LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano sulla sicurezza sul lavoro, ambiente, security
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

  

I quesiti sul decreto 81: obblighi dell’impresa affidataria fornitrice


Un quesito sugli obblighi di un’impresa affidataria fornitrice di materiali nei cantieri edili. È tenuta a redigere il POS? Può incaricare un tecnico esterno per il controllo delle operazioni subappaltate? A cura di Gerardo Porreca.

Pubblicità

Bari, 4 Giu – Un quesito sugli obblighi di un’ impresa affidataria fornitrice di materiali nei cantieri edili. È tenuta a redigere il POS? Può incaricare un tecnico esterno per il controllo delle operazioni subappaltate?. A cura di Gerardo Porreca ( www.porreca.it).
 

Pubblicità

Quesito
Nel caso in cui un’impresa edile alla quale è stata appaltata una fornitura e posa in opera dei materiali necessari per la costruzione di un fabbricato si limita a fare la sola fornitura affidando la messa in opera ad un’altra impresa è tenuta la stessa, quale mera fornitrice di materiali, a redigere il POS? Può altresì la stessa impresa incaricare un tecnico esterno per il controllo delle operazioni di messa in opera subappaltate?
 
Risposta
La risposta al quesito richiede la consultazione delle disposizioni di legge in materia di salute e di sicurezza sul lavoro che il D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i. ha posto a carico dei datori di lavoro delle imprese che operano in un cantiere temporaneo o mobile e più in particolare dei datori di lavoro delle imprese affidatarie e delle imprese fornitrici di materiali ed attrezzature nonché delle disposizioni riportate nell’Allegato XVII dello stesso D. Lgs. n. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 3/8/2009 n. 106, contenente i requisiti di idoneità tecnico-professionale che devono possedere le imprese ed i lavoratori autonomi ai quali un committente vuole affidare dei lavori da eseguire in un cantiere temporaneo o mobile.
 
(...)
 
La risposta completa è disponibile per gli abbonati in area riservata:
 
 
 
 
 
Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 


Commenta questo articolo!


Rispondi Autore: KO Tecnico04/06/2014 (11:37:02)
Mi auguro che nell'articolo ci sia scritto che devono farlo il POS senza se e senza ma.
E lo sanno bene, infatti dopo la richiesta si defilano accordandosi col committente, limitandosi alla consegna e rinunciando ahimè alla cresta sul posatore.

FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: