Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 23/01/2019: Convegno sui prodotti chimici nei cicli di produzione industriale

Convegno gratuito a Bergamo il 15 febbraio: I prodotti chimici nei cicli di produzione industriale: gestione e smaltimento

Convegno

I prodotti chimici nei cicli di produzione industriale: gestione e smaltimento

15 febbraio 2019  

Aula Magna Campus di Ingegneria –

Università di Bergamo (via Pasubio, 3 – Dalmine)

 

 

Come noto, gli agenti chimici non sono presenti solo nelle aziende di settore nei laboratori di analisi o nei processi di controllo qualità, ma anche in molti altri ambiti come, ad esempio, l’edilizia, la farmaceutica, le falegnamerie, la metalmeccanica, i servizi di pulizia, le stamperie, l’agroalimentare, solo per citare qualche esempio. Il costante aggiornamento dei dati sui pericoli connessi alla manipolazione di sostanze chimiche e le modifiche alle normative vigenti, richiedono una costante attenzione da parte delle aziende verso l’aspetto “evolutivo” della valutazione del Rischio Chimico che, di fatto, è un processo dinamico.

Noti il ruolo che assumono l’entità del danno potenziale e la probabilità che si verifichino le condizioni di esposizione, la valutazione del rischio parte dallo stato delle conoscenze acquisibili attraverso le Schede di sicurezza disponibili e dall’attuale organizzazione aziendale dei processi di manipolazione / utilizzo  / smaltimento degli agenti chimici, per individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione ed elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza (dalla sostituzione di ciò che è pericoloso con ciò che non lo è o lo è meno all’introduzione di misure tecniche, organizzative e procedurali).

 

Alla luce di queste considerazioni, il Dipartimento di Ingegneria e Scienza Applicate dell’Università di Bergamo organizza un convegno che si terrà presso il Campus di Ingegneria a Dalmine (BG) il 15 febbraio 2019, con l’obiettivo di fornire un approccio integrato alla gestione degli agenti chimici, tentando di fornire soluzioni concrete ai datori di lavoro, ai responsabili HSE, ai medici competenti e agli stessi dipendenti delle aziende interessate alla gestione degli agenti chimici. Tenuto conto delle molteplici attività in cui sono presenti agenti chimici pericolosi nei luoghi di lavoro, nell’ambito delle presentazioni dei relatori, saranno approfonditi gli aspetti di prevenzione e protezione dei lavoratori contro i rischi che possono derivare dagli effetti di agenti chimici, per favorire sia la condivisione delle informazioni tra i diversi soggetti della prevenzione, sia per fornire elementi utili alla Valutazione dei rischi, in conformità alla normativa cogente (D.Lgs. 81/08, Direttiva 2012/18/UE Seveso III, Regolamento Reach, ecc.).

 

L’evento, alla luce della molteplicità dei processi aziendali correlati alla presenza di sostanze pericolose nei luoghi di lavoro, desidera focalizzare l’attenzione sulla gestione integrata degli agenti chimici e l’analisi dei processi per garantire:

- la condivisione delle informazioni tra i diversi soggetti della prevenzione;

- l’implementazione della valutazione dei rischi,

- lo smaltimento corretto dei prodotti chimici e de rifiuti,

- la conformità alla Direttiva Seveso e al regolamento Reach.

 

Particolare attenzione sarà posta nei confronti delle nuove strategie nella valutazione del rischio chimico introdotte dalla revisione della norma UNI 689 (con l'istituzione della figura del “Valutatore”), l’aggiornamento dei criteri di compliance tramite metodi statistici più attendibili, nonché l’introduzione di criteri alternativi ai metodi di valutazione standard effettuati tramite misure. Inoltre, saranno anche approfonditi i temi della selezione dei DPI e dello smaltimento dei rifiuti nell'industria chimica.

 

La partecipazione all’evento è gratuita con prenotazione obbligatoria scrivendo a:  giuseppe.rosace@unibg.it

 

Scarica il volantino con tutte le informazioni (pdf)

 

 


Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

19/07/2019: La buona salute dell’apparato muscoloscheletrico sin dalla giovane età

Diisponibile la sintesi del seminario


18/07/2019: Innovazioni impiantistiche: La cogenerazione e la trigenerazione nel settore rurale

Allo stato dell’arte l’efficienza energetica rappresenta un elemento sempre più determinante nelle politiche industriali e sociali allo scopo di garantire, conformemente al tratto di Kyoto, la riduzione delle emissioni climalteranti.


17/07/2019: Dopo l’infortunio, l’impegno in Consiglio comunale: la bella storia di Annalibera

I rapporti affettivi e la passione per il sociale: l’esperienza di una 26enne campana nella video intervista online sul nostro portale. Un altro episodio della campagna di narrazione in cui gli assistiti Inail raccontano la propria esperienza di rinascita


16/07/2019: Interpello 5/2019: esodo incentivato con riscatto dell’azienda dei periodi contributivi

Il Ministero del lavoro ha pubblicato l’interpello n. 5 dell’11 luglio 2019


15/07/2019: L’odore della paura

La funzione dell’odorato nell’emergenza.


12/07/2019: I criteri di valutazione R ambiente per pavimenti in fibre di amianto

Il Ministero dell’Interno risponde a un quesito sui criteri di Valutazione Rambiente per pavimentazioni contenenti fibre di amianto afferente il DM 3 agosto 2015.


11/07/2019: ADR 2019

In vigore il testo dell’ADR 2019 dal 1.7.2019 sul trasporto interno di merci pericolose


10/07/2019: Lavoro più sano e sicuro a ogni età: strumento per la visualizzazione dei dati

I risultati principali di un progetto condotto dallʼEU-OSHA su richiesta del Parlamento europeo per comprendere che cosa significano salute e sicurezza sul lavoro (SSL) nel contesto dellʼinvecchiamento della forza lavoro dellʼUE.


09/07/2019: Prevenzione degli incendi dolosi

Le Linee Guida CFPA


08/07/2019: L'impatto dello stress da calore sulla produttività del lavoro e il lavoro dignitoso

Il nuovo rapporto dell'ILO: l'aumento dello stress da calore previsto potrà portare una perdita di produttività equivalente a 80 milioni di posti di lavoro


[|«] [«] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 [»] [»|]