Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 21/06/2019: Attività di recupero rifiuti autorizzate in forma ordinaria

Sulla conversione in legge del DL "Sblocca cantieri".

Con la conversione del Decreto Legge “Sblocca cantieri”, sono state introdotte modifiche alla normativa riguardante le modalità di recupero dei rifiuti. In particolare è stato definito che, fino all’adozione di specifici decreti, per le attività di recupero rifiuti autorizzate in forma ordinaria o tramite Autorizzazione
Integrata Ambientale si applicano i requisiti previsti dalle norme applicabili per le comunicazioni in forma semplificata per le parti riguardanti:
 Tipologia di rifiuti trattati;
 Provenienza dei rifiuti trattati;
 Caratteristiche dei rifiuti trattati;
 Attività di recupero applicabili;
 Caratteristiche dei materiali ottenuti.
Le autorizzazioni dovranno invece riportare specifiche disposizioni per quanto riguarda le quantità di rifiuti in ingresso agli impianti e da sottoporre alle operazioni di recupero.
Viene inoltre data al Ministero dell’Ambiente la possibilità di emanare linee guida per uniformare l’applicazione della normativa in tutto il territorio. In caso di loro pubblicazione, entro 12 mesi dalla loro entrata in vigore i gestori di impianti autorizzati dopo il 18/6/2019 dovranno presentare un’istanza di
aggiornamento ai contenuti previsti in queste linee guida.
Queste disposizioni sono in vigore dal 18/06/2019.

 

Interpreta

Riferimenti normativi: articolo 1 comma 19 Decreto Legge n.32/2019 convertito con la Legge 14 giugno 2019 n.55 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.140 del 17/06/2019; articolo 184-ter comma 3 Decreto Legislativo n.152/2006; Decreti Ministeriali 5/2/1998, 161/2002 e 269/2005


Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

17/04/2020: Vademecum psicologico Coronavirus per i cittadini

Alcuni consigli per affrontare l'emergenza.


17/04/2020: APP degli spostamenti solo su base volontaria?

Diritto alla salute e diritto alla privacy: saremo costretti a scegliere o esiste una terza via? Intervista ad Antonello Soro, Presidente del Garante per la protezione dei dati personali


17/04/2020: Preparare il posto di lavoro per COVID-19

le indicazioni della World Health Organization (WHO)


16/04/2020: Inail, tutela per i rider e validazione dei dpi

È online "Plus!" con la procedura di valutazione straordinaria dei dispositivi di protezione individuale, nell’emergenza sanitaria da Covid-19


16/04/2020: Emergenza Covid-19, posticipate le scadenze amministrative dei bandi Isi

Prolungata al 15 maggio la sospensione dei termini relativi alle fasi di verifica amministrativa e tecnica, di realizzazione e di rendicontazione, previste dalle varie edizioni dell’iniziativa dell’Inail, che assegna incentivi a fondo perduto alle imprese che investono in prevenzione


16/04/2020: WHO: Consigli sull'uso delle maschere nel contesto di COVID-19

Consigli sull'uso delle maschere in comunità, durante l'assistenza domiciliare e in contesti sanitari in aree che hanno riportato casi di COVID-19.


16/04/2020: Covid19: le novità introdotte dal dpcm del 10 aprile

La circolare 14 aprile 2020. DPCM 10 aprile 2020 recante misure urgenti per il contenimento e la gestione della diffusione del COVID-19


15/04/2020: Regione Veneto: alcune considerazioni sui test virologici

Aggiornato il documento della Regione Veneto “Nuovo coronavirus (SARS-CoV-2). Indicazioni operative per la tutela della salute negli ambienti di lavoro non sanitari”


15/04/2020: PuntoSicuro a Radio Anmil Network: gli incidenti stradali e la fretta

Giovedì 16 aprile 2020 va in onda la sesta puntata della collaborazione tra PuntoSicuro e Radio Anmil Network. Si parlerà degli infortuni nelle attività su strada con un’intervista a Federico Ricci, docente dell’Università di Modena e Reggio Emilia.


15/04/2020: Come adattare il lavoro alla vita con il Coronavirus

Nella fase 2, sarà necessario riprogrammare le modalità di svolgimento del lavoro pensando a nuovi modelli organizzativi per far fronte ai rischi emergenti dal diffondersi del Covid-19


[|«] [«] 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 [»] [»|]