LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano sulla sicurezza sul lavoro, ambiente, security
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

  

Le immagini dell’insicurezza


Nulla si butta, tutto si recupera.

Pubblicità

 
Mantova, 5 Feb - Il titolo delle immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no di oggi  gioca un po’ sull’ambientazione nella quale la fotografia è stata scattata.
 
 
L’immagine è eloquente: per depositare materiali da recuperare all’interno di un cassone scarrabile qualcuno ha predisposto una scala di accesso, o per meglio definirla una “pedana speciale”, utilizzando materiali che probabilmente sono in gran parte recuperati e tra i quali sono visibili pallet di legno, pezzi di moquette, una cisterna in polietilene con gabbia in ferro. Il tutto assemblato con alcuni tavoloni, chiodi e certamente tanta pazienza.
 

Pubblicità
Aggiornamento Preposti - 2 orePreposti - Aggiornamento Preposti - 2 ore
Corso online di aggiornamento per Preposti di tutti i settori o comparti aziendali. Costituisce quota dell'aggiornamento quinquennale di 6 ore.
 
 
Ok che il termine “pallet” in italiano viene tradotto come “pedana”, ma in questo caso forse lo scrupoloso addetto non ha colto il corretto significato del termine, ma soprattutto ha utilizzato in maniera scorretta i materiali a sua disposizione.
 
 
Si ringrazia il Dott. Alberto Vergnani per la fotografia
 
Geom. Stefano Farina, Responsabile Nazionale Comitato AiFOS COSTRUZIONI
 
 




Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Forum PuntoSicuro

COMMENTA questo articolo nel FORUM di PuntoSicuro!

 


Commenta questo articolo!


Rispondi Autore: Maria Cristina Motta05/02/2016 (08:54:49)
Io ci vedo tanta buona volontà, forse per supplire a una carenza di mezzi?
Rispondi Autore: Roberto Termini05/02/2016 (09:49:48)
Vero, tanta buona volontà... ci ha messo anche l'antisdrucciolo sui gradini... cosa ci voleva ad aggiungere due corrimano laterali...
Rispondi Autore: fausto pane05/02/2016 (17:20:53)
Mi piace pensare che l'autore dell'"opera", fedele lettore di PUNTO SICURO, faccia tesoro dei preziosi consigli, non ultimo quello di provvedere ad un cancelletto sulla sommità della scala, al fine di non precipitare nel cassone, una volta finita la scala...
Fine ingloriosa per un vero genio, diamine!
Saluti a tutti

FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: