Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

27/06/2022: Il progetto “Gli ScacciaRischi: le olimpiadi della prevenzione”

Il Campus dalla Bocconi ha ospitato la cerimonia finale del contest nazionale “Valore Pubblico: la pubblica amministrazione che funziona”, nato con l’obiettivo di rilanciare il ruolo e l’efficacia dell’azione pubblica come leva di ripartenza per l’intero sistema Paese

MILANO - Si è tenuta il 20 giugno, presso il Campus Sda Bocconi School of Management, la cerimonia finale del progetto “Valore Pubblico – La pubblica amministrazione che funziona”, evento promosso con il patrocinio del Ministero della Pubblica amministrazione, dell’Anci e dell’Upi. Obiettivo dell’iniziativa è quello di supportare i processi di cambiamento richiesti dal Pnrr e necessari per rilanciare il ruolo e l’efficacia dell’azione pubblica come leva di ripartenza per l’intero sistema Paese, individuando delle best practice per la PA replicabili. A tale fine è stata lanciata una call aperta a tutte le amministrazioni pubbliche per raccogliere progetti innovativi che ha avuto un grande riscontro ed ha raccolto esperienze nei campi più disparati, dai cambiamenti nell’organizzazione e nei sistemi gestionali, alla digitalizzazione, alle politiche in campo ambientale e sociale.

Lo ha promosso la Direzione Puglia dell’Inail insieme all’assessorato regionale alla Salute. Tra i progetti selezionati è stato premiato “Gli ScacciaRischi: le olimpiadi della prevenzione”, iniziativa promossa dalla Direzione regionale Inail Puglia e dall’assessorato alla Salute della Regione Puglia, con il supporto dell’Ufficio scolastico regionale e del Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione dell’Università di Bari. Il premio è stato consegnato dal ministro Brunetta con la seguente motivazione: “Il progetto si è distinto per innovazione e creatività nell’educazione delle giovani generazioni sulla sicurezza negli ambienti di vita, di studio e di lavoro.”

Il gioco e le sue finalità. Si tratta di un percorso ludico educativo che – attraverso l’utilizzo del videogame “Gli Scacciarischi”– mira a sensibilizzare gli studenti pugliesi sui corretti stili di vita e la sicurezza negli ambienti di vita, di studio e di lavoro, aiutandoli a riconoscere e a evitare i rischi presenti a casa, a scuola e nei luoghi di lavoro (cantiere edile). Il progetto è destinato in particolare agli studenti pugliesi delle scuole primarie e secondarie di primo grado che, suddivisi per categoria, giocano al videogame e partecipano, individualmente e a squadre, a delle vere e proprie Olimpiadi, con fasi di allenamento, qualificazioni e finali. Il videogioco è disponibile per tutti, anche in lingua inglese, sia nella versione per PC che per tablet e smartphone su Google play e APP store.

In quattro edizioni coinvolti circa 30mila studenti e 300 scuole. Nel corso delle quattro edizioni realizzate, l’iniziativa ha coinvolto circa 30mila studenti, con 300 scuole partecipanti e assegnato premi da investire in sicurezza scolastica per un valore complessivo di 120mila euro. Ancora più incoraggianti sono i risultati emersi dalla ricerca sperimentale, condotta dal Dipartimento di scienze della formazione, psicologia e comunicazione dell’Università di Bari, in termini di engagement (concentrazione, coinvolgimento, interesse) risk perception (consapevolezza di possibili problemi), protective behavior (comportamenti utili ed efficaci), locus of control (eventi della vita legati a comportamenti personali vs cause esterne) dei partecipanti all’iniziativa.

Gigante: “È un risultato che ci spinge a proseguire sulla strada delle sinergie e delle sperimentazioni”. “È con grande entusiasmo – afferma Giuseppe Gigante, direttore regionale Inail Puglia – che accogliamo questo prestigioso riconoscimento che premia la scelta di utilizzare gli strumenti digitali, e le potenzialità dei social, per coinvolgere e rendere protagoniste le giovani generazioni su una tematica piuttosto delicata, come quella dalla salute e della sicurezza. Un risultato che ci spinge a proseguire sulla strada delle sinergie e delle sperimentazioni, è questo l’ineludibile percorso di una pubblica amministrazione che vuole essere al passo dei tempi e al servizio della propria comunità di riferimento”.

Cipriani: “I riconoscimenti ricevuti rappresentano un nuovo punto di partenza”. “Il progetto si è ben adattato anche ai momenti emergenziali dettati dalla pandemia – aggiunge Lorenzo Cipriani, responsabile del processo Prevenzione Inail Puglia, ideatore e coordinatore dell’iniziativa – mostrando chiaramente come uno strumento ludico si possa trasformare in efficace strumento di educazione alla sicurezza. I numeri e i riconoscimenti ricevuti rappresentano un nuovo punto di partenza per continuare il percorso, intrapreso già da anni, di innovazione delle modalità di promozione della cultura della sicurezza, specie verso le nuove generazioni”.

Fonte: INAIL


10/11/2014: In Europa oltre la metà dei casi di morti per l’amianto


07/11/2014: Convegno: Sicurezza e qualificazione nella manutenzione


07/11/2014: Infortuni e malattie professionale: metodologia 2.0


06/11/2014: Direttiva Cantieri: Protocollata la denuncia di Marco Bazzoni


06/11/2014: Convegno: la salute e sicurezza sul lavoro in edilizia


06/11/2014: Sicurezza al femminile: un sondaggio per le nuove linee guida


05/11/2014: INAIL: Carta dei servizi 2014


05/11/2014: Rendere l'Europa un luogo di lavoro più sano


04/11/2014: Al via l’assegnazione dei 30 milioni di euro del bando Fipit


04/11/2014: Stress: il Ministero degli Esteri aderisce alla campagna europea


03/11/2014: Infortuni in itinere, nessun indennizzo se l’uso dell’auto non è indispensabile


03/11/2014: Furti di identità: via libera al sistema di prevenzione

Parere favorevole su due convenzioni che ne regoleranno il funzionamento


03/11/2014: Convegno: Malattie professionali: quale ruolo per l'RLS?


31/10/2014: «Relive», il videogioco che insegna come salvare una vita in pericolo


31/10/2014: In Italia infortuni sul lavoro in calo di 36 punti percentuali


31/10/2014: Biotecnologie per lo sviluppo sostenibile: esperti a confronto in un convegno Inail


30/10/2014: XII Giornata nazionale di WHP. Promozione della salute nei luoghi di lavoro


29/10/2014: Seminario “La scelta e l’uso dei dispositivi di protezione individuale”.


29/10/2014: Amiantifera di Balangero: uno studio epidemiologico accerta 214 decessi


28/10/2014: Ambiente Lavoro: tra aziende e lavoratori aumenta la cultura della sicurezza e la consapevolezza dei fattori di rischio

Si è chiusa con oltre 14mila visitatori, la 15esima edizione di Ambiente Lavoro organizzato da BolognaFiere e Senaf, da cui arrivano segnali incoraggianti: negli ultimi 5 anni diminuiscono gli incidenti e aumenta tra i dipendenti la percezione di lavorare in ambienti sicuri.


110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120