Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
  

Le procedure per la vigilanza sulla formazione per la sicurezza

Le procedure per la vigilanza sulla formazione per la sicurezza
Redazione
 Redazione
 Vigilanza e controllo
17/10/2017: Pubblicato il numero 2 di "Io scelgo la sicurezza", bollettino della regione Piemonte, dedicato alle procedure per l’accertamento degli adempimenti relativi alla formazione alla salute e sicurezza del lavoro.

Pubblicità

Disponibile online il numero di giugno di "Io scelgo la sicurezza", bollettino della Regione Piemonte sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, dedicato alle procedure per l’accertamento degli adempimenti relativi alla formazione alla salute e sicurezza del lavoro.

 

Procedure per la vigilanza in materia di formazione sulla salute e sicurezza del lavoro

di P. Gatti (ASL AL)

 

Nella giungla delle norme che stabiliscono gli obblighi di formazione in materia di igiene e sicurezza del lavoro, parlare di semplificazione è fuori luogo. Questo ha inevitabili ripercussioni anche nell’esercizio delle azioni di vigilanza e controllo, a partire dallo snodo, non ancora del tutto chiarito, delle competenze. Da tempo la Regione Piemonte, attraverso un gruppo di lavoro appositamente costituito, sta lavorando sul tema, con il principale obiettivo di produrre degli strumenti che servano a far chiarezza e ad orientare i Servizi di vigilanza in azioni mirate e coordinate. Già nel novembre 2015 con determinazione della Direzione Sanità della Regione Piemonte, veniva approvato il documento: “ Procedure per l’accertamento degli adempimenti relativi alla formazione alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di cui al D.lgs. 81/08”, poi pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte nel gennaio 2016.  La dinamicità con la quale periodicamente il Legislatore modifica le norme sulla formazione ha imposto un recente aggiornamento del documento, soprattutto dopo l’emanazione dell’Accordo Stato – Regioni del 7 luglio 2016 con il quale, oltre a stabilire i nuovi contenuti minimi dei percorsi formativi per responsabili e addetti ai servizi di prevenzione e protezione, sono stati variamente modificati i precedenti Accordi riguardanti la formazione dei lavoratori, dei datori di lavoro che intendono svolgere direttamente i compiti di prevenzione e protezione dai rischi, ecc.

 

Nelle nuove procedure, approvate con Determinazione n. 159 del 9 marzo 2017 e pubblicate sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 15 del 16 aprile 2017, restano sostanzialmente invariate le procedure inerenti sia gli accertamenti effettuati durante lo svolgimento dei corsi di formazione che gli accertamenti effettuati dopo la conclusione dei corsi. Ciò che invece è stato rivisto e aggiornato sono le tabelle riportate nell’Allegato 1 con le quali per ogni tipologia di corso di formazione considerato, sono stati riassunti i parametri previsti dai rispettivi “Accordi”.  

 

Queste le 16 tipologie di corsi considerate:

- Corso di formazione per responsabili e addetti al servizio di prevenzione e protezione;

- Corso di formazione per datori di lavoro che svolgono direttamente i compiti di prevenzione e protezione;

- Corso di formazione per rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;

- Corso di formazione per i lavoratori;

- Corso di formazione per i dirigenti;

- Corso di formazione per preposti;

- Corso di formazione per incaricati dell’uso di attrezzature di lavoro per le quali è prevista una specifica abilitazione;

- Corso per lavoratori e preposti addetti al montaggio, smontaggio e trasformazione di Ponteggi;

- Corso per lavoratori e preposti addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi; - Corso per coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori;

- Corso per lavoratori e preposti addetti ad attività di apposizione segnaletica stradale con traffico;

- Corso per responsabili delle attività manutentive che possono interessare materiali di amianto e redattori dei piani di manutenzione e controllo;

- Corso per responsabili tecnici addetti ad operazioni di rimozione, smaltimento e bonifica di amianto;

- Corso per lavoratori addetti ad operazioni di rimozione, smaltimento e bonifica di amianto; - Corso di formazione per gli addetti al primo soccorso;

- Corso di formazione per gli addetti alla prevenzione incendi.

 

Per ciascuno dei corsi di formazione sopra elencati i parametri riassunti riguardano:

- il riferimento normativo;

- l’indicazione del provvedimento nazionale o regionale che disciplina;

- l’eventuale necessità del possesso di un prerequisito per poter essere ammessi al corso;

- la tempistica di effettuazione del corso;

- l’indicazione dei “soggetti formatori” legittimati all’organizzazione del corso;

- la necessità di individuare un responsabile del progetto formativo;

- l’obbligatorietà di tenuta del registro presenze;

- il numero massimo dei partecipanti ammessi al corso;

- i requisiti dei docenti;

- la durata minima dei percorsi formativi;

- l’indicazione circa le assenze ammesse;

- la necessità e le modalità di verifica/ valutazione dell’apprendimento;

- l’eventuale possibilità di erogazione della formazione con modalità e-learning;

- indicazione circa i tempi e i modi di rilascio degli attestati;

- la durata della validità del credito formativo acquisito;

- indicazioni inerenti gli aggiornamenti e la loro decorrenza, se previsti;

- l’eventuale riconoscimento di crediti professionali formativi pregressi;

- indicazioni circa la necessità di comunicare l’inizio del corso alla Regione Piemonte, secondo le previsioni della DGR n. 17-4345 del 12/12/2016;

- sotto la voce “altri riferimenti” sono riportati eventuali interpelli o circolari ministeriali di chiarimento rispetto al corso interessato.

[…]

 

A titolo esemplificativo si riporta, nella pagina seguente, lo schema riassuntivo dei parametri di formazione riguardanti il corso di formazione per responsabili e addetti al servizio di prevenzione e protezione, tratto dall’Allegato 1 alla Determinazione n. 159 del 9 marzo 2017 sopra citata.

 

 

 

Scarica il documento da cui è tratto l'articolo:

"Io scelgo la sicurezza", n. 2/2017(pdf, 0.3 MB)

 

Scarica la normativa di riferimento:

Regione Piemonte, D.D. 9 marzo 2017, n. 159 - Approvazione delle Procedure per l'accertamento degli adempimenti relativi alla formazione alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di cui al D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

 

 

 

 

 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!

Ti potrebbero interessare anche


Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: