Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 20/09/2019: Incentivi alle imprese: ridurre il rischio rumore nella lavorazione del vetro

Il quarto episodio della campagna informativa #storiediprevenzione, basata su interviste ai beneficiari dei finanziamenti Isi

CAMPOBASSO – Considerare la sicurezza nei luoghi di lavoro un investimento, non un costo per l’azienda. Un’idea che dovrebbe essere base di partenza per gli imprenditori e tradursi in metodo operativo per contrastare il drammatico fenomeno degli infortuni sul lavoro. Con l’acquisto di un nuovo macchinario che consente di ridurre il rischio rumore, Antonello Marano, titolare di Laborvetro, ditta di progettazione e lavorazione del vetro, ha realizzato un investimento in grado di migliorare sia le condizioni di salute e sicurezza all’interno dell’azienda che l’attività produttiva. L’esperienza è raccontata nel video online sul portale Inail, quarto episodio della campagna informativa #storiediprevenzione basata su interviste ai beneficiari dei contributi Isi.

“Contributi fino al 65% dell’investimento: linfa vitale per l’azienda”. “La crisi degli ultimi anni ha lasciato il segno, in particolare nelle piccole e medie imprese - spiega Antonello Marano. Questa è tra le principali ragioni per cui, spesso, si va a rilento con gli investimenti. Quindi, i finanziamenti erogati dall’Inail attraverso il bando Isi, con contributi in conto capitale che possono arrivare a coprire fino al 65% dei costi sostenuti dall’azienda per progetti che migliorano le condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, sono fondamentali. E stimolano l’impresa ad anticipare i tempi e realizzare l’investimento”. Marano ha saputo del bando attraverso il passaparola e ha deciso di partecipare presentando la domanda online con il supporto dell’Istituto, che ha fornito assistenza per la compilazione.

Dal 2010 a oggi stanziati oltre due miliardi di euro. Inoltre, continua l’imprenditore “l’erogazione dei fondi è velocissima: nell'arco di 3 mesi dalla chiusura della pratica, abbiamo ricevuto il finanziamento per intero con un bonifico in conto. Una cosa che penso sia unica nel panorama italiano dei finanziamenti”. Dal 2010 a oggi l’Inail ha messo a disposizione delle imprese, che investono in progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, oltre due miliardi di euro. Quest’anno sono pari a 370 milioni di euro gli incentivi a fondo perduto stanziati.

Più sicurezza con l’introduzione dei nuovi strumenti. “Il macchinario, che ha sostituito un precedente modello del 2002 ormai inadeguato, è un centro di lavoro a 5 assi e serve per le più svariate lavorazioni sul vetro: molatura, fresatura, foratura – aggiunge il titolare”. La nuova macchina, continua Maurizio Chiovitti, uno dei dipendenti dell’azienda “è fornita di una cabina con porte fonoassorbenti che riducono il rumore prodotto durante la lavorazione. Questa cabina evita anche qualsiasi tipo di contatto con il vetro, con le parti in movimento e con il refrigerante generato durante le operazioni. Quindi è più sicura”. Inoltre, si è passati “da un quadro elettrico di vecchia generazione ad un comando a bordo macchina attraverso un pc touch, che agevola molto le manovre”.

 

Fonte: INAIL

 


Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

16/10/2019: Francesco Santi eletto nuovo presidente di Aias Confcommercio imprese per L'Italia

Risultati del Rinnovo delle Cariche Associative. Triennnio 2020-2022


15/10/2019: Non raccontiamoci favole

Gli spot della campagna ANMIL


14/10/2019: Messaggio del Ministro del Lavoro per la 69ª Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro.

Le parole di Nunzia Catalfo


14/10/2019: Il messaggio del Presidente della Repubblica in occasione della 69ª Giornata per le Vittime del Lavoro

L'intervento in occasione dell’evento promosso da ANMIL e istituzionalizzato con D.P.C.M. nel 1998.


11/10/2019: Sicurezza, minimizzazione dei rischi e data breach

Regolamento UE. Il Garante privacy incontra la Pa. Cosimo Comella, Dirigente del Dipartimento tecnologie digitali e sicurezza informatica


10/10/2019: PuntoSicuro compie 20 anni!

Venti anni fa nasceva PuntoSicuro. Per festeggiare il giornale e raccogliere alcune riflessioni in materia di salute e sicurezza si terrà un incontro il 16 ottobre 2019 a Bologna.


09/10/2019: Contentissimo di riavere il mio lavoro

È online un nuovo episodio della campagna di narrazione “Le belle storie” dove alcuni assistiti Inail parlano della loro rinascita dopo il trauma dell’infortunio


08/10/2019: Costruzioni: nel 2018 infortuni in calo ma aumentano i casi mortali

Nel nuovo numero del periodico statistico Dati Inail un approfondimento dedicato a un settore che si conferma tra quelli più a rischio per la gravità dei casi, nonostante il miglioramento delle misure di prevenzione e la riduzione della frequenza degli incidenti


07/10/2019: L’EU-OSHA introduce novità nella comunicazione online sulla sicurezza e la salute sul luogo di lavoro

Una comunicazione efficace con i suoi destinatari è fondamentale per le attività di sensibilizzazione dell’EU-OSHA


04/10/2019: Giornata mondiale degli insegnanti

Verso ambienti di lavoro più sicuri nelle scuole grazie all’OiRA


[|«] [«] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 [»] [»|]