Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

09/04/2015: Un sito che raccoglie le prove di efficacia degli interventi di prevenzione

Un supporto alle Regioni nella fase di progettazione e implementazione di interventi per la riduzione dei fattori di rischio indicati nel Piano Nazionale della Prevenzione (PNP) 2014-2018.

Sul sito dell’age.na.s. è disponibile un’area a cura del Network italiano per l’Evidence based-prevention (NIEBP) il cui scopo è fornire un supporto alle Regioni nella fase di progettazione e implementazione di interventi per la riduzione dei fattori di rischio indicati nel Piano Nazionale della Prevenzione (PNP) 2014-2018.
Il NIEBP si occupa di censire, valutare e mettere a disposizione dei decisori delle politiche della prevenzione e dei professionisti del settore le prove di efficacia relative a interventi operativi. Questa organizzazione raccoglie alcune istituzioni che nel recente passato hanno collaborato a una serie di progetti CCM volti a radicare in seno al Sistema Sanitario Nazionale tale funzione: l’Agenzia Regionale di Sanità della Toscana, l’Università del Piemonte Orientale, l’Università del Sacro Cuore di Roma.
Un’azione centrale del PNP 2008-2012 ha affidato all’age.na.s. le funzioni di promozione e coordinamento del Network. L’ambito di interesse è quello della Sanità Pubblica in senso lato, dove  interlocutori prioritari sono i decisori delle politiche sanitarie della prevenzione a livello nazionale, regionale e locale, nonché gli operatori. Con il progetto CCM 2013 uno dei compiti principali che è stato affidato al NIEBP è stato quello di produrre un sito di facile consultazione dove fossero raccolte le principali evidenze scientifiche sugli interventi in ambito preventivo. Il NIEBP a tale fine ha raccolto e ordinato, fattore di rischio per fattore di rischio, seguendo la traccia del nuovo PNP, le migliori evidenze di efficacia disponibili nella letteratura scientifica accreditata secondo un approccio standardizzato in coerenza con una metodologia predefinita.
E’ possibile consultare il materiale prodotto attraverso una matrice di accesso ordinata secondo due elementi: il fattore di rischio/determinante (in riga) e il tipo di popolazione a cui sono diretti gli interventi(in colonna). Ogni cella individuata da queste due caratteristiche contiene una scheda di riepilogo delle evidenze e i collegamenti alle sintesi di letteratura. Sono state così raccolte le principali Linee guida nazionali e internazionali, revisioni sistematiche e interventi adottati in Italia di cui sono disponibili  studi che ne abbiano verificato l’efficacia. I materiali sono stati valutati attraverso strumenti standardizzati al fine di includere quelli di migliore realizzazione (in particolare sono stati utilizzati strumenti di valutazione quali AGREE II e il Quality Assessment Tool del portale Health Evidence). Le linee guida e le revisioni realizzate all’estero sono state sintetizzate e tradotte e i documenti così prodotti sono stati definiti rispettivamente Quick Reference Guide (QRG) e Quick Summary Review (QSR).
 
 
Fonte: Dors
 

26/02/2015: Internetopoli: imparare giocando


26/02/2015: Piattaforme di Lavoro Elevabili e Drug-Test


25/02/2015: Assosegnaletica/ANIMA: una nuova squadra per il rilancio del settore


25/02/2015: 3 marzo 2015: al via le domande di finanziamento per il bando ISI


24/02/2015: La sicurezza dei pedoni: un manuale sulla sicurezza stradale


24/02/2015: La sicurezza e la tutela sul lavoro delle donne che operano nel campo dell’assistenza sanitaria


23/02/2015: Sentenza Eternit, depositate le motivazioni: il processo già prescritto prima di iniziare


23/02/2015: Al lavoro in bici: è un’avventura?


23/02/2015: Seminario gratuito sulla formazione efficace il 27


20/02/2015: In cinque anni quasi dimezzati gli infortuni sul lavoro nelle costruzioni


20/02/2015: Casa Sicura 2015: salute e sicurezza di colf e badanti


20/02/2015: Linee di indirizzo per valutare l’attività dei medici competenti


19/02/2015: Attività di vigilanza: conformità di formazione e valutazione del rischio


18/02/2015: INAIL: linee di indirizzo per un SGSL per il settore Gomma Plastica


18/02/2015: Firmato accordo contro mobbing e molestie sessuali


18/02/2015: Indagine europea sui rischi nuovi ed emergenti delle imprese: seconda edizione


17/02/2015: UNI: cosa sta facendo la normazione nazionale per la sicurezza?


17/02/2015: Linee di indirizzo per collaborazione alla valutazione dei rischi


17/02/2015: Revisione della Direttiva DPI: cosa cambia, cosa rimane inalterato


16/02/2015: REACH: entro il 18 febbraio puoi rivolgerti all'ECHA per informazioni sulle domande di autorizzazione


87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97