LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano di approfondimento sulla sicurezza sul lavoro
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

  

Cosa fare in caso ci si trovi in un bosco investito da un incendio


I consigli dei Vigili del Fuoco per affrontare l’emergenza.

Gli incendi boschivi distruggono ogni anno porzioni consistenti del patrimonio boschivo del nostro Paese. Purtroppo la maggior parte degli incendi boschivi non ha origine da fenomeni naturali di autocombustione, ma da azioni volontarie di piromani o dall’inosservanza da parte di alcuni cittadini di semplici norme di prevenzione.

Il materiale combustibile nel bosco è rappresentato dalla vegetazione presente che, in funzione delle varie condizioni atmosferiche, può prendere fuoco più o meno facilmente (nella stagione secca ad esempio).
Chi visita il bosco deve avere cura di non provocare inneschi che potrebbero degenerare in un gigantesco incendio. "L’innesco – ricordano i Vigili del Fuoco - può essere rappresentato da una sigaretta accesa gettata per noncuranza su arbusti secchi, oppure da un fuoco acceso per un pic-nic e poi non adeguatamente spento."

Oltre all’inestimabile danno naturale che un incendio può provocare, un incendio può provocare anche vittime.

Ma cosa fare nel caso si rimanga coinvolti involontariamente in un incendio, come agire, come mettersi in salvo?
La risposta arriva dai Vigili del Fuoco, che hanno pubblicato sul loro sito semplici ma utili consigli.

"Se vi trovaste in un bosco investito da un incendio ricordate questi elementari suggerimenti:

-Per scegliere una giusta direzione di fuga osservate il fumo che proviene dall’incendio: se lo vedete venirvi incontro, allontanatevi dando le spalle al vento, se il fumo si allontana, allontanatevi camminando contro vento

-Evitate di inalare il fumo respirando attraverso un fazzoletto possibilmente bagnato

-Se siete vicino ad un fiume, dirigetevi verso le sue rive ed immergetevi nelle sue acque

-Se la respirazione diventa difficile a causa del fumo, ricordatevi che esso non arriva mai al suolo, distendetevi a terra e respirate lentamente, tenendo il naso a livello del terreno

-Se siete nelle vicinanze di una sorgente, raggiungetela a bagnatevi tutto il corpo e i vestiti; questo potrebbe esservi utile se doveste attraversare una zona surriscaldata

-Fate attenzione ai focolai, alle ceppaie e ai tronchi che ardono; passando vicino ad un albero bruciato o danneggiato fate attenzione a non essere colpiti da materiale che potrebbe eventualmente cadere."
 


Commenta questo articolo!


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: