LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano di approfondimento sulla sicurezza sul lavoro
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

29 luglio 2009 - Cat: Lavoratori
  

I quesiti sul decreto 81/08: quali obblighi per aziende senza dipendenti?


Il Decreto 81 si applica anche alle aziende senza dipendenti o equiparati? Sono obbligatori la valutazione dei rischi, l’istituzione del servizio SPP e la formazione antincendio e primo soccorso? A cura di G. Porreca.

google_ad_client

Chiarimenti circa gli obblighi normativi per lavoratori autonomi, esercenti e commercianti che lavorano per conto loro, senza dipendenti o equiparati: devono essere in regola con il D.Lgs. 81/08? A cura di G. Porreca (www.porreca.it). 
 
---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----



Quesiti
- Lavoro da solo e gestisco un bar ed un mio conoscente lavora da solo e conduce un negozio di abbigliamento. Non è chiaro a quali obblighi dobbiamo adempiere per essere in regola con il D. Lgs. n. 81/2008. Dobbiamo istituire il SPP, elaborare il DVR e frequentare il corso di formazione di primo soccorso e antincendio? Si applicano nei nostri confronti gli obblighi di cui all’art. 21 del D. Lgs. n. 81/2008?
 
- Volevo una informazione a riguardo dell’obbligo di effettuare la valutazione dei rischi e di redigere il DVR per un esercizio commerciale nel quale lavora solo la titolare. Serve farlo? E se sì è sufficiente fare la autocertificazione della valutazione dei rischi?
 
Risposta
Ogni qualvolta un soggetto assume la figura di datore di lavoro, qualunque sia la sua attività (commerciale, artigianale ecc.), dovendo lo stesso tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori dipendenti o ad esso equiparati, si applicano tutte le disposizioni di cui al D. Lgs. 9/4/2008 n. 81, contenente il Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro, (istituzione del servizio di prevenzione e protezione, formazione,  valutazione dei rischi, redazione del DVR, autocertificazione, ecc). Nel caso prospettato quindi lavorando gli esercenti da soli e non avendo lavoratori dipendenti o ad esso equiparati non vanno applicate le disposizioni in materia di salute e di sicurezza previste dal citato D. Lgs. n. 81/2008.
 
E’ vero che tale decreto legislativo, con l’art. 21 detta delle disposizioni che si riferiscono ai lavoratori autonomi, consistenti negli obblighi di utilizzare attrezzature di lavoro conformi alle disposizioni di cui al Titolo III (lettera a), di munirsi e di utilizzare i dispositivi di protezione conformemente alle disposizioni di cui al Titolo III (lettera b) nonché di munirsi di apposita tessera di riconoscimento corredata di fotografia e contenente le proprie generalità qualora effettuino la loro prestazione in un luogo di lavoro nel quale si svolgano attività in regime di appalto o subappalto (lettera c), ma bisogna intendersi sulla definizione di lavoratore autonomo ai fini della applicazione dello stesso articolo 21.
 
L’articolo 21 del D. Lgs. n. 81/2008 a proposito dei lavoratori autonomi rinvia all’articolo 2222 del codice civile il quale è inserito nel Capo I del Titolo III dello stesso codice civile che contiene delle disposizioni generali relative appunto ai lavoratori autonomi. Lo stesso stabilisce che le norme del Capo I si applicano ad una “una persona che si obbliga a compiere verso un corrispettivo un'opera o un servizio, con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione nei confronti del committente”. E’ chiaro quindi che l’art. 21 non si riferisce a coloro che lavorano da soli e basta, ma a coloro che lavorano da soli e per conto di un committente per il quale, dietro corrispettivo, compiono un’opera o un servizio con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione. Ciò del resto emerge anche dalla lettura della lettera c) del comma 2 dello stesso articolo 21, relativo all’obbligo di munirsi di tesserino di riconoscimento, allorquando viene esplicitamente fatto riferimento a delle prestazioni di lavoro da parte del lavoratore autonomo in regime di appalto.
 
