Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 20/02/2015: Casa Sicura 2015: salute e sicurezza di colf e badanti

Il volume, realizzato dalla direzione centrale Prevenzione dell’Istituto e tradotto in cinque lingue, contiene consigli utili per prevenire gli infortuni in ambito domestico, ma anche per “alleggerire” lo stress e sapere affrontare meglio le difficoltà che sono legate, in particolare, alle differenze socio-culturali
 
ROMA - Uno strumento a disposizione di colf e badanti – in particolare quelle di origine straniera – dove trovare consigli e riferimenti preziosi in materia di sicurezza sul lavoro. È l’agenda “Casa Sicura 2015”, realizzata e distribuita dalla direzione centrale Prevenzione dell’Inail: il volume – presentato recentemente dalla direzione regionale Liguria presso la sede della Prefettura di Genova – è tradotto in cinque lingue (inglese, romeno, francese, spagnolo e russo) al fine di rendere la cultura della prevenzione maggiormente accessibile a una categoria di lavoratori ad alto indice di rischio infortunistico.
 
Dalle ricette “made in Italy” all’informazione sulle tutele assicurative. L’agenda – oltre a contenere pratici consigli settimanali – offre una disamina approfondita sui pericoli più insidiosi legati alla cura degli ambienti domestici, nonché una sezione sui diritti, i doveri e le tutele assicurative, e delle pratiche “ricette del mese” per meglio agevolare l’inserimento nelle famiglie italiane. “L’agenda si collega in modo coerente con quanto realizzato, nel corso degli anni, dall’Inail in tema di tutela della condizione lavorativa in una prospettiva di genere”, ha spiegato il direttore regionale della Liguria, Carmela Sidoti, in occasione della presentazione.
 
Il contributo dei mediatori e delle associazioni di immigrati. Il volume si rivolge a un ampio bacino di utenti: solo in Liguria, per esempio, nel 2013 sono stati registrate 31.557 collaboratrici familiari (19.801 delle quali a Genova). L’agenda 2015 è arricchita anche dalle proposte avanzate delle associazioni di immigrati e lavoratori stranieri e dei mediatori interculturali e tocca tutti i temi utili e funzionali all’attività domestica e familiare: dal riciclaggio e smaltimento dei rifiuti al rischio chimico, alla gestione dello stress. “Abbiamo voluto riportare anche alcune ricette semplici da preparare – spiega Adriano Papale, medico ricercatore dell’Inail, tra i collaboratori del progetto – visto che spesso uno dei motivi ‘conflittuali’ tra l’anziano e chi lo assiste è proprio la difficoltà a cucinare secondo le abitudini italiane”.
 
Fonte: INAIL

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

10/03/2015: Amianto alla centrale di Turbigo, ex manager assolti “per non aver commesso il fatto”

Erano sotto processo per omicidio colposo plurimo, con l’aggravante della violazione delle normative sulla sicurezza, per la morte di otto operai deceduti tra il 2004 e il 2012 a causa del mesotelioma pleurico.


09/03/2015: Convegno sulla sicurezza nei lavori elettrici e norma CEI 11-27/2014

Si terrà a Rimini il 31 marzo il seminario tecnico gratuito "Concetti e principi generali di sicurezza sui lavori elettrici: aggiornamenti previsti dalla norma cei 11-27 quarta edizione (2014)”


09/03/2015: Formaldeide: dal 1° aprile 2015 Classificazione Cancerogeni 1B

Adeguamento del documento di valutazione dei rischi per i settori laboratori, sanità, industria, cosmetica, a quanto previsto dal titolo IX - Capo II del D.vo 81/08.


06/03/2015: Donne e infortuni sul lavoro: nel 2013 quasi 207mila denunce. Una morte su due in itinere


06/03/2015: Donna Salute e Lavoro


06/03/2015: 8 marzo - La sicurezza della donna sul lavoro


06/03/2015: Incentivi alle imprese per il miglioramento della salute e sicurezza sul lavoro


05/03/2015: Allegato 3B: comunicazione del medico competente

Dal 1 gennaio al 31 marzo i medici competenti devono effettuare le comunicazioni relative all’allegato 3B attinenti la sorveglianza sanitaria dell’anno precedente.


05/03/2015: Guida: Bambini sicuri in casa

Il Ministero della Salute ha realizzato l'opuscolo Bambini sicuri in casa, una piccola guida per i genitori sulla sicurezza domestica del bambino.


04/03/2015: La posizione della SIMLII sulla modifica della normativa su “alcol e droga”

La posizione della società scientifica sull'atto di indirizzo teso a modificare l'attuale normativa per il controllo delle mansioni a rischio per quanto riguarda l'assunzione di “alcol e droga”


163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173