Criteri qualifica formatore

Categoria: Informazione, formazione, addestramento. Aperta il 20/09/2019 da Lucia Taragnoloni. Messaggi postati: 6.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il login, altrimenti   Iscriviti adesso

AutoreMessaggio
Immagine di profilo di Lucia Taragnoloni (lucia.taragnoloni)
Lucia Taragnoloni (lucia.taragnoloni)


Voto medio utente:
n.d. 
Buongiorno avrei bisogno di un'informazione, finora nessuno mi ha saputo rispondere in maniera esaustiva. Sono una biologa iscritta all'Ordine Nazionale dei Biologi con partita IVA, ho una laurea magistrale in Scienze della Nutrizione Umana (equipollente a Scienze Biologiche). Dal 2015 ad oggi ho svolto centinaia di ore di docenza in materia di sicurezza alimentare, HACCP, igiene degli alimenti presso diverse agenzie formative private accreditate. Inoltre ho frequentato il corso RSPP (moduli A, B, C) e il corso Formatore per Formatori in materia di sicurezza sul lavoro (24 ore). Posso occuparmi di docenza anche in materia di sicurezza sul lavoro, ovvero rientro in uno dei 6 criteri previsti? Finora mi è stato detto che rientro parzialmente nei criteri, per cui posso solo limitarmi a svolgere docenza per la parte generale (4 ore) e per il rischio biologico (8 ore). Grazie infinite in anticipo per la vostra disponibilità. Saluti

Postato il 20/09/2019 alle 10:05

Immagine di profilo di SIMONE LARGHI (larsim)
SIMONE LARGHI (larsim)


Voto medio utente:
5,0 
In risposta al messaggio di Lucia Taragnoloni:
Buongiorno avrei bisogno di un'informazione, finora nessuno mi ha saputo rispondere in maniera esaustiva. Sono una biologa iscritta all'Ordine Nazionale dei Biologi con partita IVA, ho una laurea magistrale in Scienze della Nutrizione Umana (equipollente a Scienze Biologiche). Dal 2015 ad oggi ho svolto centinaia di ore di docenza in materia di sicurezza alimentare, HACCP, igiene degli alimenti presso diverse agenzie formative private accreditate. Inoltre ho frequentato il corso RSPP (moduli A, B, C) e il corso Formatore per Formatori in materia di sicurezza sul lavoro (24 ore). Posso occuparmi di docenza anche in materia di sicurezza sul lavoro, ovvero rientro in uno dei 6 criteri previsti? Finora mi è stato detto che rientro parzialmente nei criteri, per cui posso solo limitarmi a svolgere docenza per la parte generale (4 ore) e per il rischio biologico (8 ore). Grazie infinite in anticipo per la vostra disponibilità. Saluti
buon giorno Lucia, il "decreto formatori" è scritto coi piedi, anche se le intenzioni erano buone. detto questo, ha esperienza nel settore sicurezza sul lavoro, e/o incarichi RSPP/ASPP?

Postato il 20/09/2019 alle 12:07

Immagine di profilo di Lucia Taragnoloni (lucia.taragnoloni)
Lucia Taragnoloni (lucia.taragnoloni)


Voto medio utente:
n.d. 
In risposta al messaggio di SIMONE LARGHI:
buon giorno Lucia, il "decreto formatori" è scritto coi piedi, anche se le intenzioni erano buone. detto questo, ha esperienza nel settore sicurezza sul lavoro, e/o incarichi RSPP/ASPP?
Purtroppo no, è questo il mio dubbio più grande. Ho frequentato i suddetti corsi per poter svolgere docenza anche in questo ambito, mi viene richiesto molto spesso dalle agenzie formative presso cui mi occupo di HACCP. Al momento non so come fare, mi dovrei fermare e affiancare gratis un RSPP esperto per 1 anno? E' assurdo...

Postato il 20/09/2019 alle 12:34

Immagine di profilo di SIMONE LARGHI (larsim)
SIMONE LARGHI (larsim)


Voto medio utente:
5,0 
In risposta al messaggio di Lucia Taragnoloni:
Purtroppo no, è questo il mio dubbio più grande. Ho frequentato i suddetti corsi per poter svolgere docenza anche in questo ambito, mi viene richiesto molto spesso dalle agenzie formative presso cui mi occupo di HACCP. Al momento non so come fare, mi dovrei fermare e affiancare gratis un RSPP esperto per 1 anno? E' assurdo...
il decreto nasce per "scremare" i possibili formatori. mettendo paletti, ci sarà chi inizialmente rimane fuori.
l'affiancamento ti servirebbe in ogni caso per aggiungere "esperienza" sul campo, da portare nei corsi che poi terrai (non capisco perchè dovrebbe essere gratuito). quella è la ratio dei criteri 3-4-5-6.
ragionando puramente in termini di abilitazione, ci sono poi corsi per i quali non è obbligatorio essere abilitati come formatori. il corso antincendio (per ora), ad esempio, o i corsi di approfondimento su temi/titoli specifici, come il rischio biologico.

Postato il 20/09/2019 alle 12:55

Immagine di profilo di Lucia Taragnoloni (lucia.taragnoloni)
Lucia Taragnoloni (lucia.taragnoloni)


Voto medio utente:
n.d. 
In risposta al messaggio di SIMONE LARGHI:
il decreto nasce per "scremare" i possibili formatori. mettendo paletti, ci sarà chi inizialmente rimane fuori.
l'affiancamento ti servirebbe in ogni caso per aggiungere "esperienza" sul campo, da portare nei corsi che poi terrai (non capisco perchè dovrebbe essere gratuito). quella è la ratio dei criteri 3-4-5-6.
ragionando puramente in termini di abilitazione, ci sono poi corsi per i quali non è obbligatorio essere abilitati come formatori. il corso antincendio (per ora), ad esempio, o i corsi di approfondimento su temi/titoli specifici, come il rischio biologico.
Grazie mille per le risposte. Non credo che ci sia qualcuno disposto a pagare per insegnare il proprio mestiere a qualcun altro che prima o poi farà la stessa cosa, purtroppo l'ho vissuto facendo altro. Qualche formatore durante il corso RSPP mi ha detto che potrei rientrare se la mia laurea viene "riconosciuta" come avente a che fare con la salute nei luoghi di lavoro (dubito fortemente), altri addirittura che tale Decreto è scritto in modo "confuso" proprio perché così tutti ci rientrano. Rimane comunque assurdo che in Italia in alcune regioni per fare formazione HACCP non serve alcuna qualifica (tradotto in parole semplici: chiunque mi può dire come si lavano le mani, come devo pulire le cucine e i bagni, cosa è un batterio, ecc.), mentre per la sicurezza sul lavoro con laurea e tutti questi corsi pagati migliaia di euro niente da fare...

Postato il 20/09/2019 alle 13:08

Immagine di profilo di SIMONE LARGHI (larsim)
SIMONE LARGHI (larsim)


Voto medio utente:
5,0 
In risposta al messaggio di Lucia Taragnoloni:
Grazie mille per le risposte. Non credo che ci sia qualcuno disposto a pagare per insegnare il proprio mestiere a qualcun altro che prima o poi farà la stessa cosa, purtroppo l'ho vissuto facendo altro. Qualche formatore durante il corso RSPP mi ha detto che potrei rientrare se la mia laurea viene "riconosciuta" come avente a che fare con la salute nei luoghi di lavoro (dubito fortemente), altri addirittura che tale Decreto è scritto in modo "confuso" proprio perché così tutti ci rientrano. Rimane comunque assurdo che in Italia in alcune regioni per fare formazione HACCP non serve alcuna qualifica (tradotto in parole semplici: chiunque mi può dire come si lavano le mani, come devo pulire le cucine e i bagni, cosa è un batterio, ecc.), mentre per la sicurezza sul lavoro con laurea e tutti questi corsi pagati migliaia di euro niente da fare...
scusa, ma perchè non provi a proporti come come consulente? non c'è bisogno di partire dalla metalmeccanica o dall'edilizia.
proponiti a qualche società di consulenza in zona, o anche direttamente alle aziende, se hai altri canali...
in bocca al lupo, e non desistere, visto anche i soldi investiti!

Postato il 20/09/2019 alle 13:21


[<<-] [<-] [1] [->] [->>]

Torna all'elenco delle discussioni