Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Quali le cause degli infortuni mortali?

Redazione
 Redazione
 Banche e vigilanza
04/06/2007: Disponibile on line un nuovo strumento per l'analisi qualitativa dei casi di infortunio contenuti nell'archivio Ispesl del sistema di sorveglianza degli infortuni mortali e gravi. Per ogni infortunio, una scheda con le cause.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Pubblicità

È on line INFOR.MO., un nuovo strumento per l'analisi qualitativa dei casi di infortunio contenuti nell'archivio del sistema di sorveglianza degli infortuni mortali e gravi.
 
Il Sistema di sorveglianza nazionale degli infortuni mortali sul lavoro è stato avviato sperimentalmente nel 2002 grazie ad un progetto di ricerca ISPESL/Ministero della Salute, alla cui realizzazione hanno collaborato per più di un triennio i principali soggetti istituzionalmente preposti alla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, specificamente il Servizio Sanitario Nazionale, attraverso gli Assessorati regionali alla sanità e i Dipartimenti di prevenzione delle ASL, l’ISPESL, l’INAIL, con il contributo delle Parti Sociali.

---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----





Nella sezione Dati sono presenti i dati e le informazioni raccolte, le elaborazioni e le analisi statistiche condotte, gli strumenti di accesso al data base nazionale, il tutto riferito, al momento, alla fase sperimentale recentemente conclusa, in cui sono stati complessivamente analizzati 2541 casi di infortunio accaduti nel triennio 2002-2004, di cui 1511 casi mortali, 887 “gravi” e 143 casi mortali “legati alla strada”.
 
Novità della sezione è INFOR.MO., lo strumento per l’analisi qualitativa dei dati dell’intero archivio nazionale per l’elaborazione personalizzata dei dati contenuti nei singoli archivi regionali/nazionale.
 
L'applicazione consente di effettuare una ricerca per filtro selezionando su una voce presente nelle colonne dei filtri disponibili: Localizzazione territoriale, Settore economico, Tipologia infortunio, Popolazioni.
 
In alternativa è possibile effettuare una ricerca testuale, digitando una o più parole chiave.
 
Nella sezione dati è anche possibile l’accesso al Rapporto nazionale di sintesi dell’indagine condotta (file PDF, 730 kb), ed al dettaglio completo delle elaborazioni statistiche eseguite (Versione integrale); oltre ad un altro strumento informativo, la Banca dati interattiva, per l’elaborazione personalizzata dei dati contenuti nei singoli archivi regionali/nazionale.
 

Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!