cantieri navali: quale regolamentazione?

Categoria: Luoghi di lavoro. Aperta il 12/05/2017 da maria grazia viscito. Messaggi postati: 3.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il login, altrimenti   Iscriviti adesso

AutoreMessaggio
Immagine di profilo di maria grazia viscito (maria grazia)
maria grazia viscito (maria grazia)


Voto medio utente:
n.d. 
Salve.
Mi stavo chiedendo come inquadrare, dal punto di vista normativa, una ditta che "costruisce navi" (un esempio tipico potrebbe essere Fincantieri).
Normalmente ditte di questo tipo hanno una propria struttura vicino al mare, con edifici e uffici e poi tutta la parte cantieristica dove la nave viene letteralmente assemblata , con tutte le operazioni e le problematiche tipiche, vedesi ambienti confinati e ponteggi.
In questo caso, il cantiere navale in senso stretto a quale legge risponde? sto cercando di capire cosa si applica, considerando il D.lgs 81 ma anche il 272 del 99.
E mi riferisco alla nave in costruzione, quando ancora non è in mare.

Grazie!

Postato il 12/05/2017 alle 22:23

Immagine di profilo di Nicolò Mastrilli (nik_mas)
Nicolò Mastrilli (nik_mas)


Voto medio utente:
2,8 
In risposta al messaggio di maria grazia viscito:
Salve.
Mi stavo chiedendo come inquadrare, dal punto di vista normativa, una ditta che "costruisce navi" (un esempio tipico potrebbe essere Fincantieri).
Normalmente ditte di questo tipo hanno una propria struttura vicino al mare, con edifici e uffici e poi tutta la parte cantieristica dove la nave viene letteralmente assemblata , con tutte le operazioni e le problematiche tipiche, vedesi ambienti confinati e ponteggi.
In questo caso, il cantiere navale in senso stretto a quale legge risponde? sto cercando di capire cosa si applica, considerando il D.lgs 81 ma anche il 272 del 99.
E mi riferisco alla nave in costruzione, quando ancora non è in mare.

Grazie!
da addetto ai lavori ti suggerisco di guardare anche la 273/99. in effetti mi sono spesso trovato a dover fare una sorta di puzzle tra le varie normative, considerando che l'81/08, ha molte lacune a riguardo. quest'ultima infatti è il testo guida per i principi generali, ma quando poi vai a guardare le mansioni o peggio ancora i luoghi di lavoro, ti rendi conto che se vuoi adottare le dovute precauzioni, devi necessariamente utilizzare la 272 e la 273 del 99. la prima per il lavoro portuale, la seconda per il lavoro marittimo ma che proprio per questo utilizza terminologie e situazioni facilmente riscontrabili in ambienti di cantiere

Postato il 29/06/2017 alle 12:19

Immagine di profilo di Nicolò Mastrilli (nik_mas)
Nicolò Mastrilli (nik_mas)


Voto medio utente:
2,8 
In risposta al messaggio di Nicolò Mastrilli:
da addetto ai lavori ti suggerisco di guardare anche la 273/99. in effetti mi sono spesso trovato a dover fare una sorta di puzzle tra le varie normative, considerando che l'81/08, ha molte lacune a riguardo. quest'ultima infatti è il testo guida per i principi generali, ma quando poi vai a guardare le mansioni o peggio ancora i luoghi di lavoro, ti rendi conto che se vuoi adottare le dovute precauzioni, devi necessariamente utilizzare la 272 e la 273 del 99. la prima per il lavoro portuale, la seconda per il lavoro marittimo ma che proprio per questo utilizza terminologie e situazioni facilmente riscontrabili in ambienti di cantiere
scusa solo rileggendo mi sono accorto della gaffe. era 271/99

Postato il 07/07/2017 alle 17:53


[<<-] [<-] [1] [->] [->>]

Torna all'elenco delle discussioni