Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
  

Le immagini dell’insicurezza


Pubblicità
Guida sicura
Formazione sui rischi specifici di chi lavora al volante (Art. 37 D.Lgs. 81/08)

 

Brescia, 16 Giu - Il Codice della Strada è abbastanza chiaro:

-Tutti i segnali devono essere percepibili e leggibili di notte come di giorno;

-La visibilità notturna può essere assicurata con dispositivi di illuminazione propria per trasparenza o per rifrangenza con o senza luce portata dal segnale stesso. La rifrangenza è in genere ottenuta con l'impiego di idonee pellicole;

-In ogni caso tutti i segnali, con eccezione di quelli aventi valore solo nelle ore diurne e di quelli con illuminazione propria, ancorché posti in zona illuminata, devono essere rifrangenti in modo che appaiano di notte con le stesse forme, colori e simboli con cui appaiono di giorno.

Analogo discorso per quanto riguarda la segnaletica temporanea per i cantieri stradali.

 

Ed ecco che le immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no di oggi ci presentano un paio di segnali, posizionati per una riduzione di velocità legata a un cantiere stradale, che all’apparenza sembrano corretti, ma visti da vicino la realtà è differente e ci si rende conto che si tratta di segnali “riadattati” con l’apposizione di nuovi pittogrammi non certamente stampati su pellicole retroriflettenti.

 

 

 

 

Ed in questo caso l’unica considerazione che si può fare è che - almeno per uno di essi - la visibilità serale e notturna è in qualche modo “garantita” dal lampione sul quale il cartello è stato posizionato.

   

Geom. Stefano Farina, Consigliere Nazionale AiFOS e Responsabile Comitato AiFOS COSTRUZIONI

 

Fonte: SICURELLO.no : l’evidenza dei mancati infortuni.

 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!

Ti potrebbero interessare anche


Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: