Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

11/02/2016: Il GPS funziona troppo bene!

Lo stato dell’arte sul sistema GPS

La costellazione di satelliti GPS ha dimostrato una longevità ben maggiore di quella che avevano previsto i loro progettisti, nelle forze armate americane, quando il sistema venne progettato e messo in orbita. Per questa ragione gli Stati Uniti hanno deciso di sfruttare questo prolungamento di vita per introdurre delle migliorie funzionali, mirate soprattutto a finalità militari.
Ad esempio, è stato lanciato un paio d’anni fa un nuovo sistema di controllo, chiamato operational control Systems-OCX, che dovrebbe migliorare la qualità del segnale ricevuto da ricevitori specialmente modificati ed offerti in dotazione alle forze armate.
Un’altra importante  miglioria, sempre per usi militari, viene chiamata MGUE - military GPS user equipment; questa apparecchiatura è in grado di ricevere il segnale codificato per usi militari, il cosiddetto M-code, che può essere ricevuto anche in presenza di sorgenti di disturbo, i cosiddetti jammers, che possono essere azionati dalle forze nemiche o dai criminali.
È già noto che i mezzi adibiti al trasporto valori, che sono dotati di sistemi GPS collegati alla sala operativa,   possono essere disturbati, in caso di attacco da parte di bande specializzate.
Questo programma di miglioramenti fa sì che la vita utile della rete satellitare possa essere prolungata fino al 2025 e questi nuovi apparati e servizi potranno senz’altro rendere più incisiva l’azione delle forze armate americane in tutto il mondo.
Vi sono tuttavia dei problemi di finanziamento, che però potranno essere superati da uno stanziamento straordinario che dovrebbe arrivare entro il 2015.
Ricordiamo ai lettori, nel frattempo, che l’Europa sta lavorando di buzzo buono per la attivazione della rete satellitare Galileo, che avrà funzioni assai avanzate e sarà destinata ad usi prevalentemente civili.
 
Adalberto Biasiotti
 

14/12/2015: I rischi nel settore sportivo

Disponibili nuovi strumenti OiRA per valutare i rischi nel settore sportivo


11/12/2015: Un alfabeto di informazioni sull'ambiente

Speciale "Schede informative ARPAT"


10/12/2015: Ok del Senato al reato di omicidio stradale

Il provvedimento torna alla Camera dei deputati.


10/12/2015: Pubblicata norma UNI su indumenti di protezione per la saldatura

È entrata in vigore il 1° ottobre la norma UNI EN ISO 11611:2015 che riguarda gli indumenti di protezione utilizzati per la saldatura e i procedimenti connessi


10/12/2015: Salute e internet: come difendersi dalle bufale on line

Alcune regole per aiutare gli utenti della rete a difendersi dalle bufale on line.


09/12/2015: Antincendio: pubblicata in lingua italiana la norma europea UNI EN 54-22

Sistemi di rivelazione e di segnalazione d'incendio - Parte 22: Rivelatori lineari di calore ripristinabili


09/12/2015: Banca Dati delle Soluzioni: un progetto importante

Un progetto che vuole mettere a disposizione le soluzioni a problemi quali quello del rischio negli ambienti confinati e il rischio biomeccanico.


03/12/2015: Norma EN 795:2012: equipaggiamento personale anticaduta

Pubblicata la Decisione di Esecuzione 2015/2181 della Commissione


03/12/2015: Protezione attiva contro gli incendi: pubblicato il rapporto tecnico nazionale UNI/TR 11607

Specifica dei requisiti relativi alla progettazione, l'installazione, la messa in servizio, la verifica funzionale, l'esercizio e la manutenzione degli Avvisatori Acustici e/o Luminosi


02/12/2015: Si aggrava l'allarme per la crescita delle morti sul lavoro

Prima analisi dei dati ufficiosi e provvisori sui morti sul lavoro del 2015


02/12/2015: Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età

Conto alla rovescia per la campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2016–2017


01/12/2015: V Rapporto del Registro nazionale dei mesoteliomi: l’Italia tra i Paesi più colpiti

I dati di incidenza e di esposizione ad amianto per i casi di mesotelioma maligno


30/11/2015: Valutazione della conformità . pubblicata la UNI CEI ISO/IEC TS 17021-6

Pubblicata in lingua italiana la specifica tecnica UNI CEI ISO/IEC TS 17021-6 sulla valutazione della conformità


30/11/2015: Lezioni sulla sicurezza, Inail Piemonte tra i promotori dell’alternanza scuola-lavoro

Migliorare l’offerta formativa, rispondere alle esigenze delle aziende e diffondere la cultura e la prassi del tirocinio


27/11/2015: Delitti contro l'ambiente: gli atti del convegno

Promosso dalla Commissione parlamentare d'inchiesta sul ciclo dei rifiuti


26/11/2015: Napo: rinnovato il sito web

Un formato più user-friendly, accessibile e con interessanti funzionalità aggiuntive


25/11/2015: Come autocertificare i crediti formativi

La circolare con il modello di autocertificazione e la guida alla compilazione


24/11/2015: Guida non vincolante per l'implementazione della direttiva 2013/35/UE sui campi elettromagnetici

Un supporto per la valutazione dei rischi da campi elettromagnetici nei luoghi di lavoro


23/11/2015: ECHA e-news: Edizione speciale sulla scadenza REACH 2018

Nel numero del 17 novembre l'ECHA fornisce informazioni e strumenti ultili alle imprese che devono prepararsi alla registrazione REACH del 2018.


23/11/2015: Applicazione delle norme della serie EN 1090

La Linea Guida CONFORMA


72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82