Logo PuntoSicuro

ARTICOLO DI PUNTOSICURO

Anno 20 - numero 4198 di Venerdì 16 marzo 2018

I due volti della sicurezza: safety e security

Il 18 aprile 2018 a Roma un convegno gratuito affronta il tema delle sinergie tra safety e security per una gestione a 360° della sicurezza aziendale.

 

Nella continua e sorprendente evoluzione del mondo del lavoro e dell’organizzazione lavorativa, due diversi “volti della sicurezza” appaiono sempre più in connessione nelle aziende: la safety e la security. La prima rivolta per lo più alla prevenzione di infortuni e malattie professionali nei lavoratori e la seconda, più ampiamente, a cittadini e lavoratori come risposta ai pericoli di criminalità e terrorismo.

 

Tuttavia ha ancora senso parlare di una differenza tra safety e security? Con la progressiva informatizzazione delle aziende, che significato ha valutare come diversi e separati gli ambiti della sorveglianza e della protezione?


Pubblicità
<#? QUI-PUBBLICITA-MIM-[ACAAG09] ?#>
 

Il convegno il 18 aprile a Roma

Per affrontare il tema delle sinergie tra safety e security e favorire nelle aziende una sicurezza a 360°, l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro ( AiFOS) ha organizzato il 18 aprile 2018 a Roma il convegno di studio e approfondimento “Safety & Security. Sinergie per una sicurezza a 360°”.

 

L’evento gratuito affronterà diversi aspetti relativi a queste due materie: gli orientamenti giurisprudenziali, gli obblighi dei datori di lavoro, la sicurezza nel settore ferroviario, nei lavoratori all’estero e tra gli operatori del commercio.

 

Il connubio tra salute e sicurezza

Nel convegno si ricorderà come nell’organizzazione di eventi pubblici sia sempre più necessario, anche nelle competenze di chi li organizza e gestisce, un adeguato connubio tra gli aspetti di security e safety. Ed è importante per i consulenti in materia di sicurezza conoscere e saper applicare, in materia di pubbliche manifestazioni, la normativa e le recenti circolari, come ad esempio la Circolare Gabrielli del 7 giugno 2017, che forniscono indicazioni di carattere operativo sulle condizioni imprescindibili di sicurezza e i criteri per la redazione di modelli organizzativi di mitigazione del rischio e tutti i dispositivi a tutela della persona (safety) e dei servizi di ordine e sicurezza pubblica (security).

 

Il connubio tra safety e security emerge anche nella necessaria tutela dell’incolumità del lavoratore in relazione alle azioni di malintenzionati che possono coinvolgerlo, come nel caso delle rapine o delle aggressioni nelle attività a contatto con il pubblico.

 

Il programma del convegno

Il convegno “Safety & Security. Sinergie per una sicurezza a 360°” si terrà dunque il 18 aprile 2018 a Roma – dalle 14,30 alle 17,30 - presso il Centro Congressi Confcommercio, in piazza G.G. Belli, 2 - Sala Solari.

 

Questi gli interventi e il programma del convegno:

 

Apertura dei lavori

Pierpaolo Masciocchi, Referente nazionale salute e sicurezza Confcommercio

 

Interventi

Moderatore Francesco Naviglio, Segretario Generale AiFOS

 

Conclusioni

Rocco Vitale, Presidente AiFOS

 

 

Il link per l’iscrizione al convegno…

 

 

Si ricorda che il convegno è gratuito, ma con iscrizione obbligatoria. E a tutti i partecipanti al convegno verrà consegnato un attestato di presenza valido per il rilascio di 2 crediti di aggiornamento per formatori (area 2 - rischi tecnici) e addetti e responsabili del servizio di prevenzione e protezione (ASPP/RSPP).

 

Segnaliamo, infine, che le spese di partecipazione a convegni, congressi e simili o a corsi di aggiornamento professionale, nonché le spese di viaggio e soggiorno, sono integralmente deducibili - entro il limite annuo di 10.000 euro - come previsto dall'articolo 9 della Legge 22 maggio 2017, n° 81 (cosiddetto "Jobs Act dei lavoratori autonomi").

 

Per informazioni e iscrizioni al convegno:

Direzione Nazionale AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - convegni@aifos.it  



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.