Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 03/08/2020: Comunicazione su non proroga certificati malattia ex art. 26 "Cura Italia"

La lettera della Federazione Medici di Famiglia sulle tutele a favore di soggetti maggiormente esposti a rischio di Coronavirus.

Pubblichiamo la lettera della Federazione Medici di Famiglia sulle tutele a favore di soggetti maggiormente esposti a rischio di Coronavirus.

 

A tutti gli iscritti Fimmg

 

Cari Colleghi,

è entrato in vigore il 30 luglio 2020 il decreto-legge 30 luglio 2020, n. 83 che, in conseguenza alla proroga dello stato di emergenza deliberata dal Consiglio dei Ministri, estende dal 31 luglio al 15 ottobre 2020 diverse disposizioni.

La scadenza delle disposizioni legislative diverse da quelle esplicitamente individuate dal decreto legge n. 83, connesse o correlate alla cessazione dello stato di emergenza, resta riferita al 31 luglio 2020.

Tra queste, si sottolinea la disposizione prevista dall’art. 26, comma 2, del Decreto-legge cd “Cura Italia”, prorogata fino al 31 luglio dall’art. 74 del Decreto-legge cd “Rilancio” del 19 maggio 2020.

Tale articolo aveva previsto che per i lavoratori dipendenti pubblici e privati in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità (art.3, co.3, L. 104/1992), nonché per i lavoratori in possesso di certificazione rilasciata dai competenti organi medico-legali, attestante una condizione di rischio derivante da immunodepressione o da esiti da patologie oncologiche o dallo svolgimento di relative terapie salvavita, il periodo di assenza dal servizio era equiparato al ricovero ospedaliero ed era prescritto dalle competenti autorità sanitarie, nonché dal medico di assistenza primaria che ha in carico il paziente.

 

Clicca qui per leggere il messaggio INPS del 31 luglio 2020

 

La Segreteria Nazionale Fimmg

 

Fonte: FIMMG

 


Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: Antonio - likes: 0
04/08/2020 (09:01:48)
Buon giorno se e stata approvata emergenza covid, la proroga al 15 ottobre, deve essere valida anche per i lavoratori fragili, soero che faccino la modofica, e che viene inserito sul decreto agosto.
Rispondi Autore: Pina - likes: 0
04/08/2020 (17:28:18)
Assurdo.
Rispondi Autore: Anna M. - likes: 0
04/08/2020 (22:15:09)
Noi malati inv. Civili.... siamo meno degli immigrati ... possiamo anche morire .... o di covid o di fame
... fate una rettifica urgente ... serve rinnovo v07.
Rispondi Autore: Cira - likes: 0
06/08/2020 (07:11:11)
Non riesco a capire perché nel decreto emergenza non si parla più dei lavoratori/malati fragili...
Forse ora tocca a noi morire se ne sono salvati troppi? Io immunodepressa sotto terapia posso andare a svolgere il mio lavoro come Oss in ospedale dove c'è ancora il covid, quelli che sono dietro a scrivanie si gestiscono il lavoro da casa senza averi rapporti ravvicinati.... Un applauso conte, scritto in minuscolo tanto per me vali quanto me.
Rispondi Autore: Claudio - likes: 0
07/08/2020 (16:53:24)
Io ho la certificazione di soggetto fragile con prescrizione al 15 09 da parte del Medico Competente.
Nel caos normativo l'ufficio mi ha detto di fare SM W, che non posso fare per motivi logistici/familiari oppure prendere ferie (dal 1/8 al 15/09 sono 32 giorni, praticamente tutti) che io avrei tanto volentieri lasciato per godermi la vera ripartenza, magari con la famiglia.
E se non avevo ferie ?? come giustificavo l'assenza dal lavoro peraltro prescritta dal Medico Competente.
non si capisce la ratio che da e poi toglie, forse chi legifera sulla pelle degli altri non ha problemi con la burocrazia e il formalismo che assilla i dipendenti
Rispondi Autore: Sergio - likes: 0
09/08/2020 (12:14:42)
Incredibile L'Italia è in stato di Covid 19 e i lavoratori fragili vanno a lavorare,che buffonate se c'era il diritto in emergenza prima allora se è stato prorogato lo stato di emergenza deve essere prorogato per i lavoratori fragili altrimenti siamo fuori.
Rispondi Autore: Manola Piama - likes: 0
10/08/2020 (15:17:45)
Sono una lavoratrice fragile della Grande Distribuzione paziente oncologica rara con multiborbilita'...è possibile che in un paese europeo succedano queste cose,??? DI punto in bianco ci si ritrova senza tutele ...oltre il danno la beffa...!!!!
Rispondi Autore: Ivan - likes: 0
11/08/2020 (18:41:01)
Anche mia moglie con certificata malattia rara e problemi di respiro e curata con farmaci appartiene alla classe di antitumorali che prendono il nome di anticorpi monoclonali . Io lavoro e ho paura di portare qualcosa a casa anche se uso tutte le precauzioni possibili pure la distanza letti separati. E il governo la manda al lavoro dove se dovessere essere contagiata vuol dire la morte. Giusto prorogare visto il proseguire dell'emergenza perché chi è ammalato e no è riuscito ad avere una legge 104 di gravità comma 3 ha terminato ferie mutua da tenere per le ripetute ricadute. Grazie Saluti
Rispondi Autore: Carmelo - likes: 0
13/08/2020 (15:58:00)
Anch'io sono un lavoratore fragile con certificazione medico legale attestante persona affetta da grave patologia e verbale L. 104, desideravo avere chiarimenti relativamente a quanto riportato sulla parte finale del messaggio Inps a fondo lettera, che specifica la cessazione al 31 luglio dell'equiparazione a ricovero ospedaliero dei gg.di assenza ai sensi dell'art. 26 però aggiunge che dal 1 agosto si passa al regime di malattia ordinario, pertanto il quesito è :significa che c'è la continuità dell'assenza ma con nuovo certificato medico rilasciato dal proprio medico? Se possibile avere qualche risposta perché anche a me la dirigente ha imposto d'ufficio tutte le ferie a partire dal 1 agosto, che comunque non coprono fino al 15 ottobre. Grazie anticipatamente per la risposta
Rispondi Autore: Mimma - likes: 0
17/08/2020 (14:07:38)
Sono soggetto fragile..immunodepressa, lavoro in casa di riposo, rientro al lavoro con la paura perché non è stato prorogato il certificato v07....e non posso permettermi di stare a casa....premetto il mio reparto era reparto Covid....questa è la tutela che abbiamo, cosa è servito stare a casa in questi mesi se poi vi dimenticate di noi? Mi auguro che chi di dovere si metta una mano sulla coscienza ...nella mia situazione ce ne sono tanti.
Rispondi Autore: AZ - likes: 0
10/09/2020 (20:34:38)
E' comunque ingiusto considerare il periodo di assenza per causa COVIS nel monte ore di malattia normale che ricordo ha un limite! Poi partirà il pure licenziamento per il lavoratore fragile?
Rispondi Autore: ben1956 - likes: 0
12/09/2020 (09:43:21)
SOLO::::::::VERGOGNA rischio giornalmente il mio licenziamento per il solo fatto che evito in tutti i modi di espormi al virus.
titolare 104 3.3. e invalidità
guarda caso lavoro presso struttura ospedaliera ex covid 19
Rispondi Autore: maria pia mosca - likes: 0
21/10/2020 (21:44:16)
che Paese strano l'Italia, non si tutelano i lavoratori fragili ma si premiano i sani non lavoratori con mille aiuti economici....
Rispondi Autore: Raffaella - likes: 0
13/11/2020 (10:48:47)
Davvero vergognoso i fragili sono prossimi a morire di covid rientrando a lavoro, Conte ci siamo noi che stiamo tra la scelta di morire o salvarci dal covid,

Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

21/09/2020: Cda e Civ Inail uniti per ottenere risultati concreti per la tutela dei lavoratori

Il miglioramento delle prestazioni economiche e l’estensione della protezione ai soggetti non assicurati le due priorità emerse dall’incontro che si è svolto ieri tra i due Organi dell’Istituto per un fattivo confronto sugli impegni futuri dell’ente


18/09/2020: COVID-19: semplificazioni per la realizzazione di spettacoli dal vivo

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge 11 settembre 2020, n. 120 di conversione del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76. L'articolo 38-bis prevede semplificazioni per la realizzazione di spettacoli dal vivo.


17/09/2020: Imprese per la sicurezza: al via la VII edizione del premio di Inail e Confindustria

Il concorso, realizzato con la collaborazione tecnica di Apqi e Accredia, punta alla diffusione della cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro attraverso la valorizzazione delle iniziative più virtuose. Per partecipare è necessario compilare i questionari online il 30 ottobre.


16/09/2020: Fermiamo la pandemia

Le risorse dell'Eu-Osha per ridurre l’onere dell’influenza stagionale sul luogo di lavoro


15/09/2020: No al saluto coi gomiti

Il direttore dell'OMS sconsiglia il saluto coi gomiti


14/09/2020: Manifestazioni fieristiche, online le linee di indirizzo per gestire salute e sicurezza sul lavoro

Il testo, realizzato nell’ambito del protocollo d’intesa tra Inail e Assoallestimenti, Comitato fiere industria, e Associazione espositori e fiere italiane, recepisce le migliori prassi operative utilizzate nel nostro Paese nelle fasi di allestimento e disallestimento di stand a progettazione libera


11/09/2020: COVID-19: un nuovo decreto-legge sulla ripartenza della scuola

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale un nuovo decreto-legge contenente disposizioni per far fronte a indifferibili esigenze finanziarie e di sostegno per l'avvio dell'anno scolastico connesse all'emergenza Covid-19.


10/09/2020: La risposta europea del trasporto passeggeri al Covid 19

Molti paesi dell'UE hanno chiuso le loro frontiere agli spostamenti ed anche all’interno dei confini nazionali, prescrizioni perentorie hanno fatto scomparire il traffico nel giro di poche settimane in tutto il mondo


09/09/2020: 3° Rapporto ANMIL sulla salute e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

Il programma e l'iscrizione all'evento previsto per il 16 settembre.


08/09/2020: Barometro della sicurezza sul lavoro

Uno strumento interattivo per conoscere la situazione della SSL in Europa


1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11