Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 21/05/2020: I video di INAIL su accesso dei dipendenti, eventi, formazione e riunioni in azienda

Le modalità di entrata e di uscita dei dipendenti dai luoghi di lavoro e come riorganizzare eventi interni, riunioni e formazione nella fase di ripresa delle attività produttive.

Due nuovi video, online da oggi sul nostro portale, mostrano le modalità di entrata e di uscita dei dipendenti dai luoghi di lavoro e come riorganizzare eventi interni, riunioni e formazione nella fase di ripresa delle attività produttive. Entrambi fanno parte della serie, composta da 14 brevi filmati, che illustra i contenuti del “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure
per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus negli ambienti di lavoro”, sottoscritto tra le parti sociali il 14 marzo e integrato il 24 aprile scorso. Il documento contiene previsioni di carattere generale dirette a tutelare la salute e sicurezza dei lavoratori nello svolgimento delle attività produttive.
 
Entrata e uscita del personale dai luoghi di lavoro. Ingresso e uscita dai luoghi di lavoro sono due momenti in cui possono crearsi assembramenti e occasioni di contatto, come anche in zone comuni quali mensa e spogliatoi. Per questa ragione, il protocollo suggerisce di adottare orari scaglionati per variare accessi e uscite, e porte diversificate per l’ingresso e l’uscita. E ribadisce la necessità di garantire in questi punti la presenza di detergenti appositamente segnalati. 

 
Eventi, incontri e spostamenti interni. La formazione a distanza è consigliata, anche per i dipendenti in smart working, e sospesa quella in presenza, come tutti gli eventi interni all’azienda. Anche le riunioni in presenza non sono consentite e, in caso di necessità e urgenza, se non fosse possibile collegarsi a distanza, si invita a ridurre al minimo la partecipazione, osservando sempre le regole di igiene e di distanziamento sociale ormai note. Gli spostamenti all’interno dei luoghi di lavoro e dei locali dell’azienda sono limitati nel rispetto delle indicazioni fornite dal datore di lavoro.

 

GESTIONE ENTRATA E USCITA DEI DIPENDENTI

In questo decimo video viene illustrata la gestione dell’entrata e dell’uscita dei dipendenti per i quali si prevedono orari scaglionati al fine di limitare i contatti nelle aree comuni. Laddove possibile, è opportuno prevedere porte di sola entrata e di sola uscita dai locali aziendali e garantire al loro interno la presenza di detergenti collocati in punti visibili e ben segnalati.

 

SPOSTAMENTI INTERNI, RIUNIONI, EVENTI INTERNI E FORMAZIONE

In questo undicesimo video sono illustrate le condizioni che assicurano alle persone adeguati livelli di protezione durante gli spostamenti o varie tipologie di eventi che possano tenersi negli ambienti di lavoro, al fine di ridurre le occasioni di presenza contemporanea di più persone. In particolare, sono limitati al minimo gli spostamenti interni e consentite le riunioni in azienda solo in caso di necessità e urgenza, prevedendo il coinvolgimento di un numero ristretto di partecipanti per garantire il distanziamento sociale. Sono sospesi e annullati tutti gli eventi mentre per le attività formative si deve fare ricorso a modalità a distanza, anche nel caso di corsi obbligatori. Tutti gli ambienti devono essere adeguatamente puliti e areati.

 

Vai ai video 

 

Fonte: INAIL

 


Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: Luciano Novella - likes: 0
22/05/2020 (11:09:50)
Incredibile ma vero ! Anche INAIL nei suoi video sdogana la mascherina che non copre il naso !
Quando la smetteremo di essere quel "certo tipo di italiani" ?

Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

03/07/2013: Denuncia di infortunio e di malattia professionale in via telematica


24/06/2013: Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge 21 giugno 2013, n. 69, il “decreto del fare”

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 21 giugno 2013 il decreto legge 21 giugno 2013, n. 69 – cosiddetto “decreto del fare” o “decreto fare” - che era stato approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 15 giugno.


21/06/2013: Il Consiglio dei Ministri ha approvato un disegno di legge che contiene ulteriori semplificazioni per le imprese in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Il Consiglio dei ministri ha approvato un disegno di legge in materia di semplificazioni. Le semplificazioni riguardano anche la sorveglianza sanitaria e l’invio all’Inail di certificazioni mediche di infortunio sul lavoro e di malattia professionale.


19/06/2013: CGIL CISL UIL unitariamente dichiarano la loro contrarietà ai rilevanti interventi di modifica dell’attuale quadro normativo in materia di salute e sicurezza

Una dichiarazione dei Segretari Confederali di CGIL, CISL e UIL: è inopportuno che tra le priorità del Governo ci siano interventi di alleggerimento degli adempimenti in materia di prevenzione


17/06/2013: Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge con misure di crescita e semplificazione che riguardano anche il comparto edile

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge recante misure urgenti in materia di crescita e misure di semplificazione. Ad esempio semplificazioni per il comparto edile e in relazione al Documento Unico di Regolarità contributiva


03/06/2013: Appello processo Eternit, il magnate Schmidheiny condannato a 18 anni

Appello processo Eternit, il magnate Schmidheiny condannato a 18 anni


31/05/2013: Illegittimo l’articolo della legge 96/2010 che impedisce l’applicazione dei requisiti acustici passivi degli edifici e dei loro componenti

La Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 15, comma 1, lettera c), della legge 4 giugno 2010, n. 96: bocciata la norma che consente la non applicazione dei requisiti acustici nelle compravendite di alloggi


27/05/2013: Sentenza Thyssen: depositate le motivazioni

Sono state depositate le motivazioni della sentenza di condanna per l’incendio che nel 2007 provocò la morte di sette lavoratori.


27/05/2013: Insufficiente valutazione dei rischi: indagati per omicidio colposo i fratelli Moratti

Gianmarco e Massimo Moratti, presidente e amministratore delegato della Saras, la raffineria di Sarroch (Cagliari) di loro proprietà, sono indagati nell’inchiesta per omicidio colposo per la morte di un operaio deceduto nell'aprile 2011.


21/05/2013: Il Ministro Giovannini annuncia un'azione volta alla semplificazione degli adempimenti richiesti alle imprese

Pubblicato il testo dell’audizione del nuovo Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Enrico Giovannini, relativa alle linee programmatiche del dicastero.


185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195