Per quanto sopra indicato quindi ed in risposta ai quesiti formulati, si ribadisce che colui che svolge la propria attività nell’ambito della sua azienda da solo e per proprio conto, qualunque sia la sua natura, non è tenuto alla applicazione delle disposizioni in materia di salute e di sicurezza di cui al D. Lgs. n. 81/2008. 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 


Commenta questo articolo!


Autore: Emiliano Falorni09/07/2014 (21:52:01)
in risposta a "Autore: fulvio.zucchi"
essendo 2 soci in azienda, anche alternativamente uno è Amministratore Delegato, l'altro è RLS.. quindi almeno per me, procedure standardizzate..
Autore: FG SNC05/07/2014 (15:19:44)
sono una societa' snc di idraulica con tre soci parti uquali devo eseguire un lavoro su un cantiere per un impresa con pos durc
e direttore della sicurezza la mia societa'
di idraulica comi si deve comportare con il pos.
I punteggi la corrente e' del'impresa

grazie FG SNC
Autore: annamaria patruno01/07/2014 (09:14:05)
sono un'estetista ...mia madre risulta come proposto...io devo fare la valutazione dei rischi ? non ho nessun dipendente...come funziona
Autore: emilio sperindio24/04/2014 (19:14:38)
ho capito!! la soluzione del problema in merito all'obbligo di redazione del DVR per le aziende senza dipendenti è la seguente: se lo fai, non serve! se non lo fai però ci vuole! eh eh eh ...lavoratori autonomi, cattivoni! credevate di farla franca ehh!? eccovi una bella multona!
Autore: SILVIA PERINI24/02/2014 (18:55:38)
BUONA SERA,HO UN NEGOZIO (SENZA DIPENDENTI)
DI ABBIGLIAMENTO E RIPARAZIONI. PER SISTEMARE GLI ESPOSITORI VORREI CHIAMARE UNA RAGAZZA ESPERTA E PAGARLA CON I BUONI LAVORO.
DEVO FARE I CORSI RSPP ANTINCENDIO E SOCCORSO
CON VALUTAZIONE DEI RISCHI .
I CORSI ONLINE SARANNO RICONOSCIUTI E VALIDI?
CORDIALI SALUTI SILVIA
Autore: Domenico Piscitelli24/02/2014 (16:39:53)
Salve, siamo un'associazione bandistica musicale senza dipendenti alla quale il Comune affitta un locale per una volta alla settimana nelle ore serali, siamo obbligati a redigere il DVR, come richiesto dal Comune?
Autore: Denise Bolzano10/02/2014 (12:43:23)
Salve,
Reassumendo: avendo un bar con dipendenti quali corsi di formazione e aggiornamento devo fare? ( o aver fatto)? Me li propongono sempre e vorrei essere sicuro..
Autore: V.P SNC18/10/2013 (13:49:33)
Società snc senza dipendenti,che si occupa di falegnameria,che obblighi ha riguardo la sicurezza? GRAZIE
Autore: Mario Milano12/03/2013 (10:30:40)
Buonasera, sono un giovane imprenditore. A breve inizierò la mia attività, ovvero un centro revisioni auto, insieme alla mia socia nonchè mia moglie, con la quale abbiamo istituito una s.a.s.
Mi premerebbe sapere a quali obblighi devo adempiere in riferimento al D.Lgs 81/2008 (corsi r.s.p.p. - antincendio - primo soccorso - r.l.s. dvr ed eventualmente la nomina del medico competente.
Preciso che non avremo nessun dipendente.
Qualcuno può fugare i nostri dubbi? Grazie mille
Autore: Omar Pini26/02/2013 (18:13:35)
Buonasera, sono un giovane imprenditore. A breve inizierò la mia attività di vendita in un locale in affitto di 30 mq insieme alla mia socia con la quale abbiamo istituito una s.a.s.
Abbiamo provveduto ad acquistare un estintore e la cassetta di pronto soccorso.
Mi premerebbe sapere se è necessario redigere e presentare il DVR ed eventualmente a quali obblighi di legge siamo tenuti ad assolvere.
Preciso che non avremo nessun dipendente.
Qualcuno può fugare i nostri dubbi?
Autore: Cristina21/01/2013 (20:17:11)
S.n.c. Due soci per negozio. Quali obblighi?
Autore: massimiliano pellarin14/12/2012 (00:25:35)
sto aprendo un bar contratto affitto aziendale senza nessun dipendente, che tipo di requisiti sono necessari,servono i corsi formazione, se si potrebbe specificarli. la ringrazio
Autore: renato scarpa28/03/2011 (11:32:21)
Le società di persone e nello specifico una s.n.c. composta da due soci,
è obbligata a sottostare alla normativa sulla sicurezza D.lgs 81/2008 ?
Autore: Giovanni Onesti07/04/2010 (12:41)
Mi chiedo a che cosa serve avere un estintore (ed è obbligatorio averli in ogni attività con o senza dipendenti!!!) se poi non si è capace ad utilizzarlo, non si conosce il tipo di fuoco ed il tipo di estinguente da utilizzare per ogni occasione... Stessa cosa vale per la cassetta di primo soccorso... Prima di dare delle risposte certe ad un esercente che chiede dei chiarimenti bisognerebbe pensarci! Chiaro che la valutazione dei rischi non è necessaria, ma i corsi come ho spiegato sono comunque obbligatori!
Arrivederci
Giovanni Onesti
Autore: Li Volsi Daniele05/02/2010 (14:18)
Salve.
Siamo due soce, titolari di una pasta fresca, siamo obbligate a svolgere il corso di primo soccorso verso i clienti?
Grazie.
Autore: Alessandro01/08/2009 (10:03)
Rispondendo al quesito di Fulvio già da prima del D.lgs 81/2008 le società con soli soci erano soggette all'applicazione degli adempimenti di sicurezza sul lavoro. Esempio: SRL dove lavorano solo due soci deve avere tutto come se fosse con dipendenti perchè il secondo socio viene equiparato ad un dipendente. Capisco che sia un po una "stranezza" ma è così.
Quindi Corsi, nomine, autocertificazione o meglio valutazione dei rischi, RLS etc...

