Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 23/02/2018: Una disparità nella gestione dei rischi per la salute e la sicurezza sul lavoro

La nuova analisi ESENER-2

Una nuova relazione, che analizza i risultati della seconda indagine europea fra le imprese sui rischi nuovi ed emergenti (ESENER-2), passa in rassegna le pratiche in materia di salute e sicurezza sul lavoro (SSL) in Europa. Dalla relazione si evince che, anche se i rischi tradizionali per la sicurezza sul lavoro sono molto ben affrontati in tutta Europa, i rischi psicosociali e per la salute non sono altrettanto ben gestiti. È necessario espandere le tendenze attuali per affrontare in maniera più completa i rischi psicosociali e per la salute nell’ambito di buone pratiche in materia di SSL.

La relazione rileva che un forte impegno da parte della direzione, la rappresentanza dei lavoratori e la disponibilità di risorse, sia finanziarie che umane, incidono in modo significativo sull’attuazione di buone pratiche in materia di SSL in seno alle aziende. Le aziende di più grandi dimensioni e quelle attive nei settori produttivi e manifatturieri in genere si occupano in misura maggiore della gestione della SSL; tuttavia anche in queste organizzazioni, l’attenzione è ancora principalmente concentrata sui rischi tradizionali per la sicurezza, piuttosto che sui fattori psicosociali e per la salute.

La relazione individua una sinergia tra l’attuale politica UE e le pratiche, che fornisce l’opportunità di sfruttare e rafforzare i miglioramenti conseguiti negli ultimi anni nell’ambito delle pratiche in materia di SSL.

 

Scarica la relazione ESENER-2 completa sulla gestione della SSL e la sintesi

 

Le indagini ESENER in sintesi

 

Fonte: Eu-Osha


Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

22/01/2021: Sospeso per l’anno 2021 il termine di invio dati allegato 3B

Covid-19-Comunicazione medico competente:: Sospeso per tutto il 2021 il termine per l’invio delle informazioni relative ai dati collettivi aggregati e sanitari di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria nell’anno 2020.


21/01/2021: Global carbon budget: nel 2020 le emissioni sono diminuite del 7% rispetto al 2019

Le restrizioni alla mobilità hanno causato un calo senza precedenti nella quantità di anidride carbonica immessa nell’atmosfera. Regno Unito, Usa e Ue registrano i risultati migliori, mentre la Cina arranca. Incertezza sul 2021


20/01/2021: Sicurezza delle macchine, se ne parla in un convegno Inail-Cni

L’evento si inserisce nell’ambito della collaborazione fra l’Istituto e il Consiglio nazionale degli ingegneri per lo sviluppo di iniziative in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro e per l’aggiornamento culturale, tecnico e formativo di questa comunità professionale


19/01/2021: Vademecum privacy per la sicurezza di foto e video online

I suggerimenti del Garante per tutelare la tua privacy quando pubblichi immagini online


18/01/2021: Safety in healthcare

Un portale per i Rls in sanità nel post Coronavirus


15/01/2021: Pandemia: Decreto-legge del 14 gennaio e Dpcm

Da domani entrerà in vigore il nuovo Dpcm con le misure di contrasto alla pandemia.


15/01/2021: Gestione per la qualità

La UNI ISO 10018:2020 “Gestione per la qualità - Linee guida per la partecipazione attiva delle persone”


14/01/2021: Seminario rischio da esposizione ad agenti fisici nelle attività outdoor

Si svolgerà il 21 gennaio il seminario gratuiti sui rischi fisici


13/01/2021: Data Breach: il Garante lancia un nuovo servizio online per semplificare gli adempimenti

E' operativo il nuovo servizio del Garante per supportare i titolari del trattamento negli adempimenti previsti in caso di Data Breach (violazioni dei dati personali).


12/01/2021: Covid-19, se l’incidenza delle infezioni è alta le riaperture sono rischiose anche con Rt minore di 1

Lo dimostra uno studio realizzato da Fondazione Bruno Kessler, Istituto superiore di sanità e Inail, pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States. 


1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11