Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 29/10/2020: Il video della giornata di studi: La nuova normalità: come cambia la sicurezza

Disponibile il video della giornata di studi SicurezzAccessibile che ha affrontato il tema della sicurezza in periodo di emergenza Covid-19.

L'emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha portato in primo piano il tema della sicurezza e ci ha costretto a ripensare stili di vita e organizzazione del lavoro. Siamo in presenza di quella che viene chiamata "nuova normalità" nella quale comportamenti – solo fino a pochi mesi fa consolidati – appaiono impensabili. E domani? La normalità sarà certamente ancora diversa, perché come sempre avviene, sarà il frutto di tutte le esperienze passate adattate al contesto di riferimento. Per questo motivo è importante esplorare e sperimentare soluzioni e cambiamenti, valutandone la portata e le conseguenze, così da potere scegliere nel futuro, la migliore normalità possibile.

 
Di seguito la scaletta degli interventi:
2:06 Saveria Capellari - Saluti istituzionali
11:11 Giorgio Sclip - Sicurezza tra percezione e realtà
20:27 Martina Cvajner - La ricerca sociologica al tempo del COVID-19
37:40 Stefano Parolai - L'impatto del COVID-19 sulla comunità sismologica e la ricerca in sismologia
57:58 Michele Saccomanno - Formare giovani ricercatori durante una pandemia. Il Dottorato ai tempi del COVID-19
1:17:28 Giancarlo Restivo - Soluzioni innovative con realtà aumentata e da remoto applicate alla formazione dei lavoratori e alla sicurezza degli ambienti di lavoro
1:41:52 Emanuela Grigliè e Guido Romeo - Sicurezza, lavoro e COVID-19: criticità e ripartenza per l'occupazione femminile
2:11:53 Elisabetta Schiavone - Sicurezza inclusiva nell'ambiente domestico in epoca COVID-19: quando la casa è anche luogo di lavoro
2:36:13 Giorgio Miotto - Recovery plan nei luoghi di lavoro
2:56:04 Francesca Larese - Gestione e ripresa attività ai tempi del COVID-19 all'Università degli Studi di Trieste
3:25:55 Corrado Negro - Conclusioni
 
 
 

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

14/12/2020: COVID-19: i nuovi livelli di rischio delle Regioni italiane

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale l’Ordinanza del l’11 dicembre 2020 del Ministero della salute che abbassa i livelli di rischio per cinque diverse Regioni: Basilicata, Calabria, Lombardia, Piemonte e Abruzzo.


11/12/2020: Riduzione dell'inquinamento atmosferico durante l'epidemia Covid 19

Uno studio condotto dalla London School of Hygiene & Tropical Medicine


10/12/2020: Proroga per le autorizzazioni ambientali e sospensione delle verifiche di responsabile tecnico

La Legge n. 159 del 27 novembre 2020 con il testo coordinato del DL 125/2020 e la Circolare n. 13 del 9 dicembre 2020


09/12/2020: Come si calcola la mortalità associata al Covid-19

Il Sistema di Sorveglianza dell’ISS rileva i pazienti positivi all'infezione da SARS-CoV-2 sulla base di tampone molecolare. E poi?


07/12/2020: SARS-CoV-2, come prevenire il contagio indoor

Mantenere il giusto grado di umidità e un adeguato ricambio d’aria evita la propagazione del virus negli ambienti al chiuso, specialmente dove il rischio è più alto, come ospedali e studi medici.


04/12/2020: Le novità normative per la gestione dell’emergenza COVID-19

Pubblicati in Gazzetta Ufficiale il decreto-legge n. 158 del 2 dicembre 2020 e il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 3 dicembre 2020 con le disposizioni per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19.


03/12/2020: Uno studio dell’ISS conferma che il decadimento del virus SARS-CoV-2 è sensibile alla temperatura

Il decadimento del virus SARS-CoV-2, responsabile della pandemia COVID-19, è sensibile all’aumento della temperatura ambientale, come dimostrato per altri virus.


02/12/2020: Con il bando Isi 2020 più di 211 milioni a fondo perduto alle imprese che investono in prevenzione

Gli incentivi Inai sono ripartiti in budget regionali/provinciali e possono coprire fino al 65% delle spese sostenute dalle aziende per realizzare progetti destinati a migliorare i livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro


01/12/2020: Come prevenire i disturbi muscolo-scheletrici sul luogo di lavoro

Un nuovo video di Eu-Osha.


30/11/2020: Ambiente Lavoro 2020: un edizione esclusivamente online

Registrati gratuitamente sulla piattaforma di Ambiente Lavoro Online per seguire gli eventi che si svolgeranno da 1 al 3 dicembre.


1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11