salute sul Lavoro


17/10/2014: Magazzini videosorvegliati più a lungo: ok del Garante


16/10/2014: I nostri bambini. Come proteggerli, come soccorrerli


16/10/2014: Ingegneria della sicurezza, il 20 ottobre all’Inail la seconda Giornata nazionale

Dalle iniziative per la riduzione di infortuni e malattie professionali ai più recenti provvedimenti normativi, all’Auditorium dell’Istituto il momento progettuale promosso con il Cni per favorire il confronto e lo scambio di conoscenze tra i rappresentanti di istituzioni, sindacati e associazioni datoriali


15/10/2014: Rischi psicosociali in Europa: prevalenza e strategie di prevenzione


15/10/2014: Posa e manutenzione delle porte tagliafuoco/fumo


14/10/2014: Statistiche infortuni: 2,5 milioni di lavoratori mancanti tra cui i vigili del fuoco

L’INAIL fornisce, in maniera completa ed approfondita, una gran mole di informazioni statistiche sui lavoratori “assicurati”; ma, forse non tutti sanno che molte categorie non sono assicurate all’INAIL e sfuggono quindi alle statistiche ufficiali che vengono periodicamente pubblicate dall’Istituto.


14/10/2014: In scena “Lo spettacolo della sicurezza”: il cinema per educare alla prevenzione

Dal polo audiovisivo alla creazione di una piattaforma on line dove scaricare brevi trailer e schede di film tematici: tante le attività di sensibilizzazione e formazione del pubblico giovanile messe in atto dalla direzione Inail Lombardia, insieme alla Fondazione Cineteca italiana e all’Ufficio scolastico regionale.


13/10/2014: L’ISO pubblica documenti informativi sulla revisione della ISO 9001


13/10/2014: Requisiti e modalità di abilitazione del personale destinato a svolgere funzioni di sicurezza sugli impianti a fune in servizio pubblico


10/10/2014: Un progetto per l’evidenza dei costi della non tutela in edilizia


09/10/2014: Nuovi dati sulla relazione tra l’uso dei telefoni cellulari e i tumori cerebrali


08/10/2014: Sentenza 9 settembre 2014 n. 37312: è obbligatorio conservare in azienda gli attestati dell’avvenuta formazione dei lavoratori


08/10/2014: Attestazione di lettura degli articoli: come funziona?

L’attestazione di lettura degli articoli e d’iscrizione alla newsletter: uno strumento per dimostrare l’aggiornamento delle conoscenze in merito alle prescrizioni legali, normative e tecniche, alle competenze professionali e l’informazione dei lavoratori.


113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123