Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

20/02/2019: 25 anni di lavoro congiunto per un’Europa sana e sicura

Il nuovo regolamento istitutivo dell’EU-OSHA riconosce il lavoro svolto e la sua importanza per il futuro

In occasione del 25º anniversario dell’Agenzia, l’EU-OSHA accoglie favorevolmente il suo nuovo regolamento istitutivo, entrato in vigore il 20 febbraio 2019.

Il nuovo regolamento riconosce il ruolo chiave dell’EU-OSHA, sin dalla fondazione avvenuta nel 1994, nel rendere l’Europa un luogo più sicuro e sano in cui lavorare. Il nuovo regolamento tiene conto della rapida evoluzione del mondo del lavoro e conferma chiaramente l’importanza dell’EU-OSHA per il futuro. È in linea con i regolamenti di altre agenzie dell’EU poste sotto la tutela della DG Occupazione e introduce alcuni cambiamenti sostanziali.

Consulta la versione consolidata del regolamento .

 

25 anni di lavoro congiunto per un’Europa sana e sicura

 

Nel 2019 l’EU-OSHA celebra 25 anni di collaborazione per rendere i luoghi di lavoro in Europa più sicuri, più sani e più produttivi. Qui puoi trovare tutte le informazioni sul 25° anniversario della fondazione dell’EU-OSHA.

L’EU-OSHA entra a far parte del progetto europeo

Il tema della salute e della sicurezza sul lavoro (SSL) ha costituito il fulcro del progetto europeo fin dall’inizio con la creazione della Comunità europea del carbone e dell’acciaio. Il traguardo principale per la SSL nell’iter evolutivo dell’UE è stato raggiunto con la pubblicazione della direttiva quadro (89/391/CEE) nel 1989. Tale atto normativo stabiliva principi comuni e poneva la valutazione dei rischi al centro della legislazione sulla SSL. Nei primi anni ‘90 l’Europa registrava ogni anno oltre 4 milioni di infortuni sul lavoro, 8 000 dei quali mortali. In risposta a queste cifre scioccanti, la Commissione europea dichiarava il 1992 anno europeo della salute e della sicurezza sul lavoro, gettando le basi per la fondazione dell’EU-OSHA avvenuta nel 1994. Il resto è storia!

Cosa può riservare il futuro?

Gli ultimi 25 anni sono stati segnati da cambiamenti significativi nel mondo del lavoro e da cambiamenti senza precedenti all’interno dell’UE. Il futuro è incerto ma comporta inevitabilmente nuove sfide in seguito agli sviluppi tecnologici, alle pressioni politiche e sociali nonché ai cambiamenti economici, demografici e della stessa UE. I forti legami esistenti tra l’EU-OSHA e i suoi partner, ossia Commissione europea, punti focali nazionali, parti sociali, partner delle campagne e relative parti interessate, saranno utili per affrontare queste sfide.

A prescindere dai risvolti futuri, l’EU-OSHA e i suoi partner continueranno a impegnarsi per rendere l’Europa un luogo di lavoro più sicuro, più sano e più produttivo.

 

 

Fonte: EU-Osha


17/04/2019: Position paper sull'amianto

Lo stato dell’arte sul tema dell’amianto della Simlii


16/04/2019: Bando Isi 2018

Fino al 30 maggio la compilazione online delle domande per accedere agli incentivi Inail


15/04/2019: Faccende Pericolose: una sintesi dell'incontro

Un’analisi dei dati sugli infortuni al femminile in generale e, in particolare, quelli legati all’ambito familiare e domestico.


12/04/2019: Le malattie professionali nei siti di interesse nazionale per le bonifiche

Il volume riporta i dati relativi ai casi di malattia professionale riconosciuti con esito positivo da parte dell’Inail nei residenti nei territori definiti "siti di interesse nazionale per le bonifiche (SIN)"


11/04/2019: Gestione efficace del Primo Soccorso

Un’importante progetto nazionale sulla gestione efficace del Primo Soccorso Aziendale.


10/04/2019: Decima edizione del premio cinematografico “Ambienti di lavoro sani”

Cercasi film su argomenti correlati al lavoro che affrontano la problematica dell’essere umano in un mondo del lavoro in evoluzione.


09/04/2019: Work-life balance

Approvata dal Parlamento europeo la direttiva c.d. work-life balance


08/04/2019: Dichiarazione eprtr dati anno 2018

Sul portale ISPRA è stato pubblicato l'avviso relativo ai soggetti obbligati alla dichiarazione EPRTR, riferita ai dati del 2018, da presentare entro il prossimo 30 aprile 2019.


05/04/2019: Dieci anni dopo ancora l’Aquila

Le indicazioni previste nel D. Lgs. 81/2008 sono utili e necessarie anche in molti casi di interventi negli eventi sismici e calamità naturali.


04/04/2019: Le giornate della protezione dei dati a Berlino

Il 20 e 21 maggio un’occasione unica per fare il punto dell’applicazione del regolamento europeo a un anno dalla sua piena entrata in vigore.


03/04/2019: Modificato il Regolamento CLP

Pubblicato il Regolamento 27 marzo 2019, n. 521 che Modifica il Reg. 1272/2008 relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele.


02/04/2019: I vari aspetti della vita delle attrezzature a pressione

Disponibile il "Conference proceedings - 1° EPERC international conference pressure equipment innovation and safety"


01/04/2019: Con Previs e Informo l’Inail approfondisce i fattori di rischio lavorativi per l’assistenza alle imprese

Un nuovo sistema di sorveglianza e un modello territoriale partecipativo finalizzato al sostegno delle aziende


29/03/2019: Privacy e intelligenza artificiale: vigilare sugli algoritmi

Le linee-guida con i principi da rispettare affinché l’impiego di AI avvenga nel rispetto dei principi della nuova Convenzione 108


28/03/2019: All’Inail il Premio AIF “Adriano Olivetti” per il corso elearning “Studiare il lavoro”

Quattro i riconoscimenti per il programma formativo su salute e sicurezza ideato per gli studenti in alternanza scuola-lavoro.


27/03/2019: La salute della persona nelle relazioni di lavoro

Il video del conveno in ricordo di Marco Biagi.


26/03/2019: Buone pratiche nell’affrontare il tema delle sostanze pericolose

La sintesi dell’incontro dei partner della campagna dell’EU-OSHA


25/03/2019: Amianto, nemico dei marittimi


22/03/2019: Le competenze non tecniche a supporto del RLS

Un seminario gratuito a Milano il 27 marzo.


21/03/2019: MATline, una risorsa sempre nuova

La banca dati delle sostanze cancerogene


46.5 47.5 48.5 49.5 50.5 51.5 52.5 53.5 54.5 55.5 56.5