Buone vacanze a tutti.
Alessandro
Autore: Federico Ciprian29/07/2009 (12:23)
L'art. 21 del Testo Unico fa riferimento anche alle Aziende familiari quindi ad aziende che non hanno dipendenti ma si servono saltuariamente o con continuità dell'operato di familiari.
In questo caso si applica solo l'art. 21 del Testo Unico e non ci sono obblighi di valutazione dei rischi, formazione, antincendio, primo soccorso?
Grazie.
Autore: Agatino Brancato29/07/2009 (12:04)
Premessa: leggo continuamente gli articoli pubblicati sul Vs. Sito e li ritengo un validissimo aiuto per chi, come me, si occupa di Safety.
Tuttavia in questo caso ritengo che la risposta non è assolutamente aderente alla Legislazione poichè, pur non essendo tenuto alla redazione del DVR, il titolare di qualsiasi attività aperta al pubblico NON PUO' NON TUTELARE LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI CLIENTI!!!
IN SECONDO LUOGO CHI DA' LE RISPOSTE AI QUESITI DOVREBBE FIRMARSI!!!
Agatino Brancato
Autore: fulvio.zucchi29/07/2009 (09:15)
la domanda mi sorge spontanea, ma se ci sono due soci artigiani che svolgono la loro attivita' senza dipendenti?
ognuno svolge la sua attivita' dell'ambito della sua azienda solo e per proprio conto, ma l'azienda e' composta da due titolari,l'esempio classico e' officina meccanica riparazione auto con due soci senza dipendenti.
sono soggetti agli stessi obblighi?

FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: