Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
  

Le immagini dell’insicurezza


Pubblicità
Addestramento per D.P.I. di 3ª categoria contro le cadute dall'alto
Modello di corso su Slide in formato PDF per formatori sulla sicurezza

Brescia, 26 Mag - Anche questa settimana le immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no sono dedicate al rischio di caduta dall’alto. La situazione è abbastanza classica:

-Un ponteggio montato per accedere alla copertura piana di un edificio ed in questo caso la copertura serve come “elemento di partenza” per altri ponteggi (uno mobile ed uno fisso)

-Copertura piana totalmente priva di parapetti o aree delimitate affinché i lavoratori non possano avvicinarsi ai bordi non protetti.

 

 

 

Tra i vari aspetti negativi da considerare anche:

-il piano di arrivo del ponteggio utilizzato per salire in copertura che risulta non essere allineato con la copertura stessa, risulta inoltre privo di parte delle tavole fermapiede, con la scala posizionata in modo tale che il lavoratore salendo non sia totalmente sicuro (probabilmente studiato per accedere al ponte mobile, ma non al solaio),

-le parti terminali del ponteggio fisso superiore (quelle realizzate con mensole) che risultano prive del parapetto di testata, anche se è evidente che il ponteggio è “già utilizzato” in quanto vi è la presenza (proprio in prossimità di dette mensole) di vari secchi di colore ed altri materiali.

 

In questo caso la sensazione è che il ponteggio fisso serva anche per accedere al ponteggio mobile direttamente “in quota”.

 

Direi proprio che si tratta di una situazione “da mettersi le mani nei capelli”… tanto l’elmetto non è certamente di ostacolo.

   

Geom. Stefano Farina, Consigliere Nazionale AiFOS e Responsabile Comitato AiFOS COSTRUZIONI

 

Fonte: SICURELLO.no : l’evidenza dei mancati infortuni.



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!

Ti potrebbero interessare anche


Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: