Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
  

Le immagini dell’insicurezza

Pubblicità
Modello DVR
Categoria Istat: I - Attività Dei Servizi Di Alloggio E Ristorazione

    

Brescia, 22 Dic - Siamo in periodo natalizio ed è abbastanza tipico che il numero di pranzi e cene nei ristoranti sia maggiore rispetto ad altri periodi.

 

A questo punto, per il ristoratore non si può non cogliere l’occasione propizia. Certamente non sono i tempi migliori per fare i pignoli rifiutando commensali e tavolate di ospiti ed allora ogni spazio è buono per allestire tavoli imbanditi.

 

E le immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no di oggi sono proprio dedicate a questo tema e a come in molti casi vengano utilizzate anche le vie di fuga e le aree a ridosso alle uscite di sicurezza per posizionare tavoli, sedie e persone.

 

 

 

Naturalmente il massimo afflusso è direttamente proporzionato alla riduzione delle vie di fuga, un connubio non certamente sicuro, ma chi lo dice ai Clienti che in caso di emergenza la via va sgomberata immediatamente?

 

 

 

Riprendendo il testo dei cartelli appesi sulle porte: “…usare solo in caso di pericolo”, verrebbe invece da dire: “se si riesce… usare solo in caso di pericolo”.

 

 

Vabbè è Natale e dobbiamo essere tutti più buoni ed allora anche SICURELLO.si si adegua ed augura a tutti Voi i migliori auguri di buone feste.

 

 

 

Geom. Stefano Farina, Consigliere Nazionale AiFOS e Responsabile Comitato AiFOS COSTRUZIONI

 

Fonte: SICURELLO.no : l’evidenza dei mancati infortuni.



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!

Ti potrebbero interessare anche


Commenti:


Rispondi Autore: Fausto Loche22/12/2017 (08:47:39)
Situazione vista spessissimo anche a Cagliari. Riferisco di essere stato personalmente coinvolto in uno spiacevole episodio, in cui si sviluppo un principio di incendio durante una festa familiare alla quale ero stato invitato. Le due uscite di sicurezza erano bloccate con sedie e in seguito abbiamo scoperto che i due estintori di cui il locale era muniti, si trovavano scarichi e all'interno di un deposito. Fortunatamente la prontezza di alcuni clienti ha permesso comunque la rapida estinzione con mezzi di fortuna, ma lo spavento è stato grande per tutti. Dettaglio, all'interno del locale c'erano circa 200 persone, di cui la metà bambini.

FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: