Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

19/04/2016: I fenomeni rilevanti del Rapporto annuale regionale dell’Abruzzo

Pubblicato dall’Inail il “Rapporto annuale regionale 2014 – Abruzzo” che riporta in sintesi l’andamento dei dati relativi a infortuni e malattie professionali.

Riportiamo alcune indicazioni tratte dal documento Inail “Rapporto annuale regionale 2014 – Abruzzo”, pubblicato nel mese di dicembre 2015.
 
Sintesi dei fenomeni rilevanti
Il rapporto regionale Abruzzo 2014 presenta in sintesi l’andamento dei dati statistici relativi al portafoglio gestionale dell’Istituto, agli infortuni sul lavoro e alle malattie professionali. Tra i temi rilevanti rientrano anche le attività di cura e riabilitazione, quelle di controllo del rapporto assicurativo, le attività di prevenzione e gli incentivi per la sicurezza. Nella parte finale, gli eventi rilevanti e le schede monografiche presentano le principali iniziative di comunicazione e i progetti più significativi realizzati a livello territoriale.
 
In Abruzzo nel 2014 risultano attive oltre 94 mila posizioni assicurative territoriali relative alla gestione industria e servizi, pari a circa il 2,5% delle posizioni assicurative censite dall’Inail a livello nazionale, con una moderata riduzione rispetto al 2013 (-0,6%). Le masse salariali denunciate, soggette a contributo Inail, ammontano a oltre 5,3 miliardi di euro, corrispondenti al’1,6% del dato nazionale, importo sostanzialmente stabile rispetto all’anno precedente.
Diminuiscono gli importi dei premi accertati e incassati; questi ultimi, nel 2014, ammontano a quasi 111 milioni di euro e rappresentano circa l’1,8% del totale.
I dati delle indennità relativi agli infortuni mostrano un andamento decrescente con una costante e significativa riduzione. Risulta rilevante il dato sugli indennizzi in capitale per le malattie professionali: quasi il 10% degli oltre 11 mila indennizzi è erogato in Abruzzo. A livello regionale diminuiscono costantemente le rendite erogate dall’Inail, mentre sono in aumento quelle di nuova costituzione (+12,7% rispetto al 2012).
 
Prosegue l’andamento decrescente del numero di infortuni denunciati sia a livello regionale sia nazionale. In Abruzzo sono state registrate oltre 15 mila denunce di infortuni nel 2014 con una diminuzione di oltre il 5% rispetto all’anno precedente e del 14% rispetto al 2012. Gli infortuni riconosciuti sul lavoro sono quasi 11 mila (-16,8% nel triennio), dei quali 1.272 (l’11,7%) avvenuti in itinere. I casi di infortunio con esito mortale sono stati 20 rispetto ai 695 casi riconosciuti a livello nazionale.
Gli infortuni sul lavoro hanno causato in Abruzzo oltre 337 mila giornate di inabilità con costo a carico dell’Inail (il 2,8% del dato nazionale).
 
Le malattie professionali denunciate in regione nel 2014 sono state 5.289, con un incremento (+7,1%) nel triennio più contenuto di quello registrato a livello nazionale (+23,9%). Rimane molto alta, seppur in diminuzione, l’incidenza delle denunce sul totale nazionale: quasi 1 denuncia su 10, infatti, proviene dall’Abruzzo. L’Inail ha riconosciuto la causa professionale in 1.863 casi, pari al 8,5% del dato nazionale.
I lavoratori deceduti nel 2014 per malattia professionale sono stati 85, in diminuzione del 9,6% rispetto al 2012.
 
Nel 2014 l’Inail ha erogato oltre 57 mila prestazioni per “prime cure”, con una flessione dell’11% rispetto all’anno precedente. Il dato è in controtendenza con quanto riscontrato a livello nazionale, dove si registra un incremento del 3%.
In costante diminuzione risulta anche la spesa per acquisto e produzione di protesi, ortesi e ausili a livello regionale: da poco più di 2,5 milioni di euro nel 2012 a poco meno di 2,3 milioni di euro nel 2014, con un decremento di circa il 10%.
 
Le attività svolte dall’Inail in tema di accertamenti ispettivi, inquadrate in un processo complessivo di controllo e valutazione del rischio, hanno consentito nel 2014 di controllare in Abruzzo 269 aziende; di queste, 245 (il 91%) sono risultate non regolari. Complessivamente, i premi omessi accertati ammontano a oltre un milione e 700 mila euro (- 41% rispetto al 2013).
Nel 2014 sono state accolte oltre 2.500 istanze di riduzione del tasso di tariffa per meriti di prevenzione, corrispondenti a un minor importo del premio pagato di oltre 10 milioni di euro. A fronte delle 3.628 richieste, nel 2014 sono stati erogati 1.976 servizi di omologazione e certificazione, con un fatturato complessivo di 219 mila euro.
 
Sommario
 
Nota metodologica                                                                              
Indice delle tabelle                                                                                                                
Sintesi dei fenomeni rilevanti                                                                                          
1. La situazione nel mondo del lavoro nei dati Inail                                                                 
2. Infortuni                                                                                                                     
3. Malattie professionali                                                                                                  
4. Cura, riabilitazione, reinserimento
5. Azioni e servizi
6. Eventi rilevanti
6.1. Salute e sicurezza sul lavoro, seminario per la Guardia di Finanza
7. Schede monografiche
7.1. Attività di prevenzione secondaria: sorveglianza sanitaria sugli ex-esposti ad asbesto
7.2  Informazione/Formazione degli allievi della Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza di L’Aquila
Glossario
 
Inail, Rapporto annuale regionale 2014 - Abruzzo(formato PDF - 648 kB)
 
Fonte: Inail

09/05/2016: I testi del nuovo regolamento sulla protezione dei dati e una corrispondente direttiva

Disponibili sia I testi ratificati dal Parlamento che una utile versione versione Word con sommario interattivo. Di Adalberto Biasiotti.


06/05/2016: Pubblicato l'8 Quaderno di ricerca INAIL sugli infortuni

Una proposta di ontologia per gli Open Data Inail sugli infortuni: dalla numerosità dei dati alla gestione della conoscenza


06/05/2016: L’aggiornamento delle normative M2M di ETSI

M2M fa riferimento al fatto che le normative permettono di gestire meglio lo scambio di informazioni tra due macchine. Di Adalberto Biasiotti.


05/05/2016: La piaga dei quadri contraffatti.

Le più moderne tecniche di contraffazione di quadri, a dimostrazione della crescente abilità dei malviventi, ma anche degli specialisti di criminologia forense. Di Adalberto Biasiotti


05/05/2016: Il Rapporto annuale Umbria: incidenti e malattie professionali

Disponibile il Rapporto annuale regione Umbria


04/05/2016: Mirror Box Therapy

La pubblicazione scritta dal Prof. Tancredi Andrea Moscato sugli aspetti tecnici e fisiopatologici della Mirror Box Therapy.


03/05/2016: L'Inail per la riabilitazione

Il volume descrive le attività, l'organizzazione, la storia e l'evoluzione del Centro Protesi di Vigorso di Budrio.


03/05/2016: Acustica e vibrazioni: pubblicata in lingua italiana la norma UNI EN ISO 5349-2

La norma si occupa della misurazione e valutazione al posto di lavoro dell'esposizione dell'uomo alle vibrazioni trasmesse alla mano.


02/05/2016: Esposizione ai campi elettromagnetici: un passo avanti

Sicurezza esposizione dei lavoratori ai campi elettromagnetici 2013/35/UE sulle disposizioni minime di sicurezza e di salute relative all’esposizione dei lavoratori ai campi elettromagnetici


02/05/2016: Approvato lo statuto dell'Ispettorato del lavoro

Approvato, in esame definitivo il decreto del Presidente della Repubblica recante approvazione dello statuto dell'Ispettorato del lavoro.


29/04/2016: Le password più banali

Indicazioni relative all’utilizzo di password banali. L’elenco delle peggiori parole chiave. Di Adalberto Biasiotti.


28/04/2016: Violata la criptografia quantica

E noi che credevamo di essere al sicuro! Di Adalberto Biasiotti.


28/04/2016: Alcol: Relazione sulle Attività per la Sicurezza sul Lavoro

La relazione del Ministro della salute


27/04/2016: Lo stress sul posto di lavoro: una sfida collettiva

Il tema della campagna della Giornata Mondiale per la sicurezza e la salute sul lavoro


27/04/2016: Arrivano i droni certificati.

La certificazione di qualità rappresenta una garanzia per l’acquirente e una protezione per il fornitore. Esistono droni certificati? Di Adalberto Biasiotti.


27/04/2016: Italia loves sicurezza

Il primo roadshow in simultanea in tante città italiane per celebrare la Giornata Mondiale della Salute e della Sicurezza sul Lavoro


26/04/2016: Rapporto annuale Piemonte: incidenti e malattie professionali

Pubblicato dall’Inail il “Rapporto annuale regionale 2014 – Piemonte” che riporta in sintesi l’andamento dei dati relativi a infortuni e malattie professionali.


26/04/2016: Ancora vivo il ricordo di Rino Pavanello

Problemi di ieri e difficoltà di oggi, quale prospettiva? di Rocco Vitale


22/04/2016: Privacy e recupero crediti: il nuovo vademecum del Garante

Le regole per il corretto trattamento dei dati personali


21/04/2016: A Milano buone pratiche per la prevenzione

A Milano il Centro per la cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita organizza per giovedì 28 aprile l’incontro “Buone pratiche per una cultura della prevenzione negli ambienti di lavoro e di vita”.


62.5 63.5 64.5 65.5 66.5 67.5 68.5 69.5 70.5 71.5 72.5