LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano sulla sicurezza sul lavoro, ambiente, security
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi ogni giorno le principali notizie sulla sicurezza nei luoghi di lavoro!
Iscriviti alla newsletter di PuntoSicuro
Accedi alla Banca Dati
Accedi alla Banca Dati di PuntoSicuroNuovo utente?
X
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

  

Modalità di compilazione dell’allegato 3b per i dati del 2016


La Direzione generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute ha emesso una nota di chiarimento in merito alla trasmissione dei dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori relativamente all’anno 2016.


Pubblicità
Mediscopio GD500Software e applicazioni - Mediscopio GD500
Software che permette di gestire visite e controlli periodici dei lavoratori
 

In risposta alla sollecitazione della SIMLII ( Richiesta di chiarimenti relativamente all'utilizzo dell'applicativo per compilazione e trasmissione dati allegato 3B), la Direzione generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute ha emesso, in data 7 febbraio 2017, una nota di chiarimento in merito alla trasmissione dei dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori relativamente all’anno 2016 (prossima scadenza per i medici competenti: 31 marzo 2017).

Nella nota - contrariamente a quanto stabilito in sede di tavolo tecnico a suo tempo costituito - viene indicato che per quanto riguarda i dati relativi all’anno 2016, da inviare entro il primo trimestre dell’anno in corso, è possibile la raccolta e la trasmissione con la “vecchia” modulistica già in vigore e presente sull’applicativo web del portale INAIL, attualmente in uso da parte dei medici competenti.

Solo successivamente alla raccolta dei dati dell’anno 2016, cioè per i dati dell’anno 2017, sarà possibile utilizzare la “nuova” griglia per l’Allegato 3B del D.lgs. 81/08 predisposta con il D.M. del 12 luglio 2016 (tali modifiche saranno presumibilmente implementate dall’INAIL nel corso dell’anno).

Rimane, infine, ancora non chiarito se l’errore presente nel software, relativamente alla individuazione dei soggetti idonei/non idonei ai test per l’alcoldipendenza, possa essere automaticamente corretto da parte dei tecnici informatici dell’INAIL o se sarà necessario, per quei medici competenti che l’avessero già fatto, reinserire tutti i dati ex-novo.

La Società continuerà a seguire con la massima attenzione l’evoluzione della questione e ne darà tempestiva informazione ai soci e a tutti i medici competenti.

 

Pubblichiamo inoltre la risposta dell’INAIL alla prima lettera della SIMLII relativa alle Problematiche rilevate nell’utilizzo dell’applicativo web predisposto da INAIL per la compilazione e invio dell’Allegato 3B, con la successiva lettera del presidente della SIMLII ad INAIL in cui si ribadisce la richiesta che INAIL provveda da sé a correggere gli errori del software senza penalizzare i circa 300 medici competenti che avevano già provveduto ad effettuare la richiesta comunicazione.

 

 

Nota del Ministero della Salute del 07/02/2017

 

Risposta INAIL allegato 3B

 

Seconda lettera problematica applicativo web

 

 

Fonte: SIMLII




Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Forum PuntoSicuro

QUESITI? proponili nel FORUM

 


Commenta questo articolo!


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: