Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 05/06/2019: Il 29 maggio presentate le nuove banconote europee

Due nuove banconote da 100 e 200 €, che rappresentano un balzo in avanti in termini di protezione anticontraffazione.

Completando la serie di iniziative, che ha cercato di migliorare in modo significativo il livello di sicurezza delle banconote in euro, la banca centrale europea ha presentato le nuove banconote da 100 e 200 €.

 

Queste nuove banconote hanno numerosi elementi di sicurezza aggiuntivi, che rendono oltremodo difficoltosa la contraffazione.

 

Sulla banconota è visibile, in controluce, una raffigurazione dell’Europa, come parte dell’immagine principale e della denominazione della banconota.

Viene inserito un filo di sicurezza a sinistra del centro, che riporta la denominazione della banconota e il simbolo €.

 La denominazione della banconota permette di visualizzare un brillante effetto luminoso, quando la banconota viene piegata, sia dal basso verso l’altro, sia dall’alto verso il basso; la denominazione cambia colore e anche le caratteristiche del simbolo euro.

 

Una larga striscia olografica, a destra, rappresenta ancora l’Europa, cioè l’immagine principale della banconota, associata alla denominazione e al simbolo in euro. Questi elementi sono visibili in funzione dell’angolo di osservazione.

 

Un’altra finestra, vicino alla sommità dell’ologramma, diventa visibile quando la banconota è illuminata.

Quest’area diviene trasparente e mette in evidenza un ritratto dell’Europa su entrambi i lati della banconota.

 

Quando la banconota viene inclinata, la finestra mostra anche dei colori arcobaleno attorno al simbolo €. Su entrambi i lati della banconota sono presenti delle fibre di sicurezza a vari colori, che diventano visibili utilizzando una sorgente di luce ultravioletta.

 

I responsabili del servizio prevenzione protezione e della sicurezza, che hanno a che fare con dipendenti e collaboratori che possono, per varie ragioni, gestire delle banconote in euro, è bene che trasmettano queste informazioni quanto prima possibile.

 

 

Adalberto Biasiotti


Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

23/09/2019: Sicurezza nelle scuole, nel 2018 denunciati oltre 77mila infortuni di studenti

Quasi tutti gli incidenti hanno avuto conseguenze lievi, senza riconoscimento di un grado di menomazione


20/09/2019: Incentivi alle imprese: ridurre il rischio rumore nella lavorazione del vetro

Il quarto episodio della campagna informativa #storiediprevenzione, basata su interviste ai beneficiari dei finanziamenti Isi


19/09/2019: Lavori sotto tensione: adottato l'elenco dei soggetti abilitati e formatori

Pubblicato il Decreto direttoriale n. 58 del 18 settembre 2019


18/09/2019: I vincitori del Premio per le buone pratiche nell’ambito della campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri»

Sei organizzazioni sono state premiate e quattro sono state encomiate


17/09/2019: E’ ancora la morte a spezzare la catena della solidarietà umana


16/09/2019: Spunti di conversazione per le discussioni sul luogo di lavoro sui disturbi muscolo-scheletrici

Gli scenari illustrati sono stati ideati per i lavoratori le cui mansioni possono essere causa di disturbi muscolo-scheletrici


13/09/2019: T4DATA: un manuale disponibile gratuitamente per gli RPD dei soggetti pubblici

Il vademecum in inglese utile anche per tutti i soggetti impegnati nell'applicazione del Regolamento Ue 2016/679


12/09/2019: Strage in agricoltura confermata: oggi altri 4 morti

Una giornata di grave lutto per l’ennesimo incidente che insanguina la lunga lista dei morti sul lavoro


12/09/2019: ESENER: una panoramica della gestione della SSL in Europa

In che modo viene affrontato il tema della salute e della sicurezza?


11/09/2019: FGAS: attivato il portale per il rilascio delle credenziali per la comunicazione degli interventi

In attuazione del Regolamento FGAS, a partire dal 10 settembre i soggetti obbligati alla comunicazione degli interventi possono richiedere le credenziali per l'accesso alla Banca Dati FGAS e l'invio della comunicazione.


[|«] [«] 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 [»] [»|]