Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 11/07/2019: ADR 2019

In vigore il testo dell’ADR 2019 dal 1.7.2019 sul trasporto interno di merci pericolose

Pubblicata sulla G.U.U.E. del 27 giugno 2019, n. L173 la Decisione (UE) 2019/1094 della Commissione, del 17 giugno 2019 che permette agli Stati membri di adottare alcune deroghe (a norma della Direttiva 2008/68/CE) relativa al trasporto interno di merci pericolose.
La Decisione sostituisce integralmente l’allegato I, capo I.3, e l’allegato II, capo II.3, della Direttiva 2008/68/CE con quelli allegati alla nuova Decisione.
Dal 1 luglio 2019 termina il regime transitorio previsto dalla norma al capitolo 1.6.1.1 ed entra in vigore il testo dell’ADR 2019, già recepito dal nostro paese con il Decreto MIT 12 febbraio 2019 (pubblicato in GU del 5 aprile 2019 n. 81).

 

Decisione di esecuzione (UE) 2019/1094 della commissione - del 17 giugno 2019 che autorizza gli Stati membri ad adottare determinate deroghe a norma della direttiva 2008/68/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al trasporto interno di merci pericolose.


Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Rispondi Autore: Bramato Fabio - likes: 0
30/08/2019 (09:55:00)
Sfruttando la possibilità che viene offerta dalla decisione di esecuzione (UE) 2019/1094 della Commissione del 17 Giugno 2019, il Ministero dei Trasporti italiano, in deroga all’ADR, per quanto riguarda la formazione per i C.f.p. ADR dei conducenti italiani o residenti in Italia, dovrebbe prevedere che la stessa debba essere solo quella prevista dai regolamenti nazionali, non riconoscendo validi i c.f.p. rilasciati a conducenti italiani e/o residenti in Italia, conseguiti all'estero o rilasciati da organizzazioni estere operanti in Italia ma con procedure estere.
Il tutto al fine di evitare esodi in massa di conducenti attratti dai tempi brevi, dalla facilità e sicurezza dell’acquisizione del c.f.p., visto che in Italia la procedura è molto più articolata e senza certezza nell’esito finale positivo degli esami.

Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

11/11/2019: Il datore di lavoro responsabile di salvaguardare la sicurezza dell’apprendista  

Di fronte ad un infortunio sul lavoro causato da disattenzione, imperizia, imprudenza e negligenza di un lavoratore apprendista, impegnato nel settore delle costruzioni, la responsabilità resta in carico sempre al datore di lavoro.


08/11/2019: Rls e Medico competente, tra opportunità e obblighi

Si terrà il 20 novembre il convegno regionale Rls che affronta il tema della collaborazione tra le figure della prevenzione aziendale definite dal D.Lgs 81/08


07/11/2019: La sicurezza sul lavoro in una prospettiva di genere: Uomini e donne sono uguali?

Due incontri per presentare il nuovo volume della collana “SicurezzaAccessibile”


05/11/2019: Lo straordinario sacrificio dei Vigili del Fuoco

Continua la strage sul lavoro cui non sembra si voglia dare fine


04/11/2019: Il DPR 177/2011 tra risultati attesi e problemi applicativi

Si terrà il 13 novembre il IX° Convegno Nazionale sugli Spazi Confinati.


31/10/2019: Franco Bettoni si insedia alla presidenza dell’Inail

Dopo l’atto di nomina del Capo dello Stato, emanato il decreto interministeriale che, in attesa del perfezionamento della nomina del vicepresidente e del Cda, attribuisce al neopresidente i poteri degli organi politico-amministrativi di vertice dell’Istituto


30/10/2019: Lettera del Presidente CIIP sulla Prevenzione in Lombardia

La preoccupazione per l'incremento nel numero di infortuni sul lavoro, anche mortali e alcune concrete proposte per una maggiore prevenzione.


29/10/2019: Migliorare salute e sicurezza dei lavoratori nelle aree portuali

Evento conclusivo Bric 2016 - L’esperienza del Progetto SAILPORT: un approccio trilaterale per migliorare salute e sicurezza dei lavoratori nelle aree portuali


28/10/2019: Robotica e tecnologie indossabili per un nuovo approccio alla sicurezza del lavoro

Presentati a Roma i prototipi frutto della collaborazione tra Inail e Istituto italiano di tecnologia, nel corso del workshop “Sistemi cibernetici collaborativi. Stato di avanzamento dei progetti: esoscheletro collaborativo e robot teleoperativo”


25/10/2019: Telecamere sul posto di lavoro

Il garante privacy su sentenza corte Strasburgo


[|«] [«] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 [»] [»|]