Qualificazione figura del formatore per la salute e la sicurezza sul lavoro

Categoria: Informazione, formazione, addestramento. Aperta il 26/09/2019 da Ilaria Bernardo. Messaggi postati: 3.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il login, altrimenti   Iscriviti adesso

AutoreMessaggio
Immagine di profilo di Ilaria Bernardo (ilaria4)
Ilaria Bernardo (ilaria4)


Voto medio utente:
n.d. 
Buongiorno, sto frequentando un corso di formazione per formatori in ambito sicurezza di 24h in modo da rientrare nel criterio 2 del Decreto del 6 marzo 2013. Non mi è ben chiaro però quali sono lauree coerenti con le materie oggetto della docenza, quali vengono considerate tali?

Postato il 26/09/2019 alle 13:43

Immagine di profilo di MARIO CANTONE (marcanto)
MARIO CANTONE (marcanto)
Chi la dura la vince !

Voto medio utente:
2,6 
Domanda interessante, ma la risposta non è affatto semplice.
Preliminarmente ci si dovrebbe chiedere: il Decreto 06/03/2013 quali figure consente di formare ?
Ossia il docente abilitato quali soggetti potrà formare ?

A questa domanda ha risposto, addirittura, un interpello nel 2015, che asserisce:
il richiamato decreto abilita i docenti per i corsi di formazione per
1) Datori di lavoro che intendono svolgere i compiti del SPP
2) Lavoratori
3) Dirigenti
4) Preposti
quindi il Decreto 06/03/2013 definisce i criteri di qualificazione delle figure formative idonee a formare i precedenti quattro soggetti.
Quindi la risposta alla domanda iniziale è insita nelle discipline di insegnamento da fornire alla indicate 4 figure.
Per fare un esempio - La formazione del datore di lavoro prevede un Modulo normativo giuridico, si presume che il docente per tale modulo possa essere un laureato giurisprudenza.
Mentre per il Modulo "TECNICO - individuazione e valutazione dei rischi" è presumibile che il docente possa essere un laureato in Ingegnerie e Architettura.

Poi dipende dipende anche dall'ambito lavorativo a cui afferisce il datore di lavoro:
Un conto è un cantiere edile, mentre altro conto è un azienda metalmeccanica etcc.

Continuando con altro esempio - se la formazione prevede nozioni di igiene, allora si presume che il docente possa essere un laureato in medicina o in biologia.
etcc, etcc
In altre parole il tutto è funzione delle discipline di insegnamento, nonché dagli ambienti lavorativi a cui afferiscono le 4 indicate figure precedenti.

Il Decreto 06/03/2013 sotto questo aspetto è suscettibile di varie interpretazioni, quella precedente ne è la mia .......una delle tanti possibili.

Postato il 27/09/2019 alle 19:11

Immagine di profilo di SIMONE LARGHI (larsim)
SIMONE LARGHI (larsim)


Voto medio utente:
5,0 
il decreto formatori è pasticciato, le argomentazioni del collega che mi precede van più che bene.
aggiungo solo due cose:
- dopo il 2015, l'accordo SR 2016 (altra fonte pasticciata) riporta nell'allegato V anche per i corsi RLS e CSP/CSE il requisito dell'abilitazione come formatori ex decreto 2013
- sono curioso... stai frequentando ora il corso.. hai provato a porre la stessa domanda a chi sta organizzando il corso?
Simone

Postato il 30/09/2019 alle 12:24


[<<-] [<-] [1] [->] [->>]

Torna all'elenco delle discussioni