Notizie Flash da PuntoSicuro

Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

 31/07/2017: Online il nuovo bollettino trimestrale Inail su infortuni e malattie professionali

Grafici e tabelle sul trend delle denunce presentate all'Istituto.

ROMA - L’insieme delle iniziative promosse dall’Inail per assicurare l’omogeneità e la corretta interpretazione dei dati relativi all’andamento infortunistico e tecnopatico si arricchisce di un nuovo strumento. In concomitanza con la pubblicazione degli open data relativi al primo semestre 2017, infatti, sul sito dell’Istituto è disponibile il primo numero del bollettino trimestrale che esamina il trend delle denunce presentate all’Inail.
 
Un confronto di periodo con l’anno precedente. La pubblicazione, realizzata dalla Direzione centrale pianificazione e comunicazione, in collaborazione con la Consulenza statistico attuariale, a partire dalle tavole statistiche e dai “dati elementari” resi disponibili con cadenza mensile nella sezione “Open data” del portale dell’Istituto, contiene informazioni  sul numero delle denunce di infortunio e malattie professionali rilevato a partire dall’inizio di ciascun anno con riferimento ai periodi gennaio-marzo (primo trimestre), gennaio-giugno (secondo trimestre), gennaio-settembre (terzo trimestre) e gennaio-dicembre (quarto trimestre), confrontati con gli analoghi periodi dell’anno precedente.
 
Il fenomeno infortunistico declinato per genere, regione e modalità. Il bollettino – corredato da un glossario, attinto dal modello di lettura della numerosità degli infortuni e delle malattie professionali, e da una nota metodologica sulle fonti dei dati statistici – illustra con tabelle e grafici  l’andamento delle denunce di infortunio – nel complesso e con esito mortale – per genere, per distribuzione territoriale, con il dettaglio dei casi rilevati in ogni macroarea geografica e nelle singole regioni, e per modalità di accadimento: in occasione di lavoro o in itinere, con o senza mezzo di trasporto. L’analisi dell’andamento delle denunce di malattie professionali, che richiede particolare cautela a causa dell’attribuzione temporale dei casi per “data di protocollo”, è declinata, invece, per genere e per distribuzione territoriale.

 

Fonte: INAIL

 

 


14/12/2017: Effettua la tua valutazione dei rischi con il nuovo video di OiRA

Risk assessment with OiRA in 4 steps


13/12/2017: Nuovo portale OCSE

Produzione, utilizzo, emissioni e possibili sostituti delle sostanze per-e poli-fluoroalchiliche


12/12/2017: Albo Nazionale Gestori Ambientali: indicazioni sulla gestione del trasporto intermodale di rifiuti

La Circolare del Comitato Nazionale dell'Albo Gestori Ambientali prot.n.1235 del 4/12/2017.


11/12/2017: Albo Gestori Ambientali: calendario 2018 delle verifiche iniziali per i responsabili tecnici

Le verifiche iniziali per il conseguimento dell'abilitazione come responsabile tecnico


07/12/2017: Verifiche periodiche: pubblicato il 15esimo elenco dei soggetti abilitati

Decreto direttoriale n. 101 del 1° dicembre 2017.


06/12/2017: A dieci anni dal rogo della Thyssen cosa è cambiato

Il commento dell'ANMIL.


05/12/2017: Esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici in MRI

Un nuovo portale sulla sicurezza dei lavoratori da esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici in MRI


04/12/2017: Conto alla rovescia in Europa per la campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2018-2019

Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose


01/12/2017: Da Inail e Inps un nuovo strumento per il rilascio automatizzato del Durc

L’iniziativa promossa dai due istituti punta a rendere più agevole lo svolgimento dei rispettivi compiti e a migliorare, attraverso la stipula di un’apposita convenzione quadro, il servizio offerto ad amministrazioni statali, agenzie fiscali ed enti territoriali per la verifica della regolarità contributiva delle imprese


30/11/2017: Infortuni e malattie professionali, online gli open data Inail dei primi 10 mesi del 2017

Tra gennaio e ottobre presentate all’Istituto circa 534mila denunce di infortuni sul lavoro (+0,7%), 864 dei quali con esito mortale (+1,6%). Prosegue il trend in diminuzione delle malattie professionali (-3,0%)


[|«] [«] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 [»] [»|]


Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: