960x90 Expotraining
LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano di approfondimento sulla sicurezza sul lavoro
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi ogni giorno le principali notizie sulla sicurezza nei luoghi di lavoro!
Iscriviti alla newsletter di PuntoSicuro
Accedi alla Banca Dati
Accedi alla Banca Dati di PuntoSicuro Nuovo utente?
X
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

25 novembre 2009 - Cat: Attrezzature e macchine
  

Manutenzione dei veicoli: l’uso in sicurezza delle fosse di ispezione


La norma UNI 9721:2009 per gli interventi di controllo nelle officine meccaniche:"Fosse per veicoli - Criteri costruttivi e presidi per la sicurezza delle persone".

google_ad_client


Nelle officine meccaniche gli interventi di controllo, manutenzione e riparazione che riguardano il sottocassa di un veicolo sono spesso eseguiti utilizzando una fossa di ispezione. Per prevenire i rischi e rendere sicura questa attività, ci viene in aiuto la norma UNI 9721:2009 "Fosse per veicoli - Criteri costruttivi e presidi per la sicurezza delle persone", elaborata dalla commissione Sicurezza.

 


---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----



La norma definisce i criteri e i presidi di sicurezza da adottare nella progettazione, costruzione, installazione e manutenzione delle fosse per veicoli e si applica alle fosse adibite ad attività riguardanti la costruzione, la manutenzione, la revisione e l’esercizio dei veicoli stessi.

Revisione dell'edizione del 1990, nella nuova UNI 9721:2009 sono state meglio definite le dimensioni delle fosse inserendo una differenziazione per le fosse utilizzate nei centri abilitati alla revisione dei veicoli. Essa riporta i criteri per la progettazione delle fosse che riguardano nello specifico:

    * gli accessi e la loro distanza massima: vengono trattati accessi principali, frontali, laterali e ausiliari e le relative scale e rampe;
    * il pavimento e le pareti;
    * le dimensioni (vengono specificate larghezza e profondità delle fosse);
    * l'ubicazione degli impianti tecnici di riscaldamento, aspirazione, erogazione di aria compressa, impianti di distribuzione di lubrificanti e liquidi refrigeranti, la raccolta di oli esausti e altri liquidi, l'impianto elettrico, quello di illuminazione e l'impianto antincendio;
    * i sistemi di protezione dalla caduta nel vano;
    * i sistemi di segnalazione orizzontale e verticale.


Fonte: UNI.
 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 


Commenta questo articolo!


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: