Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

19/06/2013: CGIL CISL UIL unitariamente dichiarano la loro contrarietà ai rilevanti interventi di modifica dell’attuale quadro normativo in materia di salute e sicurezza

Una dichiarazione dei Segretari Confederali di CGIL, CISL e UIL: è inopportuno che tra le priorità del Governo ci siano interventi di alleggerimento degli adempimenti in materia di prevenzione

 
Dichiarazione dei Segretari Confederali
CGIL CISL UIL
 
Fabrizio Solari - Fulvio Giacomassi - Paolo Carcassi
 
 
La scelta che il Governo ha inteso prendere, e che vedrà nei prossimi giorni la concretizzazione mediante Decreto legge,  di rilevanti interventi di modifica dell’attuale quadro normativo in materia di salute e sicurezza sul lavoro, trova unitariamente le Organizzazioni sindacali di CGIL, CISL e UIL, assolutamente contrarie nel merito di quanto previsto.
 
Riteniamo sia inopportuno che tra le priorità del Governo, come azioni del “fare”, ci siano interventi di alleggerimento degli adempimenti in materia di prevenzione, a partire da temi quali gli appalti, la valutazione del rischio nelle piccole imprese, il lavoro edile, che in questi anni - e ancora in questi ultimi giorni - fanno registrare il più alto numero di infortuni gravi e mortali.
 
Inoltre, avviare un così delicato processo di cambiamento senza alcun confronto con chi rappresenta i lavoratori, appare senz’altro un atto contrario alla linea perseguita dal legislatore, attraverso gli stessi dispositivi normativi oggi oggetto di modifica.
 
A tale riguardo chiediamo al Governo che ci siano concrete occasioni per un’analisi congiunta delle tematiche in oggetto al fine di individuare percorsi sostenibili di intervento. 

21/01/2015: Un manuale per la gestione della privacy


20/01/2015: L‘Italia importa dall’India 1.040 tonnellate d’amianto: Guariniello avvia accertamenti


19/01/2015: Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro


19/01/2015: I biocidi: interventi in caso di incidenti da uso improprio


19/01/2015: Grande successo per il Convegno sulla comunicazione come strumento di prevenzione


16/01/2015: “Casa Shock”, in arrivo a Padova lo spettacolo comico che parla di sicurezza


16/01/2015: Fondimpresa: al via l'opzione 80% per la formazione dei lavoratori


15/01/2015: L’impegno di Giorgio Napolitano per la difesa della salute e della sicurezza dei lavoratori


15/01/2015: Il sostegno di EU-OSHA all’Anno europeo per lo sviluppo 2015


15/01/2015: Legge di Stabilità 2015: le principali novità e le iniziative dell’ANMIL


14/01/2015: Tessile e abbigliamento, nel quinquennio 2009-2013 incidenti in calo di oltre un terzo


14/01/2015: Cos’è il radon: sicurezza ed igiene degli edifici


13/01/2015: Per i sette morti del rogo nella ditta cinese di Prato condanne fino a otto anni e otto mesi


13/01/2015: La salute e la sicurezza del bambino


12/01/2015: Canne fumarie e camini: tecniche costruttive e pericoli


12/01/2015: Scale portatili e sgabelli


09/01/2015: La casa e i suoi pericoli


09/01/2015: Chiude per “l’indifferenza” l’Osservatorio Indipendente di Bologna dei morti sul lavoro


08/01/2015: Danno biologico tra criticità e prospettive: è online il Quaderno di ricerca Inail


07/01/2015: Schema di attestazione del tirocinio propedeutico all’esame di abilitazione per l’iscrizione nell’elenco nominativo degli esperti qualificati


94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104