Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
stampa articolo  esporta articolo in PDF

Rischi e i pericoli nell’attività di catering e le loro conseguenze

Rischi e i pericoli nell’attività di catering e le loro conseguenze
 
 Valutazione dei rischi
01/08/2018: Quali sono i rischi che corrono i lavoratori nel settore del catering? Quali sono le cause e le conseguenze? Di Fausto S. Bentivenga.


RISCHI E I PERICOLI NELL’ATTIVITA DI CATERING E LE LORO CONSEGUENZE

 

L’attività di CATERING è una forma di ristorazione commerciale in forte espansione che consiste nella distribuzione e nella somministrazione di alimenti di vario genere in luoghi diversi da quello in cui è prodotto. Il termine catering deriva dal verbo inglese “to cater” che significa “provvedere al cibo, rifornire”. Le operazioni di rifornimento in massa di cibi e bevande pronte sono effettuate da apposite organizzazioni nell’ambito di comunità, compagnie di trasporto, riunioni, cerimonie e spesso anche a domicilio. Esso è un servizio indissolubilmente legato all’attività di BANQUETING, cioè di preparazione dei cibi e organizzazione di banchetti.

 

Pubblicità
Lavoratori - Formazione specifica Basso rischio Turismo - 4 ore
Corso online di formazione sui rischi specifici per lavoratori che operano nei servizi di alloggio, in alberghi, campeggi, villaggi turistici (o attività con rischi analoghi per la sicurezza e salute).
 

E’ considerata un’attività a basso rischio e l’attenzione è di solito spostata soprattutto sul cliente e sulla qualità del cibo e del servizio. La sicurezza dei vari operatori è un aspetto sicuramente trascurato, un problema sottovalutato e non del tutto alla luce del sole, soprattutto per la “ristorazione a domicilio”. Infatti la maggior parte delle volte le cerimonie e gli eventi sono svolti in luoghi non idonei né a ospitare cibi né tantomeno sicuri per gli operatori. Per la modalità di svolgimento dell’attività, la conoscenza dei rischi la loro percezione, le cause scatenanti e le possibili conseguenze non sono da sottovalutare. La tabella sottostante mostra un elenco dei possibili rischi e percoli in cui un lavoratore può incorrere svolgendo tale attività. 

 

 

Rischi e Pericoli

Cause

Infortunio

urti, inciampi, scivolamenti, scottature, ferite da taglio, caduta gravi sui piedi

Correlati al luogo di lavoro

microclima, aerazione, illuminazione, umidità, impianto elettrico, agenti atmosferici (pioggia, sole, caldo, freddo, vento, neve, temporali)

Movimentazione Manuale dei Carichi

movimentazione di carichi pesanti come pentole, pile di piatti, ceste contenenti stoviglie, tavoli, sedie, ombrelloni, basi degli ombrelloni in cemento, etc

Posture incongrue

stazione eretta e statica per periodi prolungati, posizioni assunte durante il servizio ai tavoli che va a influire sul rachide.

Rischio Chimico

prodotti per il lavaggio, esposizione ad agenti chimici durante l’uso di cucine e forni a gas per la cottura dei cibi come l’emissione di fumi, gas e vapori di combustione

Rischio Biologico

contatto con prodotti di origine alimentare parzialmente deteriorati, proliferazione di agenti biologici nelle cucine a causa di condizioni di pulizia non perfette, ferite alle mani dovute alla lavorazione del cibo (esempio spina di pesce sotto pelle)

Rischio Incendio

bruciatori e fiamme libere

Rischio Esplosione

bombole GPL

Rumore

musica ad alto volume, chiacchierio degli invitati, macchinari in cucina in movimento (lavastoviglie)

Rischi Psico – Sociali

contatto con i clienti, aggressione, stress lavoro correlato, turni di lavoro in ore serali, notturne e nei fine settimana, discriminazione verso le donne e gli stranieri

Rischi Interferenziali

interazione con lavoratori di altre società, lavoro eseguito in luoghi non conosciuti

Conservazione scorretta di cibi e bevande

scarse condizioni di igiene, mancanza o guasto di frigoriferi, luoghi non idonei, trasporto in mezzi non idonei e non autorizzati

 

 

 

LE MALATTIE PROFESSIONALI CORRELATE

Oltre agli infortuni, causati da un evento traumatico come le fratture e contusioni, tagli, ustioni e bruciature, le malattie professionali predominano in questo settore. Interessano maggiormente l’apparato muscolo-scheletrico, ma non solo. Tali malattie sono state riconosciute dal Ministero del lavoro e suddivise in base alla probabilità che determinate azioni possano causare dei danni a lungo termine. Nella lista 1 del Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 10 giugno del 2014 troviamo l’elenco aggiornato delle malattie per le quali è obbligatoria la denuncia ai sensi dell’art. 139 del D.P.R. 1124 del 30/06/65. Tali patologie sono a loro volta suddivise in base al tipo di esposizione e alla lavorazione. La tabella di seguito mostra l’elenco.

 

CAUSA

MALATTIA

RUMORE

▪ IPOACUSIA PERCETTIVA BILATERALE

MMC

▪ SPONDILODISCOPATIE DEL TRATTO LOMBARE

▪ ERNIA DISCALE LOMBARE

MICROTRAUMI E POSTURE

INCONGRUE A CARICO DEGLI

ARTI SUPERIORI PER ATTIVITÀ

ESEGUITE CON RITMI CONTINUI E

RIPETITIVI PER ALMENO LA METÀ

DEL TEMPO DEL TURNO

LAVORATIVO

▪ SINDROME DA SOVRACCARICO BIOMECCANICO DELLA

SPALLA:

- tendinite del sovraspinoso (o tendinite cuffia rotatori) 

- tendinite capolungo bicipite

- tenidinite calcifica (MORBO DI DUPLAY)

- borsite 

▪ SINDROME DA SOVRACCARICO BIOMECCANICO DEL GOMITO

- epicondilite

- epitrocleite

- borsite olecranica

▪ SINDROME DA SOVRACCARICO  BIOMECCANICO POLSO MANO

- tendiniti flessori/estensori (polso-dita) 

- sindrome di De Quervain 

- dito a scatto

▪ SINDROME DEL TUNNEL CARPALE

MICROTRAUMI E POSTURE

INCONGRUE A CARICO DEL

GINOCCHIO PER ATTIVITÀ

ESEGUITE CON CONTINUITÀ

DURANTE IL TURNO LAVORATIVO

▪ BORSITE

▪ TENDINOPATIA DEL QUADRICIPITE FEMORALE

▪ MENISCOPATIA DEGENERATIVA

RADIAZIONI SOLARI

▪ CHERATOSI ATTINICHE

IDROCARBURI POLICICLICI

AROMATICI

▪ TUMORE DELLA CUTE

▪ TUMORE DEL POLMONE

▪ TUMORE DELLA VESCICA

 

 

Fausto S. Bentivenga

 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: LORENZO RUSSO01/08/2018 (09:28:10)
Salve, sono daccordo che debbano essere valutati i riscHi anche nel catering ma...andare ad ipotizzare:
-IDROCARBURI POLICICLICI AROMATICI
▪ TUMORE DELLA CUTE
▪ TUMORE DEL POLMONE
▪ TUMORE DELLA VESCICA
RUMORE: IPOACUSIA PERCETTIVA BILATERALE
ED ALTRO MI SEMBRA ESAGERATO.

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:

Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!