Info Volontari

Quesito volontari gestione COVID

Categoria: Lavoratori. Aperta il 15/05/2020 da 0 G. Messaggi postati: 2.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il login, altrimenti   Iscriviti adesso

AutoreMessaggio
Immagine di profilo di 0 G (ing.gambg)
0 G (ing.gambg)


Voto medio utente:
n.d. 
Buongiorno a tutti
Avrei un quesito semplice a cui accetto anche un parere.
Conosciamo tutti la definizione di lavoratore ai sensi del D.Lg. 81/2008, vista la situazione di emergenza molti comuni hanno fatto uso di VOLONTARI, per la prestazione di manodopera, come ad esempio distribuire mascherine, servizi a domicilio per il recapito di alimenti o medicinali, gestione di parchi. Sappiamo che i sindaci obbligatoriamente sottoscrivono un'assicurazione per il volontario soprattutto per il caso di infortuni. La domanda è semplice.
Nel mio caso alcuni comuni della bergamasca, quindi regione Lombardia hanno usufruito di volontari, visti anche gli obblighi gravati sulle imprese per la gestione del personale in emergenza COVID-19.
I questo caso si ottempera agli adempimenti per i lavoratori:
- Informazione rischi covid-19;
- dotazione di DPI (mascherine);
- rilievo della temperatura corporea;
In questo caso chi consideriamo come datore di lavoro?

Postato il 15/05/2020 alle 09:23

Immagine di profilo di giovanni ravasio (giova)
giovanni ravasio (giova)


Voto medio utente:
1,0 
Buongiorno,
nelle pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, per datore di lavoro si intende: il dirigente al quale spettano i poteri di gestione; oppure il funzionario che pur non avendo la qualifica di dirigente, è però preposto ad un ufficio avente autonomia gestionale e di spesa.
L’individuazione del dirigente – funzionario viene fatta dall’organo di vertice dell’amministrazione pubblica che, nel farlo, terrà conto dell’ubicazione degli uffici nel quale viene svolta l’attività ma anche del loro ambito funzionale. Il soggetto individuato deve essere dotato di autonomi poteri decisionali e di spesa.
Va detto, peraltro che l’organo di vertice dell’amministrazione pubblica, pur in presenza di elementi di particolare ubicazione e di particolare ambito funzionale del settore in cui si svolge l’attività, può decidere di non procedere ad alcuna individuazione di dirigente-funzionario, e in questo caso le funzioni di datore di lavoro, e quindi quanto previsto dal D.Lgs 81/08, rimangono in capo allo stesso organo di vertice.

Postato il 15/05/2020 alle 14:21


[<<-] [<-] [1] [->] [->>]

Torna all'elenco delle discussioni