960x90 Expotraining settembre
LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano di approfondimento sulla sicurezza sul lavoro
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi ogni giorno le principali notizie sulla sicurezza nei luoghi di lavoro!
Iscriviti alla newsletter di PuntoSicuro
Accedi alla Banca Dati
Accedi alla Banca Dati di PuntoSicuro Nuovo utente?
X
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
social-login social-login social-login

  

Le immagini dell’insicurezza


Manutenzione ordinaria, speriamo di no!!! Incentiviamo la rottamazione.

Pubblicità
 
Trento, 27 Lug - Le immagini di oggi ci mostrano le modalità con le quali è stata effettuata la manutenzione di una piattaforma di lavoro elevabile (PLE). Si tratta di una piattaforma mobile di tipo pantografato (a forbice) dove l’area di lavoro in quota viene ampliata mediante un meccanismo di tipo a ribalta con cerniere e catena di sicurezza.
 

Pubblicità
La sicurezza nel cantiere edileVideocorsi in DVD - La sicurezza nel cantiere edile
Formazione sui rischi specifici dei lavoratori nei cantieri edili (Art. 37 D.Lgs. 81/08)

L’elemento fondamentale da considerare è che in questo tipo di piattaforma la catena di sicurezza è l’unico sistema di garanzia contro il cedimento del piano di lavoro e pertanto tutti gli elementi che la compongono devono essere correttamente manutentati e verificati.
 
E’ inutile precisare che la piattaforma in esame non risulta essere idonea all’attività nella quale doveva essere impiegata.
 
 
 
In particolare i principali punti di non conformità risultano essere:
-          Foto 02 e 03: la catena di sicurezza è stata sostituita con una normale catena acquistabile in ferramenta e pertanto non idonea all’utilizzo;
 
-          Foto 02 e 03: i ganci di tenuta della catena, che in origine erano saldati sulla struttura della navicella, si sono deteriorati e perciò sono stati sostituiti con dei bulloni.
In particolare l’aggancio inferiore è realizzato collocando un semplice bullone posizionato in un foro realizzato nella lamiera.
Da notare pure che il dado risulta solo parzialmente avvitato ed il sistema è privo di ogni elemento di sicurezza antisfilamento (controdadi, coppiglie o quant’altro);
 
 
 
 
 

 
 
-          Foto 04: il sistema di tenuta a scorrimento del parapetto risulta privo di alcuni dei suoi elementi costruttivi ed in un caso si è provveduto a bloccare il tutto con del normale filo di ferro;
 
 
 
-          Foto 05: la consolle dei comandi è notevolmente danneggiata e rimaneggiata, a prima vista si vedono numerose riparazioni e modifiche effettuate in modo approssimativo.
 
 
 
A tutto ciò si aggiunge la “classica” fascetta posizionata a bloccare sul “sempre aperto” il sistema di scorrimento dell’elemento di chiusura del parapetto nel punto di accesso al piano di lavoro (foto 01).
 
Destinazione? Centro di Rottamazione !!!
 
 
Farina Geom. Stefano, Responsabile Nazionale Comitato Costruzioni di AiFOS
 
 
 
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 


Commenta questo articolo!


Autore: Chris Bin27/07/2012 (09:04:18)
Ma una bella segnalazione allo SPISAL (o ente di pari livello) non sarebbe la cosa migliore? Troppo anonimato non colpisce chi veramente crea le situazioni di pericolosità nei confronti di chi, invece, ha un occhio di riguardo.
Per favore, oltre a segnalare sti fatti in questo meraviglioso sito, dateci anche conferma che questi casi sono stati segnalati e magari anche degli sviluppi...
Grazie.

Christian

FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: