Notizie Flash da PuntoSicuro

Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

 19/05/2017: Infortunio: I tre errori più gravi che portano al rinvio a giudizio

Si terrà a Venezia il 9 giugno il convegno gratuito "Infortunio: I tre errori più gravi che portano al rinvio a giudizio"

Convegno Venezia 9 giugno

Venerdì 9 giugno 2017 alle ore 09:30

presso Relais Ormesani in Via Zuccarello, 42/G a Marcon, Venezia,

si terrà il Convegno dal titolo

 

Infortunio

I tre errori più gravi che portano al rinvio a giudizio

 

La conoscenza, l’organizzazione e gli strumenti a disposizione dei vertici aziendali sono lo strumento più efficace per l’esito di un processo penale. L’adeguatezza – compliance – dell’organizzazione aziendale, supportata dalla conoscenza in ambito di prevenzione, si rivela essere il principale e più efficace strumento di prevenzione al servizio dell’imprenditore. Il convegno intende approfondire tale premessa procedendo poi con l’analisi delle sequenze, i comportamenti, le figure che intervengono dopo un infortunio avvenuto durante il lavoro ed il ciclo delle fasi successive alle indagini di polizia giudiziaria. Verranno inoltre presi in considerazione gli scenari prevedibili supportati dalla trentennale esperienza dei tecnici di Polistudio e dall’esame di casi concreti e del loro epilogo giudiziario.

N.B.: Il convegno, rivolto alle aziende, è gratuito fino a esaurimento posti. Se richiesto tramite il form di iscrizione, verrà rilasciato un attestato valido ai fini dell'aggiornamento RSPP/ASPP (2 crediti formativi) o aggiornamento dirigenti secondo l'Accordo Stato Regioni.

 

Programma

09:30 Presentazione tecnica di Lorenzo Belloni, HS&E Manager di Polistudio S.p.A.:

  • Dall’infortunio alle prescrizioni da parte degli organi di controllo: cosa fare, con quali modalità e chi coinvolgere;
  • Gli scenari delle responsabilità personali: come individuarli, i riferimenti legislativi, giudiziari e sentenze definitive;
  • Gli scenari delle responsabilità societarie: come può incidere sulle conseguenti sanzioni amministrative ed interdittive introdotte con il D. Lgs. 231 una non efficace applicazione dell’organizzazione.

12:00 Chiusura dei lavori a cura di Vincenzo Moschetto, Amministratore Delegato di Polistudio S.p.A.

Seguirà aperitivo

 

Iscriviti online qui

 


23/06/2017: Relazione Osha 2016: celebrare i risultati e pianificare per il futuro

Le attività principali svolte nel 2016 da Eu-Osha


22/06/2017: SISTRI: Ultimi aggiornamenti

Aggiornamento Sezione Documenti e Iscrizione degli operatori transfrontalieri.


21/06/2017: Piano nazionale per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica

Un documento che mira a sviluppare gli indirizzi strategici previsti.


20/06/2017: Segnali elettrici dai muscoli: prevenzione delle patologie di lavoratori e musicisti

La prevenzione di patologie occupazionali di lavoratori dell’industria e di musicisti


16/06/2017: Sicurezza sul lavoro in agricoltura

Un quadro aggiornato della sicurezza sul lavoro in agricoltura: la risposta normativa sembra è efficace?


15/06/2017: Bando ISI: Seconda fase

Finanziamenti alle imprese.


13/06/2017: Rischio alte temperature nei cantieri

Alcune utili indicazioni.


13/06/2017: Lavori sotto tensione: adottato l'elenco dei soggetti abilitati e dei formatori

Il Decreto direttoriale n. 46 del 1 giugno 2017


12/06/2017: Direttiva Macchine: elenco delle norme tecniche armonizzate

Comunicazione della Commissione nell’ambito dell’applicazione della direttiva 2006/42/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alle macchine e che modifica la direttiva 95/16/CE


09/06/2017: Terre e rocce da scavo: approvato regolamento

Il Decreto del Presidente della Repubblica sulla Gestione semplificata delle terre e rocce da scavo


[|«] [«] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 [»] [»|]


Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: