Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 21/10/2020: Albo Nazionale Gestori Ambientali: modifiche alle procedure di iscrizione delle carrozzerie mobili

Con una delibera il Comitato Nazionale dell'Albo Gestori ambientali ha modificato le procedure di iscrizione delle carrozzerie mobili in merito ai compiti del Responsabile Tecnico

Con una delibera il Comitato Nazionale dell'Albo Gestori ambientali ha modificato le procedure di iscrizione delle carrozzerie mobili in merito ai compiti del Responsabile Tecnico, la cui attestazione dovrà indicare:

- la tipologia della carrozzeria mobile, specificando a quale, tra le seguenti tipologie appartiene: containers, casse mobili, cisterne, compattatori, cassoni e pianali.

- i CER abbinabili per ciascuna tipologia di carrozzeria mobile.

 

A fronte della necessità di identificare per tipologia le carrozzerie mobili ed abbinarle alle tipologie di rifiuti trasportate, il Comitato Nazionale ha modificato lo schema di attestazione dell’idoneità dei veicoli che dev’essere redatto dai Responsabili Tecnici.

 

In seguito a queste modifiche, nelle attestazioni riguardanti carrozzerie mobili dovranno essere riportati:

- la tipologia di carrozzeria: containers, casse mobili, cisterne, compattatori, cassoni o pianali;

- i codici CER abbinabili ad ogni tipologia di carrozzeria.

 

Inoltre, per ogni veicolo o gruppo di veicoli equipaggiati con carrozzerie mobili dovranno essere indicate le tipologie di carrozzerie abbinate.

 

Conseguentemente, nei provvedimenti d’iscrizione sarà riportato:

- per ogni veicolo, le tipologie di carrozzerie mobili abbinabili;

- per ogni tipologia di carrozzeria mobile, i codici CER abbinati.

 

Queste disposizioni si applicano a partire dal 2/2/2021, ed i provvedimenti d’iscrizione in corso di validità a tale data dovranno essere aggiornati entro il 31/12/2021 o nel periodo compreso tra queste due date in caso di variazioni dell’iscrizione.

 

Interpreta®

Riferimenti: Delibera del Comitato Nazionale dell'Albo Gestori Ambientali n. 3 del 24 giugno 2020 che modifica la deliberazione n. 6 del 9 settembre 2014 e la deliberazione n. 3 del 22 febbraio 2017


Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

14/12/2020: COVID-19: i nuovi livelli di rischio delle Regioni italiane

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale l’Ordinanza del l’11 dicembre 2020 del Ministero della salute che abbassa i livelli di rischio per cinque diverse Regioni: Basilicata, Calabria, Lombardia, Piemonte e Abruzzo.


11/12/2020: Riduzione dell'inquinamento atmosferico durante l'epidemia Covid 19

Uno studio condotto dalla London School of Hygiene & Tropical Medicine


10/12/2020: Proroga per le autorizzazioni ambientali e sospensione delle verifiche di responsabile tecnico

La Legge n. 159 del 27 novembre 2020 con il testo coordinato del DL 125/2020 e la Circolare n. 13 del 9 dicembre 2020


09/12/2020: Come si calcola la mortalità associata al Covid-19

Il Sistema di Sorveglianza dell’ISS rileva i pazienti positivi all'infezione da SARS-CoV-2 sulla base di tampone molecolare. E poi?


07/12/2020: SARS-CoV-2, come prevenire il contagio indoor

Mantenere il giusto grado di umidità e un adeguato ricambio d’aria evita la propagazione del virus negli ambienti al chiuso, specialmente dove il rischio è più alto, come ospedali e studi medici.


04/12/2020: Le novità normative per la gestione dell’emergenza COVID-19

Pubblicati in Gazzetta Ufficiale il decreto-legge n. 158 del 2 dicembre 2020 e il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 3 dicembre 2020 con le disposizioni per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19.


03/12/2020: Uno studio dell’ISS conferma che il decadimento del virus SARS-CoV-2 è sensibile alla temperatura

Il decadimento del virus SARS-CoV-2, responsabile della pandemia COVID-19, è sensibile all’aumento della temperatura ambientale, come dimostrato per altri virus.


02/12/2020: Con il bando Isi 2020 più di 211 milioni a fondo perduto alle imprese che investono in prevenzione

Gli incentivi Inai sono ripartiti in budget regionali/provinciali e possono coprire fino al 65% delle spese sostenute dalle aziende per realizzare progetti destinati a migliorare i livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro


01/12/2020: Come prevenire i disturbi muscolo-scheletrici sul luogo di lavoro

Un nuovo video di Eu-Osha.


30/11/2020: Ambiente Lavoro 2020: un edizione esclusivamente online

Registrati gratuitamente sulla piattaforma di Ambiente Lavoro Online per seguire gli eventi che si svolgeranno da 1 al 3 dicembre.


1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11