Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

07/04/2016: Chiarimenti sul nuovo regolamento generale di protezione dati

Finalmente una traduzione corretta del regolamento generale sulla protezione dei dati. Di Adalberto Biasiotti

Una bella novità per tutti coloro che saranno coinvolti nell’applicazione del nuovo regolamento generale sulla protezione dei dati. Nell’ultima versione, approvata da poco dal consiglio dell’unione europea, finalmente sono state tradotte correttamente due espressioni inglesi, che in precedenza erano state tradotte in modo tale da confondere le idee a tutti gli italiani.
 
In particolare, il data controller è stato tradotto con  titolare del trattamento, rispettando appieno l’attuale normativa italiana; parimenti, il data processor è stato tradotto con responsabile del trattamento, anche in questo caso rispettando l’attuale normativa italiana.
Il fatto che in precedenza il data controller fosse stato tradotto come incaricato del trattamento non poteva che gettare nel panico gli italiani, in quanto l’incaricato del trattamento da noi è tutt’altro soggetto.
Segnalo ai lettori che all’inizio di marzo, non avendo altro canale per sollecitare una corretta traduzione, ho chiamato in causa direttamente il supervisore europeo della protezione dei dati, Giovanni Buttarelli, che evidentemente si è attivato e il suo intervento ha portato  a questa felicissima soluzione.
Nulla invece da commentare sulla traduzione in italiano del data protection officer, correttamente tradotto come responsabile della protezione dei dati.
Infine meritano un cenno del fatto che nell’intero documento la parola privacy non appaia.
Avremo già tanti problemi, nell’applicazione pratica del nuovo regolamento generale europeo, che almeno ci siamo tolti il problema di confusione di ruoli, dovuto alla confusione di nomi!
 
Adalberto Biasiotti
 
 

07/11/2014: Convegno: Sicurezza e qualificazione nella manutenzione


07/11/2014: Infortuni e malattie professionale: metodologia 2.0


06/11/2014: Direttiva Cantieri: Protocollata la denuncia di Marco Bazzoni


06/11/2014: Convegno: la salute e sicurezza sul lavoro in edilizia


06/11/2014: Sicurezza al femminile: un sondaggio per le nuove linee guida


05/11/2014: INAIL: Carta dei servizi 2014


05/11/2014: Rendere l'Europa un luogo di lavoro più sano


04/11/2014: Al via l’assegnazione dei 30 milioni di euro del bando Fipit


04/11/2014: Stress: il Ministero degli Esteri aderisce alla campagna europea


03/11/2014: Infortuni in itinere, nessun indennizzo se l’uso dell’auto non è indispensabile


03/11/2014: Furti di identità: via libera al sistema di prevenzione

Parere favorevole su due convenzioni che ne regoleranno il funzionamento


03/11/2014: Convegno: Malattie professionali: quale ruolo per l'RLS?


31/10/2014: «Relive», il videogioco che insegna come salvare una vita in pericolo


31/10/2014: In Italia infortuni sul lavoro in calo di 36 punti percentuali


31/10/2014: Biotecnologie per lo sviluppo sostenibile: esperti a confronto in un convegno Inail


30/10/2014: XII Giornata nazionale di WHP. Promozione della salute nei luoghi di lavoro


29/10/2014: Seminario “La scelta e l’uso dei dispositivi di protezione individuale”.


29/10/2014: Amiantifera di Balangero: uno studio epidemiologico accerta 214 decessi


28/10/2014: Ambiente Lavoro: tra aziende e lavoratori aumenta la cultura della sicurezza e la consapevolezza dei fattori di rischio

Si è chiusa con oltre 14mila visitatori, la 15esima edizione di Ambiente Lavoro organizzato da BolognaFiere e Senaf, da cui arrivano segnali incoraggianti: negli ultimi 5 anni diminuiscono gli incidenti e aumenta tra i dipendenti la percezione di lavorare in ambienti sicuri.


28/10/2014: Ediltrophy 2014, al Saie di Bologna incoronati i migliori muratori dell’anno


98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108