LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano di approfondimento sulla sicurezza sul lavoro
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

  

''Casa dolce casa?''


Come vivere la tua casa in sicurezza. L'opuscolo, realizzato da ISPESL e INAIL, e' disponibile in rete.

E' stato reso disponibile on-line l'opuscolo ''Casa dolce casa? - Come vivere la tua casa in sicurezza'', realizzato dal gruppo di lavoro per la campagna divulgativa ed informativa di Ispesl ed Inail sui rischi in ambiente domestico. L'opuscolo si rivolge in particolare alle persone che per necessità svolgono o hanno scelto di svolgere la loro attività nell'ambito domestico. In particolare intende richiamare la loro attenzione su azioni e comportamenti che, in quanto ripetuti quotidianamente, si danno per scontati. Con l'ausilio di disegni e tabelle, l'opuscolo , in termini piani e sintetici, richiama l'attenzione sui rischi piu' frequenti e più gravi presenti nelle nostre abitazioni e suggerire comportamenti corretti ''Per prevenire''. Ricordiamo che spesso i rischi sono sottovalutati per eccesso di familiarità. Gli argomenti affrontati sono i seguenti: -Gli infortuni in casa -Sentirsi bene nel proprio ambiente -Il Fuoco -L'Elettricità -Il Gas -Le Sostanze chimiche -L'Acqua -Le Cadute -Posture e movimento -Piccoli infortuni -L'assicurazione contro gli infortuni domestici L'opuscolo non trascura neppure l'apetto ''psicologico'' degli infortuni domestici; nella sezione ''Sentirsi bene nel proprio ambiente'' si considera infatti come lo stress, le preoccupazioni, i disagi psicologici ma anche gli stati d'animo eccessivamente euforici, possano essere causa di disattenzione e far trascurare precauzioni e comportamenti corretti. Anche riguardo a tale aspetto sono forniti consigli utili per la prevenzione quale, ad esempio, imparare a dare priorità alle cose da fare, rispettando le proprie caratteristiche e i propri bisogni. L'opuscolo.
 


Commenta questo articolo!


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: