Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 28/09/2015: La Copertura Vaccinale degli Addetti alle Squadre di Emergenza

Primo Soccorso e Antincendio: adesione alla copertura vaccinale.

Non esiste una legge che preveda la proposta di vaccinazione per gli addetti alle squadre di emergenza. Ritengo tuttavia che, soprattutto il medico competente, operatore della prevenzione, dovrebbe proporle e gestirle.
In Lombardia esiste anche una Delibera che le suggerisce.
Seguita da ulteriori Delibera che fornisce elementi sulla gestione delle vaccinazioni anche in ambito lavorativo.

Propongo i dati di 10 aziende che seguo come medico competente per un totale di 35 addetti alle squadre di primo soccorso ed antincendio/evacuazione.
Viene proposta la vaccinazione e raccolto il consenso informato/opposizione tramite i seguenti moduli
antitetanica


La regione Lombardia suggerisce ai medici che praticano le vaccinazioni di proporre insieme alla antitetanica il vaccino combinato antitetanica/antidifterica
I Lavoratori sono stati quindi informati che non esiste un obbligo previsto dalla normativa se non un indicazione regionale e che la vaccinazione è consigliata dal medico competente. L'eventuale opposizione non comporta l'esclusione dalla squadra di emergenza ma solo l'informazione al datore di lavoro che l'addetto esercita il diritto di opposizione. Il datore di lavoro, figura che la norma pone in capo alla nomina degli addetti, potrà quindi decidere se mantenere o escludere dalla squadra.
I Lavoratori che hanno espresso il consenso sono stati sottoposti al prelievo per la verifica di eventuale immunità (tetantest e markers epatite). Per quanto riguarda l'antiepatite b si è provveduto, un mese dopo la somministrazione della 3° dose alla verifica dell'immunità. 1 solo soggetto è risultato non responder alla 4° dose: ha deciso di non effettuare ulteriore tentativo.

Al momento della vaccinazione viene raccolta l'anamnesi vaccinale:

L'avvenuta vaccinazione è stata notificata alle ASLdi residenza dei lavoratori secondo le disposizioni regionali:

Di seguito i risultati di 10 aziende che seguo come medico competente
35 soggetti
consenso
opposizione
già immuni
praticata
Antitetanica
74%
26%
35%
39%
Antiepatite b
72%
28%
27%
45%
 
In ulteriori 3 aziende in cui il datore di lavoro svolge anche i compiti di addetto all'emergenza è stata proposta la copertura vaccinale ma non hanno aderito.
I Lavoratori che hanno esercitato il diritto di opposizione per le vaccinazioni sono stati mantenuti nelle squadre in quanto il datore di lavoro, informato,  non ha ritenuto opportuno escluderli.
Si è quindi provveduto a sensibilizzare i soggetti sulle modalità di contagio.

Purtroppo parliamo di numeri molto bassi in quanti il campione descritto è composto da 38 lavoratori. Tuttavia è significativo in quanto dimostra che se la vaccinazione viene proposta il consenso ed il gradimento risulta elevato (2/3) ed è praticamente uguale per l'antitetanica e per l'antiepatite b. Bassa l'immunità già in atto (1/3).  Soprattutto per l'antiepatite b. Ciò dipende anche dall'età degli addetti. Infatti tale vaccinazione è stata introdotta tra le vaccinazioni dell'infanzia negli anni '90 e pertanto soggetti nati prima di quel periodo non sono coperti.
 
Dott. Cristiano Ravalli  
 
 


Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

15/10/2015: Seminari gratuiti per la Settimana della Sicurezza

La Direzione Centrale Organizzazione della Regione Emilia-Romagna organizza, dal 19 al 23 ottobre 2015, alcuni seminari in occasione della Settimana della Sicurezza. I Seminari saranno visibili anche in streaming


14/10/2015: Parametri microclimatici che influenzano l'inquinamento indoor

Pubblicata una disamina tecnica a cura del Gruppo di Studio Nazionale sull’Inquinamento Indoor


13/10/2015: Coro di cani: la sicurezza a teatro

Nell’ambito della Settimana Europea della Sicurezza l’Inail di Bergamo ha organizzato uno spettacolo teatrale dal titolo “Coro di cani”, che si svolgerà sabato 24 Ottobre presso il Teatro alle Grazie di Bergamo.


13/10/2015: Settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro

Prevista dal 19 al 23 ottobre, la settimana fa parte della campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri


12/10/2015: Resoconto della 65ᵃ Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro

Gli interventi della manifestazione nazionale a Roma


09/10/2015: Il futuro della formazione ad Ambiente Lavoro

Dal 14 al 16 ottobre, ad Ambiente Lavoro 2015 di Bologna, Mega Italia Media presenta le novità e le offerte relative ai prodotti per la formazione alla sicurezza. In omaggio i calendari 2016 di PuntoSicuro.


09/10/2015: 65ª Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro

11 ottobre: L’ANMIL celebra la 65ᵃ edizione della Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro.


08/10/2015: Ricerca attiva delle patologie professionali e miglioramento delle notizie sullo stato di salute dei lavoratori

Si terrà il 30 ottobre a Viterbo il seminario "Ricerca attiva delle patologie professionali e miglioramento delle notizie sullo stato di salute dei lavoratori"


06/10/2015: Prepararsi all’impatto

Cyber crimine in crescita del 30% nei primi sei mesi del 2015.


06/10/2015: Come cambia la procedura in caso di malattia professionale?

Sintesi dell'italico bordello di sovrapposizioni di leggi...


136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146