Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

 08/09/2015: Adotta Una Tuta. Adotta La Sicurezza

Lanciata la campagna per promuovere la sicurezza sul lavoro per creare una cultura condivisa della sicurezza che possa essere un punto di riferimento a livello nazionale.

Aziende e luoghi di lavoro sempre più sicuri per i milanesi.  E’ stata presentata a Palazzo Marino dall’Assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico, Università e Ricerca Cristina Tajani “Adotta Una Tuta. Adotta La Sicurezza” la campagna promossa dal Comune di Milano e dal Centro per la prevenzione e la sicurezza nei luoghi di lavoro e di vita, con l’obiettivo di stimolare le aziende del territorio milanese ad avviare pratiche per il miglioramento della salute e della sicurezza dei lavoratori e dei cittadini sia in ambito professionale che negli ambienti di vita. Un progetto nato dalla collaborazione con INAIL, ASL, Direzione Territoriale del Lavoro, Vigili del Fuoco, CIIP, sindacati confederali e categorie datoriali.
 
"Un progetto per stimolare concretamente le aziende ad impegnarsi nella promozione di buone pratiche in tema di sicurezza e prevenzione e dare visibilità a quelle che sul territorio sono impegnate a offrire e a promuovere lavoro di qualità" cosi commenta l’Assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico, Università e Ricerca Cristina Tajani.
 
L’importanza della diffusione di una nuova cultura della sicurezza trova conferma nei dati INAIL su scala nazionale che con 663.000 denunce nel corso del 2014, ha visto una diminuzione del 4,6% rispetto al 2013 e di quasi il 24%  rispetto al 2010. Di queste denunce gli infortuni sul lavoro effettivamente riconosciuti sono stati a fine 2014 poco più di 437.000, di cui il 18% fuori dall'azienda, ovvero i cosiddetti "infortuni in itinere".  Per quanto riguarda gli infortuni mortali  si sono registrati 1.107 casi   contro i 1.215 del  2013 e i 1.501 del  2010, con una riduzione del 3% sul 2013 e del 31% rispetto al 2010 mentre a Milano, in 5 anni, dal 2009 al 2013,  gli infortuni sul lavoro sono diminuiti di più del 29%. Il dato Milanese, supera di gran lunga  il trend regionale lombardo che, nello stesso periodo, ha fatto segnare una diminuzione del 16%. Positivi anche i dati INAIL del primo trimestre 2015 che a Milano segnano un -4,8% di infortuni rispetto all’anno scorso (-5,5% in Lombardia). 
 
La campagna “Adotta Una Tuta. Adotta La Sicurezza” è una nuova importante iniziativa del ‘Centro per la cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita’, nato lo scorso 28 aprile. Si tratta del primo spazio rivolto a cittadini, lavoratori, imprese e scuole esplicitamente dedicato ad approfondire le tematiche della sicurezza e della prevenzione attraverso incontri, mostre, laboratori, spettacoli, attività divulgative ed eventi.
“ASL Milano è da sempre impegnata, per vocazione istituzionale, nella promozione della salute e della sicurezza negli ambienti di lavoro e di vita, oltre che nella vigilanza. Per questo ritiene importante promuovere l’iniziativa “Adotta una tuta, adotta la sicurezza”, che ha lo scopo di premiare e soprattutto divulgare esperienze positive realizzate in questo campo"  dichiarano il Direttore Generale ASL Milano, Walter Locatelli e il Direttore del Dipartimento di Prevenzione Medico, Susanna Cantoni.
 
“L’iniziativa si propone come un’occasione per stimolare un confronto tra esperienze rilevatesi positive. Siamo convinti che tali soluzioni, opportunamente pubblicizzate, possano senz’altro contribuire ad aggiungere un ulteriore tassello alla conoscenza e all’approfondimento di problematiche complesse” spiega Antonio Traficante, Direttore Regionale INAIL.
 
“La scelta dell’espressione utilizzata nel progetto e il riferimento alla “tuta” assume un particolare valore aggiunto per i Vigili del Fuoco che fanno della scelta consapevole ed appropriata dei dispositivi individuali di sicurezza un elemento decisivo e prioritario per l’incolumità delle proprie squadre nell’attività di soccorso” ha aggiunto  Silvano Barberi, Comandante Vigili del Fuoco di Milano.
 
