DynDevice LCMS: l'innovativa piattaforma e-learning con editor SCORM™ realizzata da Mega Italia Media.
LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano di approfondimento sulla sicurezza sul lavoro
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi ogni giorno le principali notizie sulla sicurezza nei luoghi di lavoro!
Iscriviti alla newsletter di PuntoSicuro
Accedi alla Banca Dati
Accedi alla Banca Dati di PuntoSicuro Nuovo utente?
X
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

  

Indicazioni sull'espletamento dei procedimenti prevenzione incendi


Disponibili sul sito dei Vigili del Fuoco tutte le informazioni per la prevenzione incendio in azienda.

Pubblicità

 
La sicurezza antincendio è tra i diritti fondamentali tutelati dalla Costituzione italiana con l'intento di garantire a tutti i cittadini un livello adeguato di protezione determinato univocamente dallo Stato per l'intero territorio nazionale. A tal fine il legislatore ha stabilito che le attività a maggior rischio d'incendio siano sottoposte ad un controllo pubblico affidato al Ministero dell'interno tramite il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco. Il controllo è svolto in generale su richiesta degli interessati (enti e privati responsabili delle attività) e pertanto il primo passo è sapere se la propria attività è soggetta a tale obbligo. Le categorie di attività per le quali occorre ottenere il certificato di prevenzione incendi sono 97 e si trovano presenti nell'elenco sottostante. Selezionando tra le seguenti la voce che più si avvicina a quella di proprio interesse si può essere guidati nella ricerca.


Pubblicità
La squadra antincendioVideocorsi in DVD - La squadra antincendio
Come funziona una buona squadra? Cosa deve fare? Formazione completa sulla squadra antincendio

Gli adempimenti procedurali di prevenzione incendi.
 
L'attuale disciplina, dettata dalla legge n. 966/1965, dal D.P.R. n. 577/1982 e dal D.P.R. n. 37/1998, prevede che l'attività di controllo delle condizioni di sicurezza per la prevenzione incendi, svolta dai Comandi provinciali dei Vigili del fuoco, sia articolata in due fasi tra loro coordinate:
 
- richiesta di parere di conformità sui progetti al fine di accertare la conformità dell'opera ai criteri di prevenzione incendi;
 
- richiesta di visita sopralluogo per riscontrare, anche sulla base di idonea documentazione tecnica, la rispondenza dell'opera realizzata al progetto approvato, al fine del rilascio del Certificato di prevenzione incendi;
 
Altri adempimenti a carico di enti e privati responsabili di attività soggette ai controlli di prevenzione incendi sono relativi:
 
- al rinnovo del Certificato di prevenzione incendi;
 
- alla richiesta di deroga al rispetto di specifiche disposizioni antincendio, qualora ne ricorra il caso.
 
Principali Attività
Depositi: Principali sostanze legate alla categoria depositi.
 
Stabilimenti, officine, laboratori, impianti produttivi: Principali sostanze legate alla categoria stabilimenti, officine, laboratori e impianti produttivi.
 
Insediamenti civili e commerciali: Principali sostanze legate alla categoria insediamenti civili e commerciali.
 
Impianti tecnologici e di distribuzione: Principali sostanze legate alla categoria impianti tecnologici e di distribuzione.
 
 
 
Fonte: Vigili del Fuoco


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 


Commenta questo articolo!


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: