esporta articolo in PDF

Come evitare gli infortuni sul lavoro: un aiuto ai lavoratori stranieri

Redazione
 Redazione
 Lavoratori
23/06/2008: L’INAIL rende disponibile un opuscolo in otto lingue con informazioni di base sulla sicurezza sul lavoro: un aiuto per ridurre gli incidenti tra i lavoratori stranieri.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Pubblicità

Secondo alcuni recenti dati nel 2007 sono stati 58.188 gli infortuni sul lavoro che si sono verificati nel Lazio.
Tuttavia i dati più preoccupanti sono in relazione ai lavoratori stranieri e al comparto dell’edilizia: nel 2007 i lavoratori immigrati edili vittime di un incidente sul territorio regionale sono stati circa 1000, il 18% in più rispetto all'anno precedente.
Anche a Roma gli incidenti hanno registrato un aumento del 16% rispetto al 2006.
Nel Lazio gli incidenti mortali tra gli stranieri sono stati quattro, contro i 39 a livello nazionale.
 
A fronte di questi dati è stato presentato il 18 giugno a Roma un opuscolo, realizzato dalla direzione regionale dell'INAIL Lazio, dal titolo "Stranieri e INAIL. Infortuni e sicurezza".
 
---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----





L’opuscolo, realizzato in arabo, rumeno, francese, inglese, italiano, ucraino, polacco e spagnolo, e chiaramente dedicato ai cittadini stranieri, affronta il tema della sicurezza sul lavoro affrontando diversi temi. Ad esempio gli obblighi a carico del datore di lavoro e dei lavoratori, i DPI da utilizzare per diminuire il rischio e a chi rivolgersi se si subisce un incidente.
 
L’opuscolo contiene anche molte informazioni sulle normative vigenti a tutela dei lavoratori e sulle competenze specifiche dell'INAIL e sarà distribuito presso le sedi INAIL, nei consolati e nelle ambasciate.


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!