Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

11/11/2015: Strategie per fornire istruzioni

Parlare ad un’altra persona fissa la memoria.

Nel campo della sicurezza uno dei temi centrali riguarda le strategie per fornire istruzioni alle persone anche in situazioni acusticamente difficili e per verificare la loro comprensione.
 
Una recente ricerca condotta da Victor Boucher e da Alexis Lafeur dell'Università di Montreal ci può aiutare perché evidenzia come il parlare ad un’altra persona fissa la memoria.
I due ricercatori hanno chiesto a 44 studenti universitari di leggere una serie di parole su di uno schermo; mentre leggevano indossavano delle cuffie che non permetteva né di sentire la propria voce né alcun altro feedback uditivo.
 
Ai soggetti era chiesto di ripetere le parole lette mentre comparivano sullo schermo, seguendo 4 differenti condizioni sperimentali:
·         ripetere le parole nella loro testa,
·         ripetere silenziosamente, ma muovendo le labbra,
·         ripetere ad alta voce guardando lo schermo,
·         ripetere ad alta voce rivolgendosi a qualcuno.
 
Dopo un'attività distraente era chiesto loro di identificare, all’interno di un elenco, le parole precedentemente lette.
 
I risultati mostrano una chiara differenza nel numero delle parole riconosciute quando il soggetto aveva ripetuto lo stimolo originario ad alta voce di fronte ad una persona, rispetto a quelli che si erano limitati a ripeterle nella loro testa (le altre condizioni sperimentali davano risultati intermedi).
 
Secondo Boucher il fatto di parlare ad un’altra persona, anche se non si sente la parola pronunciata, determina un legame senso-motorio che favorisce il ricordo e quindi è una buona strategia di apprendimento.
 
Lafleur ha confermato questo risultato utilizzando sequenze di sillabe che non componevano delle parole con senso compiuto. Anche in questo caso i soggetti ricordavano le "non parole" con maggior efficacia quando le avevano pronunciate ad alta voce di fronte ad un’altra persona.
 
Il conclusione, le esperienze senso-motorie favoriscono la conservazione della memoria per cui appare del tutto plausibile pensare che una utile strategia per fornire istruzioni sia quella di farsi ripetere le istruzioni fornite facendosi guardare in volto: anche la persona che le ripeterà pur non riuscendo a sentirsi sarà maggiormente facilitata nel fissarle nella sua memoria.
 

15/04/2016: SAVE THE DATE

Convegno gratuito organizzato da PuntoSicuro il 20 Maggio 2016 mattina a Milano su "Rischi di genere, età e tecnostress: conoscerli e riconoscerli per valutare bene e prevenire meglio."


15/04/2016: Le novità dal 15 aprile per i gestori di stabilimenti con pericoli di incidenti rilevanti

È operativo dal 15 aprile 2016 il servizio di invio telematico tramite specifica applicazione web predisposto da ISPRA ai sensi del D.Lgs. 105/2015.


14/04/2016: Le sanzioni applicate dal Garante della privacy!

L’autorità garante per la protezione dei dati personali aggiorna sulle sanzioni applicate nel 2015. A cura di Adalberto Biasiotti.


13/04/2016: Prorogato al 10 giugno il bando sulla formazione

È stato prorogato al 10 giugno 2016 il Bando per il finanziamento di progetti formativi specificatamente dedicati alle piccole, medie e micro imprese ai sensi dell’art. 11, comma 1, lett. b) del d.lgs. 81/2008.


13/04/2016: Infortuni sul lavoro 2015 Annus horribilis?

In attesa di dati nazionali ...


12/04/2016: Comprendere SGS, norme e certificazioni

A Rimini il 22 aprile 2016 si terrà l’iniziativa pubblica "Sistemi di gestione, norme tecniche e certificazioni in salute e sicurezza: comprendere, utilizzare, migliorare le condizioni dei lavoratori".


12/04/2016: FAQ sulla Direttiva Seveso III

La Commissione Europea pubblica in data 1 marzo 2016 "Directive 2012/18/EC (Seveso III) - Questions & Answers".


11/04/2016: Un incontro sulla violenza fisica e psicologica

A Rimini il 21 aprile 2016 si terrà il seminario “In-Sicurezza. Paure emergenti nei luoghi di lavoro. La violenza fisica e psicologica”.


11/04/2016: Radon nei luoghi di lavoro: come misurarlo e ridurlo

I valori di riferimento per abitazioni e luoghi di lavoro


08/04/2016: Asfaltatori e rischio chimico

Gli asfaltatori sono esposti a un rischio di cancro professionale da IPA o no?


07/04/2016: Chiarimenti sul nuovo regolamento generale di protezione dati

Finalmente una traduzione corretta del regolamento generale sulla protezione dei dati. Di Adalberto Biasiotti


07/04/2016: ISIS o Daesh?

Ia differenza tra queste due espressioni, che non è solo formale, ma anche sostanziale. Di Adalberto Biasiotti.


05/04/2016: Almeno un rischio psicosociale in ogni azienda!

L'indagine europea ha evidenziato che tre quarti delle organizzazioni europee segnalano la presenza di almeno un rischio psicosociale al loro interno.


05/04/2016: Nuovo elenco dei soggetti abilitati per l'effettuazione delle verifiche periodiche

Pubblicato l'elenco aggiornato.


04/04/2016: Rettifica alla direttiva sulle radiazioni ionizzanti

Pubblicata una modifica alla direttiva 2013/59/Euratom del 5 dicembre 2013


04/04/2016: L’uso di droni aumenta in modo esponenziale.

I droni sono entrati a buon diritto nell’arsenale della sicurezza e della protezione dei beni e dell’ambiente. Di Adalberto Biasiotti.


01/04/2016: Ancora sulla protezione delle biciclette

Come al solito, la rincorsa fra guardie e ladri spesso porta ad esiti non particolarmente soddisfacenti! Di Adalberto Biasiotti.


31/03/2016: Sempre più vicini gli European Data Protection Days 2016

Il ruolo del data protection officer nel futuro regolamento. Di Adalberto Biasiotti


30/03/2016: Il Registro Nazionale dei Tumori Naso-Sinusali - ReNaTuNS

Un nuovo volume di Inail che riferisce dello stato dell’arte delle attività del ReNaTuNS


30/03/2016: Alcol al lavoro: modifiche alla normativa?

Depositata un’interrogazione parlamentare.


68.5 69.5 70.5 71.5 72.5 73.5 74.5 75.5 76.5 77.5 78.5