La campagna “Adotta una tuta, adotta la sicurezza” rispecchia l’impegno della DTL nel proporre tematiche specifiche legate alla “gestione della sicurezza” nei luoghi di lavoro e implementare procedure da attuare e testare, nell’ambito cittadino, allo scopo di generare comportamenti di “buona prassi” da estendere a livello nazionale anche mediante proposte di integrazione alle norme vigenti ha affermato  Aniello Pisanti, Direttore della Direzione Territoriale del Lavoro di Milano.
"L’obiettivo di questa proposta è pienamente coerente con gli obiettivi di promozione che le associazioni tecnico-scientifiche riunite all’interno della Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione stanno sviluppando da molti anni.” hanno rimarcato Giancarlo Bianchi, Presidente CIIP e Norberto Canciani, Vice Presidente CIIP.
“Adotta una tuta. Adotta la sicurezza” intende sollecitare le imprese a condividere buone procedure sui temi della salute e della sicurezza. Ogni impresa potrà infatti segnalare le proprie azioni o best practice attuate al proprio interno in tre diversi ambiti: dallo sviluppo di iniziative o attività tendenti a migliorare il clima aziendale e a ridurre il rischio da stress lavoro-correlato, passando dallo sviluppo della cultura della prevenzione sino all’introduzione di modifiche superiori agli standard previsti dalla legge. Un’apposita commissione, composta dai rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni sindacali e datoriali, valuterà i progetti pervenuti e designerà i vincitori. Vincitori che verranno proclamati in occasione del WORKERS’ MEMORIAL DAY il prossimo il 28 aprile 2016.
Le imprese che verranno selezionate potranno mostrare una delle tute che compongono l’installazione “100 sogni morti sul lavoro”  realizzata del fotografo e designer friulano Gianfranco Angelico Benvenuto, e la locandina con il medesimo soggetto,  realizzato a sostegno della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro e di vita, che “rappresenta una marcia collettiva in cui le tute urlano la loro presenza”. Il ricordo di chi sul lavoro ha perso la vita, ma anche di chi è morto perché il lavoro non ce l’ha più o non l’ha trovato.
 
Tutte le informazioni per partecipare e aderire alla compagna sono disponibili nella sezione bandi e gare del sito del Comune www.comune.milano.it  e sul sito www.lavoroeformazioneincomune.it
 
 
 
 

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

23/11/2015: Applicazione delle norme della serie EN 1090

La Linea Guida CONFORMA


20/11/2015: Incidenti stradali sul lavoro: protocollo d’intesa tra Inail e dipartimento della Ps

L’obiettivo è la promozione della cultura della prevenzione per la riduzione degli infortuni in itinere e riguardanti i conducenti professionali, anche con interventi di formazione e sensibilizzazione


20/11/2015: REACH: pubblicata la bozza del CORAP 2016-2018

Una proposta per aggiornare il piano d' azione a rotazione comunitario per 2016-2018: prevista la valutazione di 138 sostanze tra le quali 53 di nuovo inserimento


19/11/2015: Facciamo il punto ad oggi sulla figura del coordinatore della sicurezza

Si terrà il 25 novembre a Pordenone il convegno gratuito che si propone di fare il punto sulla professione del Coordinatore della Sicurezza nei cantieri


19/11/2015: L'INAIL promuove Responsible Care

Prosegue la collaborazione tra INAIL e Federchimica con l’obiettivo di sviluppare in modo sempre più significativo la cultura della sicurezza sul lavoro


18/11/2015: I RLS di fronte agli infortuni lavorativi alla guida

Si terrà a Rimini il convegno gratuito "“ON THE ROAD”


17/11/2015: La sicurezza in edilizia: volere … non volare

Incontro tecnico-operativo sulla sicurezza del lavoro in edilizia: Trieste, 19 novembre 2015


17/11/2015: Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2015

Il tema di quest'anno è la dematerializzazione, ovvero come “fare più con meno”


16/11/2015: Facebook Safety Check per gli attacchi terroristici di Parigi

Facebook ha attivato il Safety Check per gli attentati di Parigi: un servizio privato che, se coordinato da entità istituzionali, avrebbe maggior valore.


16/11/2015: UNI EN ISO 9001:2015: codici etici sempre più richiesti, ma ancora sconosciuti

La nuova UNI EN ISO 9001:2015 fornisce ulteriori spunti di riflessione, altre indicazioni da seguire e nuovi requisiti da considerare.


[<<-] [<-] 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 [->] [->>]