Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 12/06/2015: Eu-Osha: relazione annuale 2014

Il miglioramento delle condizioni di lavoro in Europa

Nella sua relazione annuale 2014, l’Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (EU-OSHA) spiega come stia contribuendo al miglioramento delle condizioni di lavoro in Europa, in particolare nelle micro e piccole imprese. Le attività principali del 2014 comprendono il successo del completamento del lavoro sul campo dell’indagine ESENER-2, l’avvio del progetto “Miglioramento della SSL nelle micro e piccole imprese europee”, lo strumento interattivo online per la valutazione dei rischi (OiRA), i risultati della campagna Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro correlato e il tanto atteso lancio di OSHwiki. Si guarda anche al futuro e alla prossima campagna, Ambienti di lavoro sani e sicuri a qualsiasi età, che si concentrerà soprattutto sulla promozione di una vita lavorativa sostenibile.
 
 
E' disponibile una sintesi in lingua italiana che delinea le attività chiave dell’anno, compreso il successo del completamento del lavoro sul campo dell’indagine ESENER-2, l’avvio del progetto “Miglioramento della SSL nelle micro e piccole imprese europee”, lo strumento interattivo online per la valutazione dei rischi (OiRA), i risultati della campagna Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro correlato e il tanto atteso lancio di OSHwiki. Si guarda anche al futuro e alla prossima campagna, Ambienti di lavoro sani e sicuri a qualsiasi età, che si concentrerà soprattutto sulla promozione di una vita lavorativa sostenibile.
 
 
Fonte: Eu-Osha
 

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

13/07/2015: Ondate di calore: il numero telefonico 1500 e i dati di accesso al servizio

Un resoconto delle telefonate al numero 1500 correlato alla campagna "Estate sicura 2015: come vincere il caldo".


10/07/2015: Informazione al Lavoratore sul significato della Sorveglianza Sanitaria

L'art. 25, comma 1, lettera g) del D.Lvo 81/08 prevede che il Medico Competente: "fornisce informazioni ai lavoratori sul significato della sorveglianza sanitaria..."


09/07/2015: Presentata la Relazione annuale Inail

Confermano l’andamento decrescente degli incidenti sul lavoro: nel 2014 437mila infortuni e 662 casi mortali


09/07/2015: Premio SIE 2015 “Ergonomia applicata”

Un premio per i progetti che prevedono l’applicazione di principi e misure dell’ergonomia fisica, cognitiva od organizzativa in ambienti di lavoro.


08/07/2015: Nota del Ministero sui "rifiuti" da sfalci e potature

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare chiarisce in una nota quando sfalci e potature non sono da classificare come rifiuti


07/07/2015: Report annuale sugli infortuni mortali e con feriti gravi nel settore agricolo

Il report con le dinamiche degli infortuni, le macchine coinvolte, ecc. nel settore agricolo e forestale


07/07/2015: Convegno sul rischio stress

Si svolgerà il prossimo 13 luglio a Cagliari il seminario organizzato da Inail "La prevenzione e la gestione dello stress lavoro-correlato: strumenti di valutazione e buone pratiche”,


06/07/2015: Decreto ministeriale sulla revisione periodica delle macchine agricole

Revisione generale periodica delle macchine agricole ed operatrici, ai sensi degli articoli 111 e 114 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285.


03/07/2015: La prevenzione nei luoghi di lavoro: un confronto tra esperienze europee

La gestione della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro in quattro Paesi europei - Italia, Danimarca, Germania e Regno Unito


02/07/2015: Primi risultati ottenuti attraverso la partecipazione degli utenti al portale sicurezzainpratica.eu

I risultati raccolti per l’attività di Potatura Alberi: i rischi identificati, l’individuazione delle cause, delle misure di prevenzione


143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153