Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

26/04/2016: Rapporto annuale Piemonte: incidenti e malattie professionali

Pubblicato dall’Inail il “Rapporto annuale regionale 2014 – Piemonte” che riporta in sintesi l’andamento dei dati relativi a infortuni e malattie professionali.

 
Riportiamo alcune indicazioni tratte dal documento Inail “Rapporto annuale regionale 2014 – Piemonte”, pubblicato nel mese di dicembre 2015.
 
Sintesi dei fenomeni rilevanti
 
Il rapporto regionale Piemonte 2014 presenta in sintesi l’andamento dei dati statistici relativi al portafoglio gestionale dell’Istituto, agli infortuni sul lavoro e alle malattie professionali. Tra i temi rilevanti rientrano anche le attività di cura e riabilitazione, quelle di controllo del rapporto assicurativo, le attività di prevenzione e gli incentivi per la sicurezza. Nella parte finale, le schede monografiche presentano i principali progetti realizzati a livello territoriale.
 
Nel 2014 risultano attive circa 306 mila posizioni assicurative territoriali relative alla gestione industria e servizi, pari all’8% delle posizioni assicurative censite dall’Inail a livello nazionale, con una moderata riduzione rispetto al 2013 (-1,4%). Le masse salariali denunciate, soggette a contributo Inail, si attestano a oltre 26,6 miliardi di euro e sono in lieve ribasso rispetto all’anno precedente.
Diminuiscono gli importi dei premi accertati e incassati, questi ultimi, nel 2014, ammontano a oltre 500 milioni di euro e rappresentano l’8,3% del totale.
Nel triennio aumentano gli indennizzi per le malattie professionali, mentre si registra una flessione degli indennizzi per gli infortuni e delle rendite. Diversamente da quanto registrato a livello nazionale, sono in diminuzione anche le rendite di nuova costituzione.
 
Prosegue l’andamento decrescente del numero di infortuni denunciati sia a livello regionale sia nazionale. In Piemonte sono state registrate oltre 50 mila denunce di infortunio nel 2014, con una riduzione del 7,4% rispetto all’anno precedente e del 16,2% rispetto al 2012. Gli infortuni riconosciuti sul lavoro sono poco più di 33 mila (-17,1% nel triennio), dei quali 5.038 (il 15,1%) avvenuti in itinere. I casi di infortunio con esito mortale sono stati 50 rispetto ai 695 casi riconosciuti a livello nazionale.
Gli infortuni sul lavoro hanno causato in Piemonte oltre 828 mila giornate di inabilità con costo a carico dell’Inail, che rappresentano il 6,8% del dato nazionale.
 
Le malattie professionali denunciate in regione nel 2014 sono state 2.227 con un incremento del 10,1% nel triennio, più contenuto di quello registrato a livello nazionale (+23,9%). L’Inail ha riconosciuto la causa lavorativa in 843 casi. I lavoratori deceduti nel 2014 per malattia professionale sono stati 182, in aumento rispetto al 2012.
 
L’Istituto ha erogato oltre 12 mila prestazioni per “prime cure” nel 2014, con una flessione dell’1,7% rispetto all’anno precedente; diversamente, a livello nazionale, si registra un incremento del 3,1%.
In diminuzione risulta la spesa per acquisto e produzione di protesi, ortesi e ausili a livello regionale: da più di 5,7 milioni di euro nel 2012 a 4,7 milioni di euro nel 2014 con una riduzione del 18,4%.
 
Le attività svolte dall’Inail in tema di accertamenti ispettivi, inquadrate in un processo di controllo e valutazione del rischio, hanno consentito di verificare in Piemonte 1.864 aziende nel 2014; di queste, 1.617 (l’86,7%) sono risultate non regolari. Complessivamente, i premi omessi accertati ammontano a oltre 15 milioni e 300 mila euro (+40,2% rispetto al 2012).
Nel 2014 sono state accolte oltre 4 mila istanze di riduzione del tasso di tariffa per meriti di prevenzione, corrispondenti a un minor importo del premio pagato di oltre 31 milioni di euro.
A fronte delle 18.899 richieste di servizi di omologazione e certificazione, nel 2014 sono stati erogati 6.970 servizi, con un fatturato complessivo di un milione e 177 mila euro.
 
Sommario
 
Nota metodologica
Indice delle tabelle
Sintesi dei fenomeni rilevanti
1.La situazione nel mondo del lavoro nei dati Inail
2. Infortuni
3. Malattie professionali
4. Cura, riabilitazione, reinserimento
5. Azioni e servizi
6. Eventi rilevanti
6.1. Apertura nuova sede Novi Ligure
6.2. Prevenzione, ricerca e riabilitazione
6.3. Donne al lavoro
7. Schede monografiche
7.1. Analisi del rischio di polveri e fibre aerodisperse nel comparto tessile
7.2. Analisi del fenomeno infortunistico nelle scuole della regione Piemonte:
valutazione di efficacia di interventi di promozione della sicurezza
7.3. Iniziative di reinserimento nella vita di relazione promosse in favore dell’utenza
presa in carico sul territorio nel 2014 In Piemonte – scheda n. 1
7.4. Iniziative di reinserimento nella vita di relazione promosse in favore dell’utenza
presa in carico sul territorio nel 2014 In Piemonte – scheda n. 2
Glossario
 
 
 
Fonte: Inail

15/10/2014: Posa e manutenzione delle porte tagliafuoco/fumo


14/10/2014: Statistiche infortuni: 2,5 milioni di lavoratori mancanti tra cui i vigili del fuoco

L’INAIL fornisce, in maniera completa ed approfondita, una gran mole di informazioni statistiche sui lavoratori “assicurati”; ma, forse non tutti sanno che molte categorie non sono assicurate all’INAIL e sfuggono quindi alle statistiche ufficiali che vengono periodicamente pubblicate dall’Istituto.


14/10/2014: In scena “Lo spettacolo della sicurezza”: il cinema per educare alla prevenzione

Dal polo audiovisivo alla creazione di una piattaforma on line dove scaricare brevi trailer e schede di film tematici: tante le attività di sensibilizzazione e formazione del pubblico giovanile messe in atto dalla direzione Inail Lombardia, insieme alla Fondazione Cineteca italiana e all’Ufficio scolastico regionale.


13/10/2014: L’ISO pubblica documenti informativi sulla revisione della ISO 9001


13/10/2014: Requisiti e modalità di abilitazione del personale destinato a svolgere funzioni di sicurezza sugli impianti a fune in servizio pubblico


10/10/2014: Un progetto per l’evidenza dei costi della non tutela in edilizia


09/10/2014: Nuovi dati sulla relazione tra l’uso dei telefoni cellulari e i tumori cerebrali


08/10/2014: Sentenza 9 settembre 2014 n. 37312: è obbligatorio conservare in azienda gli attestati dell’avvenuta formazione dei lavoratori


08/10/2014: Attestazione di lettura degli articoli: come funziona?

L’attestazione di lettura degli articoli e d’iscrizione alla newsletter: uno strumento per dimostrare l’aggiornamento delle conoscenze in merito alle prescrizioni legali, normative e tecniche, alle competenze professionali e l’informazione dei lavoratori.


07/10/2014: Assicurati contro gli infortuni anche i volontari impegnati negli enti locali


07/10/2014: Fondimpresa: nuove strategie per potenziare la formazione dei lavoratori


06/10/2014: La scuola sicura. Lo sviluppo delle competenze di sicurezza nei curricula scolastici


03/10/2014: Nuovo elenco dei soggetti abilitati per l'effettuazione delle verifiche periodiche


03/10/2014: La ricerca dell’Inail al servizio della sicurezza della macchine industriali


02/10/2014: Le novità normative comunitarie in materia di attrezzature a pressione


02/10/2014: Amianto alla Olivetti: secondo i pm i vertici della storica fabbrica sarebbero intervenuti in ritardo per tutelare i lavoratori


01/10/2014: Pubblicata la delibera per la riqualificazione e messa in sicurezza degli edifici scolastici

Pubblicata la delibera per la riqualificazione e messa in sicurezza degli edifici scolastici


30/09/2014: Pubblicato il decreto sul differimento dell’entrata in vigore del decreto sul servizio di salvataggio e antincendio negli aeroporti

Pubblicato il decreto sul differimento dell’entrata in vigore del decreto sul servizio di salvataggio e antincendio negli aeroporti


29/09/2014: Fare in modo che le imprese si adoperino per la sicurezza e la salute sul lavoro.


17/09/2014: Pubblicato il Decreto di Aggiornamento dell'elenco delle malattie professionali per le quali è obbligatoria la denuncia

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Decreto 10 giugno 2014 - Approvazione dell'aggiornamento dell'elenco delle malattie per le quali è obbligatoria la denuncia, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 139 del Testo Unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124 e successive modificazioni e integrazioni.


113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123