Punto norma 3 della UNI EN ISO 45001/2018

Categoria: Sistemi di gestione, SGSSL. Aperta il 06/12/2019 da Pietro Campanella. Messaggi postati: 2.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il login, altrimenti   Iscriviti adesso

AutoreMessaggio
Immagine di profilo di Pietro Campanella (Pietro)
Pietro Campanella (Pietro)


Voto medio utente:
n.d. 
Buongiorno,
l'azienda in cui lavoro ha un sistema di gestione sulla SSL disciplinata dalla 45001/2018.
Nel sistema di monitoraggio tramite gli Audit viene stilato un PIANO AUDIT in cui si mettono in evidenza i punti della norma 45001/2018 oggetto di controlli operativi.
Il punto 3 tratta (termini e definizioni); a tal riguardo chiedo se nel piano audit sia corretto inserire il punto norma 3 per poi di conseguenza essere oggetto di intervista sui lavoratori.
Io credo di si perché identifico un punto norma come un requisito, ma non ne sono convinto del tutto.
Auguro buona giornata

Postato il 06/12/2019 alle 07:57

Immagine di profilo di Matteo Ravagli (MatteoR)
Matteo Ravagli (MatteoR)


Voto medio utente:
n.d. 
In risposta al messaggio di Pietro Campanella:
Buongiorno,
l'azienda in cui lavoro ha un sistema di gestione sulla SSL disciplinata dalla 45001/2018.
Nel sistema di monitoraggio tramite gli Audit viene stilato un PIANO AUDIT in cui si mettono in evidenza i punti della norma 45001/2018 oggetto di controlli operativi.
Il punto 3 tratta (termini e definizioni); a tal riguardo chiedo se nel piano audit sia corretto inserire il punto norma 3 per poi di conseguenza essere oggetto di intervista sui lavoratori.
Io credo di si perché identifico un punto norma come un requisito, ma non ne sono convinto del tutto.
Auguro buona giornata
Secondo il mio modestissimo parere, e per l'esperienza che ho, può avere un senso per le figure apicali che "devono" avere una conoscenza più o meno approfondita del linguaggio tecnico utilizzato sia della norme cogenti che dalle norme volontarie (come può essere la 45001). Anche se, francamente, in una check list di audit, non inserirei tutte le definizioni o meglio le inserirei tutte ma facendo degli spot durante l'intervista senza farlo apparire come punto audit a sé stante soprattutto per capire se la terminologia viene correttamente usata (qualora necessaria) e compresa. Però attenzione al fatto che la norma non riprende automaticamente le terminologia e le definizioni usate dalla normativa italiana (l'ho specificato a scanso di equivoci e chiedo scusa per l'ovvietà).

Postato il 23/12/2019 alle 15:23


[<<-] [<-] [1] [->] [->>]

Torna all'elenco delle discussioni